Comuni disponibili alle unioni

Un convegno, organizzato dal Partito Democratico, ha riacceso l’interesse su un argomento che sta diventando sempre più di attualità: le Unioni. Cioè l’opportunità attraverso la quale i comuni del territorio possono dar luogo a delle economie mettendo in comune servizi ed idee per lo sviluppo del territorio.
Esempi positivi di questa possibilità sono stati illustrati dall’assessore all’urbanistica di Villamarzana, Silvio Trevisan, che ai presenti ha ricordato l’ottima esperienza di sei comuni del medio Polesine, attraverso la pianificazione urbanistica territoriale. L’assessore all’Urbanistica di Taglio di Po, Renato Pregnolato, invece ha denunciato i ritardi dell’avvio di un simile processo e ha proposto ai sindaci dell’Isola di Ariano di iniziare il lavoro per la formulazione di un Pati (Piano di assetto territorio intercomunale) che offra le opportunità di un armonico e ben definito sviluppo dell’Isola.
Ma quanto sentono di investire i primi cittadini di Taglio di Po, Corbola e Ariano nel Polesine in questo progetto?
Il sindaco di Taglio di Po, Margaret Crivellari, ha evidenziato le difficoltà gestionali per i comuni dovuti ad una sempre maggiore ristrettezza delle risorse, ed ha dichiarato la propria disponibilità ad una maggior collaborazione per una gestione associata dei servizi; il sindaco di Corbola, Marina Bovolenta, ha evidenziato come sia ormai una scelta dovuta avviare il cammino dell’unione dei comuni tenendo ben presente quanto sia importante il mantenimento delle singole municipalità, contraria al campanilismo ma favorevole al mantenimento dei campanili.
Il sindaco di Ariano Giovanni Chillemi si è dichiarato in perfetta sintonia con l’impronta data al convegno. “La strategia dello sviluppo del territorio dell’Isola di Ariano passa attraverso l’Unione dei tre comuni. Sull’importante obiettivo di uno studio per una strategia complessiva della vasta area io sono disposto ad impegnarmi”
La coordinatrice, Marinella Mantovani, ha concluso i lavori dicendo: “L’organizzazione di questo convegno e quindi i circoli del Pd dell’Isola di Ariano si augurano di avere avviato una discussione che esca da questo contesto e si sviluppi all’interno del nostro territorio nelle sue varie espressioni, dai semplici cittadini alle realtà imprenditoriali, dal mondo scolastico alle forze politiche e porti in breve tempo alla costruzione di una condivisa e partecipata strategia di sviluppo del nostro territorio attraverso un proficuo tavolo di lavoro”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento