Monselice al voto, ecco le prime mosse

Il primo candidato sindaco per le elezioni amministrative di Monselice, è già ai blocchi di partenza. Il Pdl ha deciso di puntare le sue forze sul consigliere comunale Francesco Lunghi. Inizia così una lunga maratona fino al prossimo giugno 2009, mese in cui i cittadini saranno chiamati al voto.
Buongiorno consigliere, lei è il primo candidato sindaco per le prossime elezioni…
“Si… Nel Pdl abbiamo trovato subito un’intesa e c’è molta collaborazione, perciò non ci sono stati problemi a identificare la figura più giusta a rappresentare i cittadini…”.
Quindi Forza Italia ed An sono d’accordo sulla sua candidatura?
“Certamente… abbiamo avuto molti incontri per parlare con chiarezza sul futuro del nostro paese. I vertici di entrambi i partiti hanno fatto una scelta responsabile, pensando al bene dei cittadini”.
Perciò non avremo due liste?
“Al voto si andrà con una sola lista che comprenderà Forza Italia e An… un po’ come alle elezioni nazionali. Abbiamo già anche parlato del programma e c’è assoluta convergenza”.
Ci può anticipare qualcosa?
“Ovviamente si tratta ancora di una bozza, ma sicuramente rispecchia le linee guida dell’operato del Governo italiano. Inoltre saranno affrontate problematiche specifiche del nostro paese che riguardano le infrastrutture, la sicurezza e soprattutto il sociale”.
Cosa farete con la Lega? Alle precedenti elezioni è andata da sola al primo turno…
“Ovviamente abbiamo dialogato molto anche con loro… Ci sono tutte le premesse per andare insieme al primo turno. Anche con loro c’è un ottimo rapporto di fiducia. Vedremo quali saranno gli input che arriveranno dai vertici nazionali”.
Quindi il centrodestra sarà rappresentato solo da due liste?
“Certo che no… Con noi ci sono molte altre persone che si impegnano da anni al fianco della maggioranza. Parlo ad esempio del gruppo del consigliere Giacomo Fina che starà con noi. Inoltre potrebbe esserci una lista di appoggio del sindaco Fabio Conte”.
E l’Udc? Sembra ci sia un po’ di caos…
“L’Unione di Centro sta vivendo un periodo di cambiamento a livello nazionale ed è normale che ci sia qualche movimento anche a livello locale. Ma anche nel centro abbiamo degli amici che hanno sempre lavorato con noi e siamo sicuri che ci sosterranno contro la sinistra”.
Vi sentite in vantaggio rispetto ai vostri avversari?
“In queste settimane è stato fatto un sondaggio a livello regionale per capire cosa ne pensano i cittadini. Ancora non ci sono i dati definitivi, ma il centrodestra ha un grande vantaggio. Inoltre potrebbe anche passare la nuova legge elettorale che prevede la vittoria al primo turno con il 40% più 1 degli aventi diritto al voto. Senza contare che il numero totale dei consiglieri dovrebbe diventare 16, di cui 5 all’opposizione e 11 alla maggioranza. E’ chiaro che i gruppi più piccoli avrebbero vita davvero difficile”.
Quindi non ha paura di perdere?
“Sono certo che i cittadini alla fine daranno il loro voto a chi sa amministrare. Il lavoro della nostra amministrazione è davanti agli occhi di tutti”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento