Un ponte per unire le due comunità

di Enrico Turcato
Desiderio utopistico o sogno irrealizzabile? Visione fantastica o immagine poco probabile? Le principali domande che in questo periodo affollano le menti dei cittadini di Taglio di Po e Porto Viro probabilmente si avvicinano molto a queste. Un dilemma, o meglio un problema, che esiste ormai da diversi anni : è possibile che due città così importanti e così vicine non abbiano un ponte urbano che le unisca e le colleghi più facilmente e velocemente? E’ possibile che per passare da un Comune all’altro si debba ancora utilizzare una strada ricca di insidie come la Romea? I due Comuni più importanti della zona del Delta non riescono a trovare una soluzione che accontenti tutti? Per ora l’unica risposta concreta la si può vedere nei fatti. Totale ponti urbani costruiti : zero! Ed è normale che con l’avvicinarsi delle amministrative, previste per la primavera, si ritorni a parlare di un tema tanto delicato e fondamentale. Recentemente è stato preparato un piano di assetto territoriale, che dovrebbe essere in dirittura d’arrivo, comprendente nel documento preliminare tutti i “grandi sogni” del Delta, incluso il nuovo ponte sul fiume Po, fra Taglio di Po e Porto Viro. Ci si chiede ovviamente se la prospettiva sia o no realistica e realizzabile. “Si tratta – precisa Pierluigi Forza, consigliere di maggioranza del Comune di Taglio di Po – di un sogno difficilmente fattibile con le sole risorse dei due comuni. Ma la proposta è allettante e vale la pena adoperarsi. Serve una forte volontà politica di entrambi i comuni e non solo. L’opera — continua Forza – andrebbe inquadrata in un progetto di viabilità alternativa nel Delta del Po. Tale idea acquisterebbe una accelerazione qualora entrambi i comuni ragionassero attorno ad una proposta di fusione, per realizzare la prima vera città nel delta: Taglio di Porto Viro”. Parole significative, apprezzabili e di grande sensibilità. Ora bisognerà vedere se dalle parole si passerà anche ai fatti. Le autorità dei due Comuni del Delta, anche in vista delle amministrative, lo sperano, i cittadini pure.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento