Home Riviera del Brenta Riviera Ovest “SkarrozzanDolo”, una passeggiata per provare la disabilità

“SkarrozzanDolo”, una passeggiata per provare la disabilità

dolo-skarrozzanSkarrozzanDolo”, una passeggiata per provare la disabilità. Questa è l’iniziativa che si è svolta a inizio dicembre in centro a Dolo in occasione della giornata internazionale per le persone con disabilità. L’iniziativa è stata promossa dall’associazione “Oltre il Muro” di Pietro Martire, con la collaborazione dell’associazione Famiglie e Abilità e dell’Ascom-Confcommercio Riviera del Brenta.

“È stata l’occasione per tutti, per vedere il mondo da una prospettiva diversa ha detto Pietro Martire- e per capire le difficoltà quotidiane che un disabile incontra. Abbiamo provato ad andare a prendere un caffè al bar, ad entrare in alcuni esercizi commerciali, a muoverci su marciapiedi e strade cittadine”.

Al progetto sono stati invitati gli amministratori comunali di Dolo, i tecnici comunali, ma anche i tcittadini che hanno voluto partecipare a questa iniziativa di sensibilizzazione. La giornata ha visto alle 10 la partenza degli amministratori comunali, alle 10.30 del primo gruppo di volontari e poi alle 11 dell’ultimo. Si è partiti da piazza del Grano, affrontando alcune via del centro quali via Zinelli, via Garibaldi, l’Isola Bassa, via Guolo, via Arino e via Cairoli.

“Abbiamo voluto verificare tutti insieme l’accessibilità del nostro comune e prepararci ad essere più smart-had – ha proseguito Pietro Martire – in linea con le strategie dell’Unione Europea che puntano ad eliminare le barriere architettoniche. La situazione del territorio comunale di Dolo è positiva, anche se ci sono alcune cose da sistemare, come il parcheggio per disabili in via Matteotti”.

Il documento COM(2010) 636 definitivo “Strategia europea sulla disabilità 2010-2020: un rinnovato impegno per un’Europa senza barriere”, individua otto ambiti d’intervento: accessibilità, partecipazione, parità di trattamento, lavoro, istruzione e formazione, protezione sociale, salute e dimensione internazionale dei diritti delle persone disabili. “Insieme possiamo andare verso una piena integrazione dei disabili -ha sostenuto Pietro Martire- un pieno esercizio dei diritti di tutti. Con questa iniziativa, vogliamo muoverci tutti insieme per andare Oltre il Muro”. Il progetto non si è concluso con questa giornata.

“Dopo la manifestazione – ha anticipato Martire – sarà indetta in municipio una tavola rotonda che sarà l’occasione per visualizzare tutte le barriere e architettoniche da abbattere, grazie ad un reportage fotografico e video che abbiamo realizzato”.

L’iniziativa è stata l’occasione per promuovere altri due progetti pensati da Pietro Martire: il corretto uso dei parcheggi riservati alle persone con disabilità e il progetto “Disability Friendly” che si rivolge ai commercianti, coinvolgendoli in un cammino di conoscenza e accoglienza delle persone con disabilità cognitiva e motoria, e che inizierà a gennaio.

 

Di Giacomo Piran

Le più lette