“Cinque anni deludenti”, la minoranza all’attacco

Bocciatura su tutti i fronti quella che la lista di minoranza “Bovolenta Viva” fa all’attuale amministrazione guidata da Antonio Sorgato, dalla quale prende le dovute distanze: “Nel tracciare un resoconto dell’anno appena trascorso e non possiamo non soffermarci sui fatti principali accaduti a Bovolenta – spiega il capogruppo, Anna Pittarello – Questa amministrazione comunale non ha lasciato grossi segni in fatto di opere pubbliche nel 2008. Dobbiamo forse annoverare tra le opere pubbliche di grande rilevanza per il paese la ristrutturazione della cappella dedicata a Leonino da Zara e il passaggio pedonale nella zona delle scuole e degli impianti sportivi.
Ci sembra che questi interventi siano effettivamente ben pochi e poco incoraggianti per un paese che finalmente sta aumentando in numero di abitanti e che è quindi proiettato verso nuove sfide per il futuro.
In un paese che cresce e sta al passo con i tempi dovrebbero essere garantiti primariamente i servizi per i cittadini e le famiglie e la riduzione dello scuolabus, togliendo il trasporto al sabato, ci sembra ancor più una mazzata in un periodo già di per sè negativo per la situazione internazionale.
E’ questo certamente un periodo difficile, soprattutto dal punto di vista economico-finanziario per molte famiglie e per molte attività produttive ed è quanto mai doveroso ricorrere alla semplicità e alla sobrietà”.
La politica, a livello nazionale e locale, ha dato esempi negli ultimi anni di grande confusione e ha indotto i cittadini a una disaffezione verso quanto viene programmato e realizzato.
“Anche a Bovolenta non si nota la necessaria partecipazione dei cittadini alla vita politica comunale e questo è apparso particolarmente evidente nell’occasione dell’approvazione del Pat, momento in cui, alla non sufficiente pubblicità fatta dall’amministrazione comunale per gli incontri di approfondimento e discussione, si è unita anche una scarsa partecipazione dei cittadini.
E’ necessario che i cittadini si informino su quanto viene discusso e deciso nella sede amministrativa comunale, perchè tutte le decisioni li riguardano. La politica per avere successo deve scendere nella vita quotidiana”.
Il rinnovo delle cariche comunali è previsto per giugno prossimo e la Pittarello sottolinea i punti forza della nuova politica: il paese ha bisogno di tante idee e di volti nuovi che siano in grado di dare un rinnovato impulso a tutta la comunità, mantenendo anche legami di collaborazione con i comuni limitrofi, rivitalizzando il quotidiano, attraverso una maggiore fiducia nella possibilità di ciascuno di contribuire a migliorare Bovolenta.
“Mi auguro che il 2009 sia un anno di ottimismo e di cambiamento per Bovolenta, per questo dobbiamo puntare sul potenziamento dei servizi alle famiglie e agli anziani, per migliorare lo stile di vita anche nella nostra comunità”.
Cristina Lazzarin

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento