Una rotatoria al posto dell’incrocio fatale

Sono stati ufficialmente avviati lo scorso 19 novembre i lavori della rotatoria di Cantarana che andrà a mettere in sicurezza l’intersezione tra la strada provinciale 07 Rebosola, la provinciale 87 e la strada regionale 105, teatro in passato di numerosi gravi incidenti. A dare l’avvio all’intervento, che sarà realizzato con un finanziamento di 800mila euro della Provincia di Venezia, sono intervenuti il presidente Davide Zoggia, l’assessore provinciale alla Viabilità Paolo Gatto ed il sindaco di Cona Anna Berto. Presente anche Paolo Battistini, presidente dell’Associazione italiana dei familiari delle vittime della strada, che proprio in quell’incrocio ha perso il figlio, il nipote ed il cognato. La costruzione complessiva dell’opera avviene per due stralci funzionali. Il primo stralcio, per complessivi 660.774 euro, comprende le opere necessarie alla messa in esercizio stradale della rotatoria, ovvero le demolizioni, gli scavi, la costruzione del nuovo rilevato, la nuova illuminazione pubblica, le pavimentazioni, la segnaletica e le opere di protezione. I lavori di sistemazione ambientale degli esterni e la realizzazione di percorsi e marciapiedi sono invece demandati ad un secondo stralcio per un importo di 139.226 euro. La rotatoria avrà un diametro esterno di 48 metri con due corsie di 4 metri e nell’ambito della sistemazione complessiva sono stati individuati dei percorsi pedonali che permettano l’attraversamento della rotatoria nelle quattro direzioni. I primi lavori sono finalizzati al consolidamento del terreno mediante precaricamento e, allo scopo di abbreviare i tempi di posa del rilevato stradale, si prevede l’impiego di dreni in sabbia. Tale soluzione consentirà di assorbire il 90% del cedimento in un periodo di precarica di circa sei mesi durante i quali i lavori dovranno necessariamente rimanere fermi. I tre rappresentanti politici presenti si sono detti soddisfatti per l’avvio dei lavori di quella che appare, secondo le parole dell’assessore Gatto, la madre di tutte le rotatorie per la complessità dei lavori e per quello che essa rappresenta per i cittadini di Cantarana e per chi in quel luogo ha perso delle persone care. Paolo Battistini ha ringraziato le amministrazioni presenti che si sono impegnate per la realizzazione della rotatoria e ha espresso il desiderio, subito accolto dal presidente Zoggia, che al centro di essa si possa porre un segno in ricordo delle numerose vittime di quel terribile incrocio. Il sindaco di Cona ha sottolineato l’attesa della popolazione per la realizzazione di quest’intervento che ha definito un segnale importante per il futuro del territorio che beneficerà a breve di altri tre interventi nell’ambito dei lavori pubblici, ossia l’ampliamento della scuola materna di Pegolotte e la ristrutturazione delle scuole elementari, che si concluderanno tra breve, e la ristrutturazione delle scuole medie che partirà prossimamente.

NICLA SGUOTTI

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento