Il gioiello del servizio di Odontoiatria per Comunità

di Gianni Patella
Per la regione è l’unico centro riconosciuto di riferimento odontoiatrico per i disabili. Per l’ospedale di Piove di Sacco è un vero e proprio fiore all’occhiello. Il dottor Claudio Gallo e la sua équipe da sei anni stanno svolgendo un lavoro davvero encomiabile sotto l’aspetto sociale ma soprattutto professionale. Solo nel 2008 il servizio di Odontoiatria di Comunità dell’ospedale di Piove di Sacco ha effettuato circa 6.000 prestazioni ambulatoriali, 526 prime visite, quasi 600 prestazioni in anestesia generale. Nel 2002, anno in cui è stato istituito il primo ambulatorio di Odontoiatria per disabili, erano poche decine i bambini disabili o con sindrome di Down che venivano trattati all’interno di questo servizio. A tutt’oggi se ne contano 120 solo Down. Si tratta per lo più di bambini piccolissimi, ma la media è di 8 anni. I piccoli pazienti arrivano a Piove di Sacco da tutto il Veneto. Oltre ai pazienti Down, ci sono bambini con altre problematiche: epilessia, autismo, ritardo psicomotorio e/o mentale, tetraparesi spastica, esiti di meningite e pazienti adulti-anziani con patologie importanti come l’Alzheimer, l’ictus, diabete, cardiopatia, tumori, schizofrenia. La maggior parte delle prestazioni vengono effettuate ambulatorialmente, ma per i casi che lo richiedono si adotta l’anestesia generale. “Nel corso del 2008 — aggiunge il dottor Gallo — abbiamo trattato 71 pazienti con la totale, affetti da importanti problematiche, a ciascuno di loro abbiamo eseguito anche 3-4 interventi durante la stessa seduta. Si tratta per lo più di estrazioni dentarie, ablazioni del tartaro, devitalizzazioni e otturazioni, ma anche interventi di chirurgia orale come l’exeresi cisti radicolare”. Nel 2007 sono state effettuate poco più di 4.000 prestazioni, mentre nel 2008, sono passate a 6.000 con un incremento pari al 50%.
Se l’attività è aumentata, un motivo ci deve essere: “Il servizio ha visto un notevole rinnovamento lo scorso anno — spiega il dottor Gallo — con l’attivazione di quattro ambulatori nuovi oltre a quello esistente che si articolano su una superficie d’area pari a 200 metri quadrati, nuove strumentazioni, uno studio medico, una stanza per il responsabile, un magazzino, un ingresso dotato di segreteria e accettazione utenti. Nuovi arredi che garantiscono anche un ottimo confort alberghiero. Accanto a tutto ciò — chiosa il medico — c’è il valore aggiunto del mio personale infermieristico e medico odontoiatrico opportunamente formato, grazie a loro posso esser certo di mantenere un servizio efficace ed efficiente per i cittadini”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento