Home Rodigino Delta Nasce il parco giochi dei nonni a Porto Tolle

Nasce il parco giochi dei nonni a Porto Tolle

200424954-001

Grandi e piccini insieme in uno spazio di condivisione e convivialità. Nasce con questo intento il “Parco dei nonni” che vedrà la luce a Porto Tolle. Sarà un luogo dove anziani e bimbi potranno stare insieme all’aria aperta. Il progetto si inserisce nell’ambito degli interventi di riqualificazione urbana inseriti nel PTC 16 (Porto Tolle Cantieri 2016).
L’amministrazione comunale ha investito complessivamente 200mila euro, di cui 152mila euro per i lavori di miglioramento dei parchi. Sono 9 i parchi comunali situati nelle frazioni di Pila (in via Curtarone), Boccasette (piazza San Giacomo), Polesine Camerini (in via Giulio), Ca’ Venier (in via Lione), Scardovari (viale della Repubblica e al villaggio delle Rose) e Ca’ Tiepolo, dove saranno installati dei giochi per bambini disabili al parco “Becchiati”, delle attrezzature destinate al fitness dei nonni al parco di via Michelangelo. Il parco della scuola dell’infanzia “Scarpari” sarà reso idoneo per le attività all’aria aperta dei bambini con tanto di spazi coperti.

“Andremo a rimodernare i parchi giochi che sono un punto di ritrovo significativo importante per i nostri cittadini – sottolinea il primo cittadino Claudio Bellan -. Per questo motivo nella fase di progettazione abbiamo rivolto la nostra attenzione anche alla scelta delle attrezzature che saranno allestite nei parchi pubblici: dalle panchine agli scivoli e a tutte quelle attrezzature ludiche studiate sia per i più piccini, sia per le persone disabili e sia per i nonnini. Questo per rendere più fruibili i parchi pubblici alle famiglie e a quelle persone non più giovani che alzano l’età media della nostra popolazione”commenta il sindaco Bellan.

Per quanto riguarda il corposo intervento previsto nel parco gioco adiacente la scuola materna “Scarpari”, la giunta ha deciso gli interventi da fare in sinergia con l’istituzione scolastica e le richieste dei portotollesi.

“I lavori edili permetteranno una nuova sistemazione degli spazi pubblici – spiega il sindaco – rendendo il parco più ergonomico, con zone ombreggiate e dove saranno implementate le zone gioco che rispondono ai parametri di tipo scolastico oltre che ludico”.

 

Di Guendalina Ferroparco2

Le più lette