Dai volti alle cromaticità espressive dei fiori

Dopo avere dipinto, per un certo tempo, volti umani, Anna Zanardi ha preso a conferire aspetto a nature morte e a fiori, in special modo a questi ultimi, che trova particolarmente congeniali al suo raffinato modo di operare, alla sua grazia, alla sua sensibilità nel percepire ogni più tenue e delicata tonalità cromatica. Li ama e li ritrae tutti, dai più sofisticati e pregevoli ai più minuti e modesti, spesso di casa, dei vasti prati e delle sconfinate campagne, nonché delle rive dei vari corsi d’acqua che tanto numerosi sono nel territorio tutto del padovano. Scruta con attenzione le loro particolarità che riporta successivamente sulla carta, a volte con rigorosa precisione e altre volte con libertà elaborativa, al punto anzi da renderli realtà senza forma determinata e precisa, ideali macchie. Una tendenza alla incorporeità, all’astrazione non tanto per mettersi in sintonia con le correnti pittoriche più avanzate del tempo, ma per un senso di deferenza, di stima nei confronti di elementi particolari, propri di un tipo di oggettività che pare sfiorare, quasi toccare l’impercettibile, il divino. Petali vermigli, gialli, turchini, fatti di toni attinti a polveri di gemme, frammisti a selvagge verzure con i riflessi dello smeraldo, colti in tutte le più svariate gradualità così che l’occhio ne rimane avvinto, conquistato.
Una ricerca, quella condotta dalla Zanardi, fatta di continua
sperimentazione, di ininterrotte prove e riprove, di sempre ulteriori oculate verifiche, con il proposito di poter andare continuamente oltre, di superare ogni traguardo raggiunto e puntare verso altre, sempre nuove forme di espressività, di figurazione artistica, in sintonia con il pensiero e con ogni migliore aspetto della vita contemporanea, del preciso momento attuale. Poiché l’Arte, tutta, in generale, è continue cammino, è emblema di crescita e di miglioramento civile.
Paolo Tieto

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento