Tutti pronti per il voto

Nel Miranese la lotta politica si infittisce in previsione delle comunali di giugno. A Scorzè l’ente locale è stato commissariato. Il sindaco in carica Clara Caverzan ha dovuto lasciare in modo anticipato il suo mandato amministrativo. A Noale invece il centrosinistra punta a fare il bis anche se Pdl e Lega sono convinte stavolta di strappare il Comune. A Spinea invece la rimonta la tenta il centrosinistra dopo due mandati consecutivi del sindaco Claudio Tessari.
Ma torniamo a Scorzè. Qui il favorito per guidare la corsa del centrodestra, al momento in cui chiudiamo il giornale, appare Giovanni Battista Mestriner che la spunta su Manuela Barbiero. Mesteriner, ex presidente del consiglio comunale dell’ultima legislatura targata Clara Caverzan, è stato fino a pochi mesi fa esponente di spicco dell’Udc ma poi, circa un mese fa, ha ufficializzato il suo passaggio al Pdl. Il dialogo interno con la Lega non è facile. La Lega ha espresso la sua preoccupazione per quello che l’ala di Forza Italia del Pdl vuole portare avanti sulla variante alla 515, ovvero cavalcare l’idea del tracciato originale a nord della centrale elettrica. La Lega invece vuole lo spostamento a sud e prevedere le complanari accordate con l’assessore regionale alla Viabilità Renato Chisso in funzione del nuovo casello del Passante.
A Spinea, invece, ci sono i nomi dell’attuale vice sindaco Edmondo Piazzi e quello dell’assessore all’Ambiente Giovanni Da Lio. La situazione però è incerta, le civiche sostenute dall’attuale sindaco Claudio Tessari hanno già candidato a sindaco l’assessore al Commercio Fabio Padovan. Bisognerà vedere la posizione di Alleanza nazionale.
Fabio Padovan è il candidato sindaco per le liste civiche di Spinea alle prossime amministrative di giugno. Correrà sostenuto dalla Lista Claudio Tessari e da Uniti per Spinea, che nei giorni scorsi hanno avuto alcuni incontri per definire gli ultimi dettagli dell’operazione di lancio del pupillo del sindaco. Padovan, 34 anni, attualmente è assessore al Commercio, turismo e politiche giovanili del Comune. Delfino di Claudio Tessari fin dalla sua nomina ad assessore, poco più di un anno fa, al posto dell’Udc Roberto Chinellato. A lanciarlo è stato Tessari che spiega così di voler dare continuità al lavoro degli ultimi due mandati. Il centrosinistra invece al momento non ha ufficializzato le candidature.
Infine Noale, dove il centrodestra tenta di strappare il sindaco al centrosinistra. Al momento l’unica mossa chiara l’ha fatta il Pdn (Partito del nord est) che ha presentato la sua lista. Il Pdn vuole andare avanti da solo e di presentare un proprio uomo. Nel programma del Pdn c’è la volontà di far concludere in tempi rapidi la variante alla 515, dare il via libera alla tangenziale ad ovest, creare una Fondazione (il 51% del Comune e il 49% a privati) per gestire la casa di riposo.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Tutti pronti per il voto

Nel Miranese la lotta politica si infittisce in previsione delle comunali di giugno. A Scorzè l’ente locale è stato commissariato. Il sindaco in carica Clara Caverzan ha dovuto lasciare in modo anticipato il suo mandato amministrativo. A Noale invece il centrosinistra punta a fare il bis anche se Pdl e Lega sono convinte stavolta di strappare il Comune. A Spinea invece la rimonta la tenta il centrosinistra dopo due mandati consecutivi del sindaco Claudio Tessari.
Ma torniamo a Scorzè. Qui il favorito per guidare la corsa del centrodestra, al momento in cui chiudiamo il giornale, appare Giovanni Battista Mestriner che la spunta su Manuela Barbiero. Mesteriner, ex presidente del consiglio comunale dell’ultima legislatura targata Clara Caverzan, è stato fino a pochi mesi fa esponente di spicco dell’Udc ma poi, circa un mese fa, ha ufficializzato il suo passaggio al Pdl. Il dialogo interno con la Lega non è facile. La Lega ha espresso la sua preoccupazione per quello che l’ala di Forza Italia del Pdl vuole portare avanti sulla variante alla 515, ovvero cavalcare l’idea del tracciato originale a nord della centrale elettrica. La Lega invece vuole lo spostamento a sud e prevedere le complanari accordate con l’assessore regionale alla Viabilità Renato Chisso in funzione del nuovo casello del Passante.
A Spinea, invece, ci sono i nomi dell’attuale vice sindaco Edmondo Piazzi e quello dell’assessore all’Ambiente Giovanni Da Lio. La situazione però è incerta, le civiche sostenute dall’attuale sindaco Claudio Tessari hanno già candidato a sindaco l’assessore al Commercio Fabio Padovan. Bisognerà vedere la posizione di Alleanza nazionale.
Fabio Padovan è il candidato sindaco per le liste civiche di Spinea alle prossime amministrative di giugno. Correrà sostenuto dalla Lista Claudio Tessari e da Uniti per Spinea, che nei giorni scorsi hanno avuto alcuni incontri per definire gli ultimi dettagli dell’operazione di lancio del pupillo del sindaco. Padovan, 34 anni, attualmente è assessore al Commercio, turismo e politiche giovanili del Comune. Delfino di Claudio Tessari fin dalla sua nomina ad assessore, poco più di un anno fa, al posto dell’Udc Roberto Chinellato. A lanciarlo è stato Tessari che spiega così di voler dare continuità al lavoro degli ultimi due mandati. Il centrosinistra invece al momento non ha ufficializzato le candidature.
Infine Noale, dove il centrodestra tenta di strappare il sindaco al centrosinistra. Al momento l’unica mossa chiara l’ha fatta il Pdn (Partito del nord est) che ha presentato la sua lista. Il Pdn vuole andare avanti da solo e di presentare un proprio uomo. Nel programma del Pdn c’è la volontà di far concludere in tempi rapidi la variante alla 515, dare il via libera alla tangenziale ad ovest, creare una Fondazione (il 51% del Comune e il 49% a privati) per gestire la casa di riposo.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento