Un anno da ricordare

di Alessandro Abbadir e Ornella Jovane

Carnevale ‘08
Il Carnevale di Venezia 2008, affidato a ll’Agenzia per gli eventi, è stato un flop sul piano delle presenze. Se nel 2007 a partecipare alla festa furono 870mila persone, quest’anno ci si è fermati alla metà, con una perdita per l’indotto

Gennaio ‘08
Asl 14 verso lo scorporo

C’è attesa anche a Cavarzere per la nomina dei direttori generali delle Asl. Il nome che il Governatore del Veneto ha deciso per l’Asl 14 è indicativo della scarsa tenuta del “matrimonio interprovinciale” fra Piove e i comuni della Saccisica, da un lato, e Chioggia con Cavarzere e Cona dall’altro.
Con la scelta di Antonio Padoan, riconfermato alla guida dell’azienda sanitaria di Mestre-Venezia e nominato direttore dell’Asl 14 a “tempo determinato” si intravede il futuro “scorporo” – i comuni padovani saranno destinati a confluire nell’Asl 16 di Padova – che sarà definitivamente approvato dalla Regione a fine novembre. La preoccupazione dei cavarzerani è per la Cittadella sociosanitaria.

Febbraio ‘08
Carnevale, presenze dimezzate

Il Carnevale di Venezia 2008, affidato all’Agenzia per gli eventi, è stato un flop sul piano delle presenze. Se nel 2007 a partecipare alla festa furono 870mila persone, quest’anno ci si è fermati alla metà, con una perdita per l’indotto. Il calo di visitatori impressionante, dovuto anche alle anticipazioni delle date (il Carnevale è partito a gennaio), fa riflettere secondo molti critici sul fatto che il Carnevale di Venezia abbia abbandonata ormai ogni velleità culturale (l’ultimo esempio di questo tipo è stato “Il drago e il Leone”, sui rapporti tra Venezia e la Cina, curato un paio d’anni fa da Maurizio Scaparro con la Biennale) e si è trasformato in un evento di puro intrattenimento.

Marzo ‘08
Entrate fiscali

A marzo arrivano i dati sulle entrate fiscali del 2007. Le tasse hanno fruttato 417,4 miliardi al lordo delle una tantum (+4,2%), ma se si depura il confronto 2006-2007, al netto delle una tantum, le casse del fisco hanno visto in un anno 22 miliardi di euro in più (+5,5%). Partenza sprint anche per gennaio 2008 che mette a segno un +4,6%. Bene su tutti i fronti, imposte dirette e indirette, e in crescita risultano anche gli incassi da ruolo, ovvero dai controlli effettuati sulle dichiarazioni. Volano poi le tasse locali: se in valore assoluto il loro apporto è contenuto la crescita risulta però, in termini percentuali, a due cifre. Dopo le anticipazioni, il Dipartimento politiche fiscali del ministero dell’Economia e delle Finanze ha pubblicato ieri i Bollettini. 2007 d’oro. Stesso andamento in Veneto e in provincia di Venezia dove le entrate sono aumentate rispetto al 2006.
Aprile ‘08
La Lega fa l’en plein nel cavarzerano

Le elezioni politiche decretano anche a Cavarzere il successo della Lega che incassa il 22% delle preferenze, una vera rivelazione rispetto al 2006 quando aveva ottenuto il 6%. Con questo bottino di voti il segretario locale Padoan bussa alla porta della maggioranza invitando l’amministrazione comunale “a prendere atto che il quadro politico cavarzerano è mutato e la Lega Nord ha un suo peso non indifferente” e auspica “un’inversione di marcia dell’attuale Giunta nei confronti della Lega”. A Cona, invece, la preoccupazione principale è sul destino del territorio. Il sindaco Anna Berto avvia un’opera di sensibilizzazione presso gli amministratori dei comuni limitrofi e chiede loro di unire le forze per scongiurare insieme l’eventualità della realizzazione di una centrale a turbogas a Cantarana. Legata a questa, la questione dell’impianto di compostaggio: si discutono i siti.

Maggio ‘08
Allagamenti in Riviera

Oltre 1.700 case finite sott’acqua, scambi d’accuse, polemiche e stivali da indossare per pulire case e garage. Dopo gli allagamenti del settembre 2007 la Riviera del Brenta va ancora sott’acqua: il 18 maggio 100 millimetri d’acqua in un’ora. A Camponogara la situazione più critica: 1000 famiglie colpite dall’alluvione, delle quali ancora 300 ieri erano a mollo. Oltre settecento abitazioni allagate nel resto della Riviera: 200 a Campagna Lupia, 200 a Mira, cento a Fiesso e cento Fossò, altre cento fra Stra e Dolo. Si ricomincia con la trafila della richiesta di risarcimento danni gestita dal commissario straordinario Mariano Carraro.

Giugno ‘08
L’Umberto I chiude
Il vecchio ospedale di Mestre Umberto I ha chiuso i battenti. C’è stato il trasferimento dei pazienti al nuovo ospedale dell’Angelo. Tredici reparti sono stati portati all’Ospedale dell’Angelo a metà mese: ortopedia, oculistica, ostetricia-ginecologia, pediatria, pneumologia, otorinolaringoiatria, chirurgia toracica, plastica e maxillo-facciale, urologia, terapia antalgica, neurochirurgia, neurologia.

Luglio ‘08
Il movimento del 20%

Gli enti locali chiedono al governo maggiori risorse per garantire importanti servizi ai cittadini. La proposta di poter disporre del 20% della compartecipazione Irpef parte da 400 sindaci del Veneto e molti del Veneziano. La provincia sostiene questa richiesta.
Concluso l’anno scolastico è tempo di bilanci. Il vicepresidente e assessore all’Educazione Andrea Ferrazzi ha visitato il distretto scolastico di Chioggia, in particolare l’istituto tecnico “Cestari”, confermando l’impegno della Provincia di Venezia per l’edilizia scolastica e progetti didattici significativi, come quello contro l’abbandono scolastico che a Chioggia ha dato ottimi risultati.

Agosto ‘08
Il gioiello di Calatrava

Il quarto ponte sul Canal Grande tra piazzale Roma e la stazione. L’effetto panoramico è grandioso, punto di vista inedito che abbraccia Santa Chiara, piazzale Roma e il primo tratto di Canal Grande fino alla cupola di San Simeon Piccolo. Dopo l’apertura però non sono mancate le polemiche: troppe persone infatti sono cadute su questo ponte che appare inadatto ai disabili.
Si aggrava però la situazione occupazionale a Porto Marghera. Gli operai della Sirma che saranno licenziati, protestano per giorni sui tetti della fabbrica.

Settembre ‘08
Mafia a Cantarana

Cona, insieme a Chioggia, è sulle bocche di tutti per una clamorosa quanto inquietante notizia di cronaca che riguarda la svolta dell’inchiesta sui boss mafiosi Salvatore e Sandro Lo Piccolo, successori di Provenzano come capi riconosciuti di Cosa Nostra. Dall’indagine della Direzione distrettuale antimafia di Palermo sulle infiltrazioni mafiose al nord risultava che il clan dei Lo Piccolo avessero pianificato un consistente investimento immobiliare a partire da Chioggia. Qui Cosa nostra intendeva mettere le mani sulla riqualificazione dell’area detta Adria Docks con l’acquisto di 80 appartamenti. Tra gli altri affari anche l’acquisto a Cantarana di Cona di 8 villette. La notizia lascia senza parole i residenti di Cona e il sindaco Anna Berto. “Non abbiamo avuto sentore di nulla — afferma — che non rientrasse nella normalità”.
Il maltempo colpisce duramente le terre del basso veneziano il 13 settembre. In mezz’ora precipitano 50mm di pioggia, pari ad un terzo delle precipitazioni annue. Case, negozi, scantinati finiscono sott’acqua.

Ottobre ‘08
Cassaintegrazione

La crisi finanziaria internazionale ha contagiato l’economia reale, senza risparmiare nessun settore, né grandi e piccole aziende. All’Aprilia, al Centro per l’impiego di Mestre, in un giorno di ottobre in sole tre ore ben 280 neo-disoccupati si sono iscritti nelle liste di mobilità. Secondo i dati della Provincia i lavoratori licenziati e messi in mobilità (2.500) nel 2008 sono cresciuti del 150%, il ricorso alla cig del 30%. Chimica, tessile e abbigliamento, legno e arredamento, metalmeccanica, edilizia. La crisi mondiale, acuita dal caos nelle Borse e dalla forte riduzione del credito bancario, sta degenerando e travolge il tessuto di piccole, medie e grandi aziende che ha sempre contraddistinto il Veneto e, in particolare, Venezia e la sua provincia.

Novembre ‘08
Crisi politica

In primo piano la crisi politica che si è verificata nella giunta di Chioggia con l’allontanamento dell’assessore Malaspina dalla giunta. A Mira il comune invece ha proposto l’adozione del porta a porta. Il Passante che sarebbe dovuto essere pronto a dicembre, invece da comunicazioni della Regione fa slittare la sua apertura a febbraio.
In un incidente stradale a Concordia Saggitaria perdono la vita 4 persone. Il processo ai capi della banda Maniero vede condanne per tutti gli imputati. Ritorna in carcere a San Donà il boss Maritan.

Dicembre ‘08
Sindacati-Piaggio

Accordo tra sindacati e Piaggio per la nuova società Aprilia Racing Srl, che avrà il compito di seguire i campionati del mondo nelle classi 125, 250, Superbike e Cross a partire dal 1 gennaio. L’intesa è arrivata dopo che le parti avevano già posto le basi per sbloccare la questione del reparto corse. In questa neonata azienda, confluiranno 93 dipendenti di Aprilia.
I contratti da metalmeccanici saranno ancora garantiti, non ci saranno licenziamenti e a livello sindacale resteranno sotto la tutela delle stesse Rsu.
Tutto ruoterà, comunque alla Rsv4 che gareggerà nel prossimo campionato di Superbike coi centauri Max Biaggi e Shinya Nakano.
Di rilievo l’acqua alta record che a Venezia ha toccato i 156 centimetri. Il mese nasce male anche per i litorali spazzati dal vento e danneggiati.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Un anno da ricordare

di Alessandro Abbadir e Ornella Jovane

Carnevale ‘08
Il Carnevale di Venezia 2008, affidato a ll’Agenzia per gli eventi, è stato un flop sul piano delle presenze. Se nel 2007 a partecipare alla festa furono 870mila persone, quest’anno ci si è fermati alla metà, con una perdita per l’indotto

Gennaio ‘08
Asl 14 verso lo scorporo

C’è attesa anche a Cavarzere per la nomina dei direttori generali delle Asl. Il nome che il Governatore del Veneto ha deciso per l’Asl 14 è indicativo della scarsa tenuta del “matrimonio interprovinciale” fra Piove e i comuni della Saccisica, da un lato, e Chioggia con Cavarzere e Cona dall’altro.
Con la scelta di Antonio Padoan, riconfermato alla guida dell’azienda sanitaria di Mestre-Venezia e nominato direttore dell’Asl 14 a “tempo determinato” si intravede il futuro “scorporo” – i comuni padovani saranno destinati a confluire nell’Asl 16 di Padova – che sarà definitivamente approvato dalla Regione a fine novembre. La preoccupazione dei cavarzerani è per la Cittadella sociosanitaria.

Febbraio ‘08
Carnevale, presenze dimezzate

Il Carnevale di Venezia 2008, affidato all’Agenzia per gli eventi, è stato un flop sul piano delle presenze. Se nel 2007 a partecipare alla festa furono 870mila persone, quest’anno ci si è fermati alla metà, con una perdita per l’indotto. Il calo di visitatori impressionante, dovuto anche alle anticipazioni delle date (il Carnevale è partito a gennaio), fa riflettere secondo molti critici sul fatto che il Carnevale di Venezia abbia abbandonata ormai ogni velleità culturale (l’ultimo esempio di questo tipo è stato “Il drago e il Leone”, sui rapporti tra Venezia e la Cina, curato un paio d’anni fa da Maurizio Scaparro con la Biennale) e si è trasformato in un evento di puro intrattenimento.

Marzo ‘08
Entrate fiscali

A marzo arrivano i dati sulle entrate fiscali del 2007. Le tasse hanno fruttato 417,4 miliardi al lordo delle una tantum (+4,2%), ma se si depura il confronto 2006-2007, al netto delle una tantum, le casse del fisco hanno visto in un anno 22 miliardi di euro in più (+5,5%). Partenza sprint anche per gennaio 2008 che mette a segno un +4,6%. Bene su tutti i fronti, imposte dirette e indirette, e in crescita risultano anche gli incassi da ruolo, ovvero dai controlli effettuati sulle dichiarazioni. Volano poi le tasse locali: se in valore assoluto il loro apporto è contenuto la crescita risulta però, in termini percentuali, a due cifre. Dopo le anticipazioni, il Dipartimento politiche fiscali del ministero dell’Economia e delle Finanze ha pubblicato ieri i Bollettini. 2007 d’oro. Stesso andamento in Veneto e in provincia di Venezia dove le entrate sono aumentate rispetto al 2006.
Aprile ‘08
La Lega fa l’en plein nel cavarzerano

Le elezioni politiche decretano anche a Cavarzere il successo della Lega che incassa il 22% delle preferenze, una vera rivelazione rispetto al 2006 quando aveva ottenuto il 6%. Con questo bottino di voti il segretario locale Padoan bussa alla porta della maggioranza invitando l’amministrazione comunale “a prendere atto che il quadro politico cavarzerano è mutato e la Lega Nord ha un suo peso non indifferente” e auspica “un’inversione di marcia dell’attuale Giunta nei confronti della Lega”. A Cona, invece, la preoccupazione principale è sul destino del territorio. Il sindaco Anna Berto avvia un’opera di sensibilizzazione presso gli amministratori dei comuni limitrofi e chiede loro di unire le forze per scongiurare insieme l’eventualità della realizzazione di una centrale a turbogas a Cantarana. Legata a questa, la questione dell’impianto di compostaggio: si discutono i siti.

Maggio ‘08
Allagamenti in Riviera

Oltre 1.700 case finite sott’acqua, scambi d’accuse, polemiche e stivali da indossare per pulire case e garage. Dopo gli allagamenti del settembre 2007 la Riviera del Brenta va ancora sott’acqua: il 18 maggio 100 millimetri d’acqua in un’ora. A Camponogara la situazione più critica: 1000 famiglie colpite dall’alluvione, delle quali ancora 300 ieri erano a mollo. Oltre settecento abitazioni allagate nel resto della Riviera: 200 a Campagna Lupia, 200 a Mira, cento a Fiesso e cento Fossò, altre cento fra Stra e Dolo. Si ricomincia con la trafila della richiesta di risarcimento danni gestita dal commissario straordinario Mariano Carraro.

Giugno ‘08
L’Umberto I chiude
Il vecchio ospedale di Mestre Umberto I ha chiuso i battenti. C’è stato il trasferimento dei pazienti al nuovo ospedale dell’Angelo. Tredici reparti sono stati portati all’Ospedale dell’Angelo a metà mese: ortopedia, oculistica, ostetricia-ginecologia, pediatria, pneumologia, otorinolaringoiatria, chirurgia toracica, plastica e maxillo-facciale, urologia, terapia antalgica, neurochirurgia, neurologia.

Luglio ‘08
Il movimento del 20%

Gli enti locali chiedono al governo maggiori risorse per garantire importanti servizi ai cittadini. La proposta di poter disporre del 20% della compartecipazione Irpef parte da 400 sindaci del Veneto e molti del Veneziano. La provincia sostiene questa richiesta.
Concluso l’anno scolastico è tempo di bilanci. Il vicepresidente e assessore all’Educazione Andrea Ferrazzi ha visitato il distretto scolastico di Chioggia, in particolare l’istituto tecnico “Cestari”, confermando l’impegno della Provincia di Venezia per l’edilizia scolastica e progetti didattici significativi, come quello contro l’abbandono scolastico che a Chioggia ha dato ottimi risultati.

Agosto ‘08
Il gioiello di Calatrava

Il quarto ponte sul Canal Grande tra piazzale Roma e la stazione. L’effetto panoramico è grandioso, punto di vista inedito che abbraccia Santa Chiara, piazzale Roma e il primo tratto di Canal Grande fino alla cupola di San Simeon Piccolo. Dopo l’apertura però non sono mancate le polemiche: troppe persone infatti sono cadute su questo ponte che appare inadatto ai disabili.
Si aggrava però la situazione occupazionale a Porto Marghera. Gli operai della Sirma che saranno licenziati, protestano per giorni sui tetti della fabbrica.

Settembre ‘08
Mafia a Cantarana

Cona, insieme a Chioggia, è sulle bocche di tutti per una clamorosa quanto inquietante notizia di cronaca che riguarda la svolta dell’inchiesta sui boss mafiosi Salvatore e Sandro Lo Piccolo, successori di Provenzano come capi riconosciuti di Cosa Nostra. Dall’indagine della Direzione distrettuale antimafia di Palermo sulle infiltrazioni mafiose al nord risultava che il clan dei Lo Piccolo avessero pianificato un consistente investimento immobiliare a partire da Chioggia. Qui Cosa nostra intendeva mettere le mani sulla riqualificazione dell’area detta Adria Docks con l’acquisto di 80 appartamenti. Tra gli altri affari anche l’acquisto a Cantarana di Cona di 8 villette. La notizia lascia senza parole i residenti di Cona e il sindaco Anna Berto. “Non abbiamo avuto sentore di nulla — afferma — che non rientrasse nella normalità”.
Il maltempo colpisce duramente le terre del basso veneziano il 13 settembre. In mezz’ora precipitano 50mm di pioggia, pari ad un terzo delle precipitazioni annue. Case, negozi, scantinati finiscono sott’acqua.

Ottobre ‘08
Cassaintegrazione

La crisi finanziaria internazionale ha contagiato l’economia reale, senza risparmiare nessun settore, né grandi e piccole aziende. All’Aprilia, al Centro per l’impiego di Mestre, in un giorno di ottobre in sole tre ore ben 280 neo-disoccupati si sono iscritti nelle liste di mobilità. Secondo i dati della Provincia i lavoratori licenziati e messi in mobilità (2.500) nel 2008 sono cresciuti del 150%, il ricorso alla cig del 30%. Chimica, tessile e abbigliamento, legno e arredamento, metalmeccanica, edilizia. La crisi mondiale, acuita dal caos nelle Borse e dalla forte riduzione del credito bancario, sta degenerando e travolge il tessuto di piccole, medie e grandi aziende che ha sempre contraddistinto il Veneto e, in particolare, Venezia e la sua provincia.

Novembre ‘08
Crisi politica

In primo piano la crisi politica che si è verificata nella giunta di Chioggia con l’allontanamento dell’assessore Malaspina dalla giunta. A Mira il comune invece ha proposto l’adozione del porta a porta. Il Passante che sarebbe dovuto essere pronto a dicembre, invece da comunicazioni della Regione fa slittare la sua apertura a febbraio.
In un incidente stradale a Concordia Saggitaria perdono la vita 4 persone. Il processo ai capi della banda Maniero vede condanne per tutti gli imputati. Ritorna in carcere a San Donà il boss Maritan.

Dicembre ‘08
Sindacati-Piaggio

Accordo tra sindacati e Piaggio per la nuova società Aprilia Racing Srl, che avrà il compito di seguire i campionati del mondo nelle classi 125, 250, Superbike e Cross a partire dal 1 gennaio. L’intesa è arrivata dopo che le parti avevano già posto le basi per sbloccare la questione del reparto corse. In questa neonata azienda, confluiranno 93 dipendenti di Aprilia.
I contratti da metalmeccanici saranno ancora garantiti, non ci saranno licenziamenti e a livello sindacale resteranno sotto la tutela delle stesse Rsu.
Tutto ruoterà, comunque alla Rsv4 che gareggerà nel prossimo campionato di Superbike coi centauri Max Biaggi e Shinya Nakano.
Di rilievo l’acqua alta record che a Venezia ha toccato i 156 centimetri. Il mese nasce male anche per i litorali spazzati dal vento e danneggiati.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Un anno da ricordare

di Alessandro Abbadir e Ornella Jovane

Carnevale ‘08
Il Carnevale di Venezia 2008, affidato a ll’Agenzia per gli eventi, è stato un flop sul piano delle presenze. Se nel 2007 a partecipare alla festa furono 870mila persone, quest’anno ci si è fermati alla metà, con una perdita per l’indotto

Gennaio ‘08
Asl 14 verso lo scorporo

C’è attesa anche a Cavarzere per la nomina dei direttori generali delle Asl. Il nome che il Governatore del Veneto ha deciso per l’Asl 14 è indicativo della scarsa tenuta del “matrimonio interprovinciale” fra Piove e i comuni della Saccisica, da un lato, e Chioggia con Cavarzere e Cona dall’altro.
Con la scelta di Antonio Padoan, riconfermato alla guida dell’azienda sanitaria di Mestre-Venezia e nominato direttore dell’Asl 14 a “tempo determinato” si intravede il futuro “scorporo” – i comuni padovani saranno destinati a confluire nell’Asl 16 di Padova – che sarà definitivamente approvato dalla Regione a fine novembre. La preoccupazione dei cavarzerani è per la Cittadella sociosanitaria.

Febbraio ‘08
Carnevale, presenze dimezzate

Il Carnevale di Venezia 2008, affidato all’Agenzia per gli eventi, è stato un flop sul piano delle presenze. Se nel 2007 a partecipare alla festa furono 870mila persone, quest’anno ci si è fermati alla metà, con una perdita per l’indotto. Il calo di visitatori impressionante, dovuto anche alle anticipazioni delle date (il Carnevale è partito a gennaio), fa riflettere secondo molti critici sul fatto che il Carnevale di Venezia abbia abbandonata ormai ogni velleità culturale (l’ultimo esempio di questo tipo è stato “Il drago e il Leone”, sui rapporti tra Venezia e la Cina, curato un paio d’anni fa da Maurizio Scaparro con la Biennale) e si è trasformato in un evento di puro intrattenimento.

Marzo ‘08
Entrate fiscali

A marzo arrivano i dati sulle entrate fiscali del 2007. Le tasse hanno fruttato 417,4 miliardi al lordo delle una tantum (+4,2%), ma se si depura il confronto 2006-2007, al netto delle una tantum, le casse del fisco hanno visto in un anno 22 miliardi di euro in più (+5,5%). Partenza sprint anche per gennaio 2008 che mette a segno un +4,6%. Bene su tutti i fronti, imposte dirette e indirette, e in crescita risultano anche gli incassi da ruolo, ovvero dai controlli effettuati sulle dichiarazioni. Volano poi le tasse locali: se in valore assoluto il loro apporto è contenuto la crescita risulta però, in termini percentuali, a due cifre. Dopo le anticipazioni, il Dipartimento politiche fiscali del ministero dell’Economia e delle Finanze ha pubblicato ieri i Bollettini. 2007 d’oro. Stesso andamento in Veneto e in provincia di Venezia dove le entrate sono aumentate rispetto al 2006.
Aprile ‘08
La Lega fa l’en plein nel cavarzerano

Le elezioni politiche decretano anche a Cavarzere il successo della Lega che incassa il 22% delle preferenze, una vera rivelazione rispetto al 2006 quando aveva ottenuto il 6%. Con questo bottino di voti il segretario locale Padoan bussa alla porta della maggioranza invitando l’amministrazione comunale “a prendere atto che il quadro politico cavarzerano è mutato e la Lega Nord ha un suo peso non indifferente” e auspica “un’inversione di marcia dell’attuale Giunta nei confronti della Lega”. A Cona, invece, la preoccupazione principale è sul destino del territorio. Il sindaco Anna Berto avvia un’opera di sensibilizzazione presso gli amministratori dei comuni limitrofi e chiede loro di unire le forze per scongiurare insieme l’eventualità della realizzazione di una centrale a turbogas a Cantarana. Legata a questa, la questione dell’impianto di compostaggio: si discutono i siti.

Maggio ‘08
Allagamenti in Riviera

Oltre 1.700 case finite sott’acqua, scambi d’accuse, polemiche e stivali da indossare per pulire case e garage. Dopo gli allagamenti del settembre 2007 la Riviera del Brenta va ancora sott’acqua: il 18 maggio 100 millimetri d’acqua in un’ora. A Camponogara la situazione più critica: 1000 famiglie colpite dall’alluvione, delle quali ancora 300 ieri erano a mollo. Oltre settecento abitazioni allagate nel resto della Riviera: 200 a Campagna Lupia, 200 a Mira, cento a Fiesso e cento Fossò, altre cento fra Stra e Dolo. Si ricomincia con la trafila della richiesta di risarcimento danni gestita dal commissario straordinario Mariano Carraro.

Giugno ‘08
L’Umberto I chiude
Il vecchio ospedale di Mestre Umberto I ha chiuso i battenti. C’è stato il trasferimento dei pazienti al nuovo ospedale dell’Angelo. Tredici reparti sono stati portati all’Ospedale dell’Angelo a metà mese: ortopedia, oculistica, ostetricia-ginecologia, pediatria, pneumologia, otorinolaringoiatria, chirurgia toracica, plastica e maxillo-facciale, urologia, terapia antalgica, neurochirurgia, neurologia.

Luglio ‘08
Il movimento del 20%

Gli enti locali chiedono al governo maggiori risorse per garantire importanti servizi ai cittadini. La proposta di poter disporre del 20% della compartecipazione Irpef parte da 400 sindaci del Veneto e molti del Veneziano. La provincia sostiene questa richiesta.
Concluso l’anno scolastico è tempo di bilanci. Il vicepresidente e assessore all’Educazione Andrea Ferrazzi ha visitato il distretto scolastico di Chioggia, in particolare l’istituto tecnico “Cestari”, confermando l’impegno della Provincia di Venezia per l’edilizia scolastica e progetti didattici significativi, come quello contro l’abbandono scolastico che a Chioggia ha dato ottimi risultati.

Agosto ‘08
Il gioiello di Calatrava

Il quarto ponte sul Canal Grande tra piazzale Roma e la stazione. L’effetto panoramico è grandioso, punto di vista inedito che abbraccia Santa Chiara, piazzale Roma e il primo tratto di Canal Grande fino alla cupola di San Simeon Piccolo. Dopo l’apertura però non sono mancate le polemiche: troppe persone infatti sono cadute su questo ponte che appare inadatto ai disabili.
Si aggrava però la situazione occupazionale a Porto Marghera. Gli operai della Sirma che saranno licenziati, protestano per giorni sui tetti della fabbrica.

Settembre ‘08
Mafia a Cantarana

Cona, insieme a Chioggia, è sulle bocche di tutti per una clamorosa quanto inquietante notizia di cronaca che riguarda la svolta dell’inchiesta sui boss mafiosi Salvatore e Sandro Lo Piccolo, successori di Provenzano come capi riconosciuti di Cosa Nostra. Dall’indagine della Direzione distrettuale antimafia di Palermo sulle infiltrazioni mafiose al nord risultava che il clan dei Lo Piccolo avessero pianificato un consistente investimento immobiliare a partire da Chioggia. Qui Cosa nostra intendeva mettere le mani sulla riqualificazione dell’area detta Adria Docks con l’acquisto di 80 appartamenti. Tra gli altri affari anche l’acquisto a Cantarana di Cona di 8 villette. La notizia lascia senza parole i residenti di Cona e il sindaco Anna Berto. “Non abbiamo avuto sentore di nulla — afferma — che non rientrasse nella normalità”.
Il maltempo colpisce duramente le terre del basso veneziano il 13 settembre. In mezz’ora precipitano 50mm di pioggia, pari ad un terzo delle precipitazioni annue. Case, negozi, scantinati finiscono sott’acqua.

Ottobre ‘08
Cassaintegrazione

La crisi finanziaria internazionale ha contagiato l’economia reale, senza risparmiare nessun settore, né grandi e piccole aziende. All’Aprilia, al Centro per l’impiego di Mestre, in un giorno di ottobre in sole tre ore ben 280 neo-disoccupati si sono iscritti nelle liste di mobilità. Secondo i dati della Provincia i lavoratori licenziati e messi in mobilità (2.500) nel 2008 sono cresciuti del 150%, il ricorso alla cig del 30%. Chimica, tessile e abbigliamento, legno e arredamento, metalmeccanica, edilizia. La crisi mondiale, acuita dal caos nelle Borse e dalla forte riduzione del credito bancario, sta degenerando e travolge il tessuto di piccole, medie e grandi aziende che ha sempre contraddistinto il Veneto e, in particolare, Venezia e la sua provincia.

Novembre ‘08
Crisi politica

In primo piano la crisi politica che si è verificata nella giunta di Chioggia con l’allontanamento dell’assessore Malaspina dalla giunta. A Mira il comune invece ha proposto l’adozione del porta a porta. Il Passante che sarebbe dovuto essere pronto a dicembre, invece da comunicazioni della Regione fa slittare la sua apertura a febbraio.
In un incidente stradale a Concordia Saggitaria perdono la vita 4 persone. Il processo ai capi della banda Maniero vede condanne per tutti gli imputati. Ritorna in carcere a San Donà il boss Maritan.

Dicembre ‘08
Sindacati-Piaggio

Accordo tra sindacati e Piaggio per la nuova società Aprilia Racing Srl, che avrà il compito di seguire i campionati del mondo nelle classi 125, 250, Superbike e Cross a partire dal 1 gennaio. L’intesa è arrivata dopo che le parti avevano già posto le basi per sbloccare la questione del reparto corse. In questa neonata azienda, confluiranno 93 dipendenti di Aprilia.
I contratti da metalmeccanici saranno ancora garantiti, non ci saranno licenziamenti e a livello sindacale resteranno sotto la tutela delle stesse Rsu.
Tutto ruoterà, comunque alla Rsv4 che gareggerà nel prossimo campionato di Superbike coi centauri Max Biaggi e Shinya Nakano.
Di rilievo l’acqua alta record che a Venezia ha toccato i 156 centimetri. Il mese nasce male anche per i litorali spazzati dal vento e danneggiati.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Un anno da ricordare

di Ornella Jovane

Scorporo Asl 14
La preoccupazione dei cavarzerani è tutta per la Cittadella socio-sanitaria. L’amministrazione rassicura la cittadinanza con l’assessore Alcide Crepaldi, l’opposizione esprime perplessità “per la già precaria sanità cavarzerana”

Gennaio ‘08
Asl 14 verso lo scorporo

C’è attesa anche a Cavarzere per la nomina dei direttori generali delle Asl. Il nome che il Governatore del Veneto ha deciso per l’Asl 14 è indicativo della scarsa tenuta del “matrimonio interprovinciale” fra Piove e i comuni della Saccisica, da un lato, e Chioggia con Cavarzere e Cona dall’altro.
Con la scelta di Antonio Padoan, riconfermato alla guida dell’azienda sanitaria di Mestre-Venezia e nominato direttore dell’Asl 14 a “tempo determinato” si intravede il futuro “scorporo” – i comuni padovani saranno destinati a confluire nell’Asl 16 di Padova – che sarà definitivamente approvato dalla Regione a fine novembre. La preoccupazione dei cavarzerani è per la Cittadella sociosanitaria.

Febbraio ‘08
Immigrati e integrazione

Sicurezza, immigrati e integrazione: il tema è di attualità e interessa tutto il territorio nazionale. La cosiddetta ordinanza “antisbandati” del sindaco di Cittadella Massimo Bitonci ha infiammato il dibattito anche a Cavarzere dove la sezione locale della Lega Nord chiede a gran voce all’amministrazione comunale di “adottarla”. L’amministrazione risponde con l’organizzazione di una tavola rotonda, cui sono invitati a partecipare tutti i rappresentati del mondo economico, politico, sociale e della scuola del territorio per discutere di integrazione dei cittadini extracomunitari regolari e individuare strategie per arginare le dinamiche che portano una frangia dei cittadini immigrati a vivere nell’illegalità.

Marzo ‘08
La politica in crisi

Mentre si avvicina a grandi passi la scadenza delle elezioni politiche, in programma il 13 e 14 aprile, a Cavarzere si respira una certa aria di crisi. Cinque consiglieri di maggioranza abbandonano l’aula all’approvazione del bilancio di previsione. Si tratta di Renzo Sacchetto, Ernesto Sartori, Dante Gregianin, Giacomo Busatto e Renato Belloni. La contestazione dei “dissidenti” non è circoscritta al documento di programmazione economica e finanziaria, ma riguarda piuttosto il modo di operare del sindaco e della Giunta. Chiedono, da consiglieri, un maggiore coinvolgimento e più considerazione. Contestazioni che sono condivise dalla Lega, che esprime solidarietà ai cinque. Anche nell’opposizione, tuttavia, non tutto fila liscio. Nel Pd Otello Piazzon viene eletto segretario locale, ma 14 dei componenti effettivi del circolo non riconoscono questa elezione come legittima.
Aprile ‘08
La Lega fa l’en plein nel cavarzerano

Le elezioni politiche decretano anche a Cavarzere il successo della Lega che incassa il 22% delle preferenze, una vera rivelazione rispetto al 2006 quando aveva ottenuto il 6%. Con questo bottino di voti il segretario locale Padoan bussa alla porta della maggioranza invitando l’amministrazione comunale “a prendere atto che il quadro politico cavarzerano è mutato e la Lega Nord ha un suo peso non indifferente” e auspica “un’inversione di marcia dell’attuale Giunta nei confronti della Lega”. A Cona, invece, la preoccupazione principale è sul destino del territorio. Il sindaco Anna Berto avvia un’opera di sensibilizzazione presso gli amministratori dei comuni limitrofi e chiede loro di unire le forze per scongiurare insieme l’eventualità della realizzazione di una centrale a turbogas a Cantarana. Legata a questa, la questione dell’impianto di compostaggio: si discutono i siti.

Maggio ‘08
Centrale a turbogas

Gli amministratori dei comuni di Cavarzere, Correzzola, Arzergrande, Legnaro e Sant’Angelo di Piove rispondono all’appello del sindaco di Cona, Anna Berto, e si incontrano per concertare azioni congiunte contro la centrale a turbogas a Cantarana, il cui progetto attende il parere regionale. Manifestazioni di solidarietà all’iniziativa giungono anche da Codevigo, Agna e Pettorazza. Parallela la questione dell’impianto di compostaggio. Il consiglio comunale di Cavarzere boccia la mozione relativa alla cancellazione del sito D, per l’opposizione troppo vicino al centro abitato. Sul fronte politico a Cavarzere la Lega raccoglie i benefici dell’exploit elettorale e rientra in Consiglio con i due “dissidenti” Sartori (ex Udc) e Busatto (ex Forza Italia).

Giugno ‘08
Ordinanza antisbandati

La prima “battaglia” della Lega in Consiglio è sull’ordinanza antisbandati. La mozione presentata dai leghisti viene discussa in Consiglio comunale ma l’esito della votazione non è quello sperato dai consiglieri padani. L’assessore alla Sicurezza Sebastiano Bergamasco precisa “l’inidoneità e la mancanza di valore giuridico di una delibera che impegni il sindaco a emanare una pubblica ordinanza”; il sindaco Pierluigi Parisotto precisa che la questione dell’immigrazione è innanzitutto di competenza del Prefetto e delle forze dell’ordine. Rassicura la cittadinanza garantendo con l’assunzione di due nuovi agenti della Polizia locale un controllo più serrato nel territorio e ribadisce l’impegno all’integrazione con significativi investimenti nella scuola, nel sociale e nelle politiche della casa.

Luglio ‘08
La giovane Notte bianca

E’ un mese vivace per Cavarzere dal punto di vista delle manifestazioni. All’insegna dello spettacolo e dell’eleganza si svolge con successo la raffinata serata di moda “Cavarzere sotto le stelle”. Ma la rivelazione, sul piano degli eventi, e non solo, è la Giovane notte bianca. Gli organizzatori della serata, ragazzi tra i 15 e i 30 anni, si impegnano lavorando assiduamente al progetto. Il risultato finale è un vero trionfo. Bilancio più che positivo per i ragazzi, supportati dagli educatori del Centro giovanile e del Patronato, ma anche dal Comune e da Ascom, Avis, Pro loco. Si conclude con esito positivo la questione delle 15 famiglie, inquilini delle case Ater di via Galeno, che dopo quattro anni di attesa possono ritornare a casa.

Agosto ‘08
La buona musica

Continua ad agosto la programmazione estiva di eventi che riguardano Cavarzere e Cona. Dall’evasione si passa alla cultura. Per Cavarzere l’appuntamento più importante è fissato con la grande opera all’aperto. Per la quarta edizione l’associazione culturale Mistral porta in piazza “Cavalleria rusticana”. E’ un anno speciale per Cavarzere, già musicalmente legata alla tradizione operistica, che festeggia con varie iniziative i 140 anni dalla nascita dell’illustre maestro Tullio Serafin. Anche Cona risponde con un altro tradizionale appuntamento musicale di alto livello, Corte Civrana in musica, che si tiene a Pegolotte nella suggestiva tenuta.

Settembre ‘08
Mafia e affari

Cona, insieme a Chioggia, è sulle bocche di tutti per una clamorosa quanto inquietante notizia di cronaca che riguarda la svolta dell’inchiesta sui boss mafiosi Salvatore e Sandro Lo Piccolo, successori di Provenzano come capi riconosciuti di Cosa Nostra. Dall’indagine della Direzione distrettuale antimafia di Palermo sulle infiltrazioni mafiose al nord risultava che il clan dei Lo Piccolo avessero pianificato un consistente investimento immobiliare a partire da Chioggia. Qui Cosa nostra intendeva mettere le mani sulla riqualificazione dell’area detta Adria Docks con l’acquisto di 80 appartamenti. Tra gli altri affari anche l’acquisto a Cantarana di Cona di 8 villette. La notizia lascia senza parole i residenti di Cona e il sindaco Anna Berto. “Non abbiamo avuto sentore di nulla — afferma — che non rientrasse nella normalità”.
Il maltempo colpisce duramente le terre del basso veneziano il 13 settembre. In mezz’ora precipitano 50mm di pioggia, pari ad un terzo delle precipitazioni annue. Case, negozi, scantinati finiscono sott’acqua.

Ottobre ‘08
Il teatro Serafin

E’ Raina Kabaivanska, il celebre soprano di origini bulgare, la madrina della serata di gala per l’inaugurazione ufficiale, il 17 ottobre, del rinnovato teatro comunale intitolato al maestro Tullio Serafin. La storia del teatro attraversa 130 anni di storia cittadina e anche il suo restauro ha una lunga storia e un iter travagliato che tuttavia si conclude positivamente.

Novembre ‘08
Alternative al sito D

I capigruppo del Consiglio provinciale di Venezia e i rappresentanti dei comitati ambientalisti si incontrano a Cavarzere davanti ad un nutrito gruppo di cittadini. Si parla dell’impianto di compostaggio previsto nella zona meridionale della provincia di Venezia e delle centrali a turbogas che potrebbero sorgere a Cantarana e Loreo. A tenere banco è soprattutto la questione del sito D a Cavarzere. I capigruppo del consiglio provinciale si dicono disponibili ad individuare un’alternativa al sito.
Da ricordare anche le celebrazioni per il 50° anniversario della consacrazione del Duomo di San Mauro.
L’intera città rimane colpita dalla prematura scomparsa di Fabrizio Begheldo, il dirigente sindacale Cgil, poi anche vicesindaco.
A Cona si compie un importante passo verso la sicurezza stradale con l’avvio dei lavori per la realizzazione di una rotatoria a Cantarana, all’altezza dell’intersezione tra la strada provinciale Rebosola, la provinciale 87 e la strada regionale 105, che è stata teatro di tanti gravi incidenti.

Dicembre ‘08
Premio Bontà

Si tiene a Genova l’edizione 2008 del Premio internazionale della Bontà — Giornata del cuore. La commissione della manifestazione, promossa dal Comitato della Croce di Cavarzere, premia il professor Mauro Trovò, Lucia Frisone di Catania e il lucchese Luca Lorenzi.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Un anno da ricordare

Natura libera

Ogni primavera riserva delle piacevoli sorprese al parco faunistico Valcorba a Stroppare di Pozzonovo. Nell’oasi visitata ogni anni da migliaia di persone vivono e si riproducono numerose specie
di animali esotici e rari.

Gennaio ‘08
Flagello cinghiali

Agricoltori sul piede di guerra per i risarcimenti dei danni causati dai cinghiali nell’area dei Colli e anche dagli altri animali selvatici.
Il problema è sentito soprattutto nell’area collinare ma diffuso in tutto il territorio padovano per la presenza di altri animali fonte di danni alle produzioni come le nutrie e i piccioni. Il fondo messo a disposizione dalla Regione va a coprire circa il 17 per cento del danno, di norma già anticipato dalla Provincia a titolo di acconto.
In sostanza gli agricoltori non riceveranno altre somme perché non ci sono fondi a disposizione. Alle imprese che hanno subito danni per centinaia di migliaia di euro a causa dei cinghiali vanno solo le briciole. Molti imprenditori si chiedono che senso ha continuare ad esercitare la propria attività in certe zone se poi l’unica certezza è quella che il danno non sarà mai ripagato. Un’incognita anche le conseguenze ambientali per l’area Colli se gli agricoltori dovessero smettere l’attività.
Febbraio ‘08
Nuova ferrovia

Si riaffaccia l’idea di linea metropolitana che da Monselice, corra parallela alla superstrada attraversando tutto il Conselvano e congiugendosi con la linea Adria – Piove – Mestre.
E’ da un po’ di anni che di tanto in tanto torna in auge questo progetto. Confindustria di Este ha messo in fila gli interventi, presentando anche i conti. Cifre considerevoli ma non impossibili.Un’idea ambiziosa ma tutt’altro che irrealizzabile, una proposta sensata per strappare la Bassa Padovana dal cronico isolamento infrastrutturale.

Marzo ‘08
Megliadina: biogas

Un impianto a biogas destinato a far discutere. Solo un progetto quello presentato a Piacenza d’Adige che insieme a Sant’Urbano sta pensando di realizzare l’impianto per ottenere un notevole risparmio energetico.
La cosa però ha mosso nei cittadini molte domande: si tratta di un’opportunità o di un rischio? Tutela dell’ambiente o aumento dell’inquinamento? Sarà vantaggioso economicamente produrre mais o crescere alberi per poi bruciarli? E basterà il territorio individuato oppure no? C’è chi sospetta si tratti di un impianto destinato in futuro a diventare un vero e proprio inceneritore. Intanto la società Solaris ha già iniziato a piantare gli alberi nelle valli megliadine per produrre le materie prime necessarie all’impianto.

Aprile ‘08
Cogeneratore

Apre il cantiere del nuovo generatore di energia elettrica e calore in zona industriale a Conselve, ma non mancano le polemiche.
Il progetto del cogeneratore ha fatto discutere per il possibile impatto ambientale soprattutto per le emissioni di polveri ultrasottili in atmosfera. Non è chiaro poi da dove arriverà la materia prima, l’olio di colza o di girasole, visto che nel territorio non esistono grandi distese agricole in grado di fornire i quantitavi necessari. Il Comune di Bagnoli ha presentato un ricorso straordinario al Capo dello Stato ma verso la fine dell’anno la Corte dei Conti ha respinto l’istanza. Nel frattempo Cosecon – Attiva, che ha costruito la centrale, ha rivisto la potenza massima, abbassandola da 5,4 a 3,9 megawatt. L’energia sarà prodotta dall’inizio del 2009 da due motori diesel alimetati ad olio vegetale. Mobilitazione dei comitati locali che chiedono controlli serrati sul nuovo impianto.

Maggio ‘08
Sballo giovane

Tra i cittadini della Bassa Padovana cresce il consumo di eroina ed emergono nuove forme di dipendenze: l’indicazione viene dal rapporto del Ser.T dell’Usl 17.
I dati confermano la tendenza degli ultimi anni che vede il consumo di cocaina in aumento, soprattutto nella fascia d’età compresa fra i 20 e i 25 anni, ma a sorpresa evidenziano anche un’ascesa del consumo di eroina, soprattutto da parte di coloro che abusano anche di altre sostanze.

Giugno ‘08
Sindaci veneti

Nasce il movimento dei sindaci veneti che aderiscono alla proposta di legge Guadagnini, che chiede al governo la compartecipazione all’Irpef del 20% e il contestuale azzeramento dei trasferimenti erariali.
“Sia chiaro – afferma Paola Candiotto, presidente dei comuni del Camposampierese – non chiedo nulla per me ma per i 13500 italiani che rappresento. Se il governo non vuole dare i soldi all’ente, li dia ai cittadini sotto forma di assegni di mantenimento, di contributi per asili o case di riposo”.

Luglio ‘08
Crisi Faraona

L’economia rallenta e prima dell’estate chiude l’Agricola Marchigiana conosciuta come la Faraona. 180 dipendenti in mobilità.
Un colpo per l’intero montagnanese in quanto l’azienda ha sempre rappresentato un’opportunità certa di lavoro per gli abitanti del territorio. La crisi, intanto si fa sentire anche nelle piccole imprese artigiane del mobile e del tessile che iniziano a mettere in campo misure di risparmio, tagli al personale o veri e propri piani di chiusura. Chiude la Coop di San Zeno e la Provincia annuncia che uscirà dalla società compartecipata Zaico.

Agosto ‘08
Chioggia addio

Chiudere il matrimonio tra gli ospedali di Piove e Chioggia ed i rispettivi territori accumunati nell’Asl 14.
Questo il contenuto della proposta di legge presentata da Regina Bertipaglia e sottoscritta dai consiglieri di centrodestra Leonardo Padrin, Barbara Degani, Clodovaldo Ruffato, Maurizio Conte, Moreno Teso, Nereo Laroni e Carlo Covi. La proposta prevede il passaggio dell’ospedale di Piove all’Asl 16 padovana. Tutti gli otto sindaci del Piove, in una seduta comune, avevano optato di passare con l’Asl padovana chiedendo però delle assicurazioni circa la dotazione del loro ospedale.

Settembre ‘08
Ecco Patavium

Quasi due miliardi di euro per 1220 posti letto fisici, di cui 720 per acuti, 400 per acuti anziani.
Tanto costerà il nuovo ospedale di Padova, il Patavium, il cui progetto, per ora solo un documento preliminare strategico, è stato presentato a metà settembre a firma del segretario regionale alla Sanità. Nelle intenzioni vuol essere un polo polispecialistico d’avanguardia, per l’assistenza, la ricerca avanzata e l’insegnamento multidisciplinare. Il progetto ingloba anche il campus universitario, con 2000 posti a disposizione per gli studenti. Molte le voci critiche che si sono alzate dopo la presentazione del progetto, sottodimensionato rispetto alle esigenze della città e ai 12 mila studenti iscritti a medicina solo quest’anno.

Ottobre ‘08
Crack Lehman

Anche il Comune di Padova nel baratro Lehman Brothers. Ammontano a sei milioni di euro le obbligazioni presenti nel portafoglio di Aps Finanziaria e scomparse con il fallimento della banca d’affari americana.
Un brutto colpo per la giunta Zanonato, anche se tra gli interessi maturati negli ultimi due anni e quanto si conta di recuperare dalle procedure fallimentari il patrimonio netto del comune dovrebbe rimanere invariato o non dovrebbe subire significative perdite. Durissime le critiche dell’opposizione, mentre la Giunta si difende: “Mai giocato in borsa con i soldi dei cittadini”.

Novembre ‘08
Foro all’asta

Se ne parlava da tempo. Ora l’asta del Foro Boario è realtà. La base d’asta è di un milione 750 mila euro.
Ma solo di oneri di urbanizzazione il progetto urbanistico fra le vie primo Maggio e Crociata costerà a chi si aggiudica l’asta un milione e 200 mila euro. Il progetto d’area è stato inserito nel Piano Norma 10 che interessa una superficie totale di oltre 11 mila metri quadrati. Per le aree verdi saranno riservati oltre 6500 metri quadrati. Piuttosto consistente anche la porzione da destinare a parcheggi, oltre 2600 metri. I volumi previsti sono in tutto 11 mila 500 metri cubi, divisi in tre edifici. L’idea degli amministratori sarebbe di trasferire in quest’area i servizi economici e le sedi delle associazioni dei categoria, creando la cittadella economica.

Dicembre ‘08
Attiva Spa

Dopo l’elezione del nuovo consiglio d’amministrazione Attiva Spa nasce dalle ceneri di Cosecon.
La società controllata dai Comuni, in particolare del Veneto meridionale, da Veneto Agricoltura e dalla Provincia di Padova, oltre che dagli istituti di credito, è ora guidata da Gian Michele Gambato, presidente di Sistemi Territoriali. Amministratore delegato Roberto Tosetto, assessore provinciale al lavoro. La prima sfida sarà confermare la fiducia delle banche che vantano crediti per decine di milioni di euro.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Un anno da ricordare

Gennaio ‘08
L’Europa sul Delta

Si chiama Euroworld l’ambizioso progetto che annunciava la grande svolta turistica del Delta del Polesine.
E’ stato presentato a gennaio 2008 ma poi non se ne è più sentito parlare. Si tratta di un parco tematico che riprodurrebbe l’Europa in scala 1:800 su un’area di 124 chilometri quadrati compresi nel territorio dei comuni di Porto Viro e Porto Tolle.
Il costo dell’ opera si aggirerebbe intorno ai 22 miliardi di euro grazie ai quali saranno creati posti di lavoro per 31 mila persone (1000 nel settore management, 25000 nelle arre e ambienti circostanti e 5000 negli hotel, intrattenimento e ristorazione), sono previsti 30 mila visitatori al giorno che potranno visitare 47 stati in miniatura usufruendo di servizi come: funicolare aerea che collega l’ intero Euroworld, acquaworld, eliporti e businness airport.
febbraio ‘08
Adria e i derivati

Difficile per molti cittadini capire come aveva investito i propri risparmi il Comune, facile però comprendere che aveva forse fatto un azzardo.
I primi mesi dell’anno hanno visto gli amministratori adriesi alle prese con un grosso problema di tipo finanziario. Il caso Swap ha tenuto tutti sulla corda e con la calcolatrice in mano. E mentre dall’opposizione criticavano il Comune per aver scelto di assumersi grossi rischi per sostenere i mutui contratti, l’assessore Destro ribadiva che era stata la finanziaria 2002 del governo Berlusconi a costringere le amministrazioni a trovare fondi per i Comuni con la possibilità di accedere ai derivati, i cui proventi sono serviti a finanziare opere pubbliche.

marzo ‘08
Nuova Questura

Da anni si attende l’avvio dei lavori ma a marzo arriva la firma del Ministro Di Pietro sul progetto di costruzione dei nuovi ambienti della Questura di Rovigo.
Lo stabile andrà ad occupare una superficie di 7700 metri quadrati e ospiterà oltre 200 agenti. La somma necessaria per la costruzione della struttura è pari a 12 milioni di euro: 5 milioni saranno ricavati dalla cessione del vecchio stabile; altri 5 milioni verranno messi a disposizione dal Ministero delle Infrastrutture e altri 2 milioni risulteranno da un finanziamento del ministero dell’interno.
La collocazione urbanistica è inoltre favorevole per intervenire con agilità sia in centro storico, sia in periferia, ed offre ai cittadini lo spazio necessario per poterla raggiungere con comodo.

aprile ‘08
Nogara-Mare al via

Prime proteste sul territorio dopo la presentazione del progetto della nuova autostrada Medio padana veneta, opera che attraverserà il Polesine.
I costi per ora sono calcolati attorno a un miliardo e cento milioni di euro per un percorso che supera i trenta chilometri. I cantieri potrebbero già essere aperti nel 2010. Prevista nel progetto la riqualificazione in stile autostradale della della Ss 434 Transpolesana nella tratta polesana da Crocetta alla rotatoria della Fattoria. Il prolungamento dalla statale 16 ad Adria dovrà invece essere realizzato di sana pianta attraversando i Comuni a sud-est del capoluogo fino ad Adria. Sostanzialmente consolidate le planimetrie presentate dai promotori del project financing che realizzeranno l’arteria.

maggio ’08
Varato il Finotti bis

Con le amministrative di primavera il 60% degli abitanti di Porto Tolle ha deciso di riconfermare la fiducia al sindaco uscente Silvano Finotti.
Con la prima seduta del consiglio comunale si è ufficialmente aperto il secondo mandato che vede una maggioranza piuttosto forte: 13 consiglieri contro i 6 dell’opposizione e un unico rappresentante della Sinistra Arcobaleno. La squadra del Sindaco è così composta: Zaninello vicesindaco, mentre a Stoppa, Gibin, Fattorini, Mantovani, Crepaldi, Azzalin sono state affidate le deleghe ai vari assessorati.

giugno ‘08
Galan frena l’Enel

Doveva facilitare la riconversione a carbone della Centrale Enel di Polesine Camerini, modificando la legge sul Parco del Delta, l’emendamento presentato dai consiglieri regionali del Pd Carlo Alberto Azzi e Franco Frigo.
Ma l’intervento del Governatore Galan, che dichiara di voler bocciare l’emendamento, ha mandato a monte tutto: “Il mio voto contrario — dice — si motiva con il fatto che esiste già un parere della Via nazionale e regionale. Inoltre il nuovo governo non mi ha mai formulato alcuna richiesta in merito alla riconversione”. Ma per Galan la questione centrale è il vantaggio che il territorio potrebbe trarre dalla presenza di una centrale a carbone: “Non vedo nessuna motivazione per cui la nostra regione dovrebbe farsi carico del fabbisogno energetico del Pese, anche perché siamo autosufficienti”.

luglio ‘08
Operazione Po

Legambiente è salita sulle hose-boat per un viaggio originale dallo sguardo lungo, per cogliere gli aspetti più interessanti del territorio che dovranno essere valorizzati in ottica turistica.
Con un occhio pronto ad indagare la salute del Grande fiume e l’altro interessato a cogliere gli aspetti naturali ed antropici che ne incentivino la fruizione e la valorizzazione. Nel 2009 Legambiente turismo sarà presente ai quattro appuntamenti già in calendario nel circuito fieristico “Vacanze weekend”, l’iniziativa portata avanti da Pierantonio Macola con l’obiettivo di far fronte alla nuova domanda turistica che predilige esperienze a contatto con la natura e le tradizioni, come il turismo fluviale, enogastronomico e la riscoperta dei piccoli borghi.

agosto ‘08
Estrazioni e subsidenza

Tutti i politici polesani hanno fatto quadrato contro l’ipotesi che Enel possa tornare ad estrarre metano dal fondo dell’Adriatico.
Un no corale e categorico poiché il pericolo subsidenza è troppo elevato. Il fenomeno della subsidenza, come confermato anche dal Consorzio di Bonifica Delta Po Adige, ha reso necessari rilevanti interventi sulla rete di bonifica per consentire il ripristino dello sgrondo meccanico delle acque. Un costo importante sia per il Polesine che per altri territori regionali. Il confronto costi-benefici, inoltre, non basterebbe a giustificare l’intervento dell’Eni.

settembre ‘08
Arriva il rigassificatore

Il gigante è arrivato: l’enorme terminal di smistamento di gas naturale liquefatto è giunto a largo di Porto Levante lo scorso 16 settembre.
Alla cerimonia di inaugurazione è intervenuto anche il premier Silvio Berlusconi, definendo l’occasione una giornata storica per l’Italia. E al Governatore Galan che ha chiesto che le accise e l’iva restino in Veneto, Berlusconi ha risposto che avrebbe preso in considerazione la cosa. Intanto l’amministratore delegato di Edison ha ricordato i dieci anni di tempo che sono occorsi per veder realizzato il progetto e ha rilanciato sul campo energetico dicendo che l’azienda è pronta a spendersi anche sul nucleare.

ottobre ‘08
Elezioni provinciali

Con l’arrivo dell’autunno la politica è tornata in cattedra, anche perché il prossimo anno il Polesine dovrà eleggere il nuovo consiglio provinciale.
Saccardin, attuale presidente, è al suo secondo mandato, e i nomi dei candidati alla presidenza hanno già iniziato a far discutere. Tra loro anche quello dell’avvocato Luigi Migliorini che prima si è detto disponibile a correre per il Pdl e poi ha ritirato la candidatura, tornando, poi, in corsa con Polesine moderno. La Lega, dopo il successo ottenuto alle scorse politiche, correrà da sola, mentre il Pd candiderà l’attuale vicepresidente Sandro Spinello a correre per la presidenza, anche se saranno le primarie a decretare il nome finale del candidato.

novembre ‘08
Il virus del Nilo

A fine ottobre il primo sospetto della presenza del virus del Nilo nel rodigino, poi scatta l’allarme e vengono sospese tutte le trasfusioni di sangue dell’Ulss 18.
Tutto il sangue presente all’interno dell’ospedale è stato messo in quarantena chiedendo supporto alle altre Ulss del Veneto e sono stati fatti controlli a una decina di persone che per necessità sono entrate in contatto con i cavalli degli allevamenti risultati infetti. Il virus si propaga attraverso la puntura di una particolare zanzara che è portatrice del ceppo virale. Già a fine novembre l’emergenza era rientrata grazie all’apporto di tutti gli enti coinvolti.

dicembre ‘08

Il Piano del Parco entra in una fase calda

A dicembre il piano del Parco è entrato in una fase calda del suo iter verso l’adozione. Dopo i 40 incontri svolti la Lega ha chiesto l’accantonamento del documento mentre il mondo agricolo si è preoccupato soprattutto dell’ipotesi che vengano ridotti gli indici di edificabilità.
Tre gli obiettivi principali del documento: la tutela, il recupero, la valorizzazione e la conservazione dei caratteri naturalistici, storici e culturali del territorio. Promuovere le attività economiche e contribuire a migliorare la qualità di vita delle comunità locali.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento