Una serata all’insegna del motto “Frena l’alcol, metti in moto la vita!”

Si chiama “Ballo ma non sballo” ed è la prima importante iniziativa inserita nel programma condiviso dal comune di Polverara, dalla parrocchia di san Fidenzio e dalle associazioni locali per la prevenzione e l’informazione sul tema dell’abuso di droghe e alcol da parte dei ragazzi.
Una serata all’insegna del motto “Frena l’alcol, metti in moto la vita!”, tenutasi al palatenda allestito a Polverara per la fiera della locale gallina, con ingresso libero ai giovani, l’intrattenimento musicale del gruppo You can dance e l’animazione di un ballerino del gruppo Funky team.
“Dopo gli allarmanti dati presentati dal prefetto di Padova sul consumo smisurato di alcol e droga tra i giovani della provincia — spiega l’assessore Andrea Zagolin -, la serata è stata un’occasione per parlare del tema con uno sportivo e alcuni rappresentanti delle forze dell’ordine, proponendo poi un video sulla sicurezza stradale. Alle 2, per chiudere la serata, è stata offerta gratuitamente una spaghettata con consegna di gadget e trasporto a casa in piena sicurezza”.
Non un evento isolato, assicurano gli organizzatori, bensì un punto di inizio. Il programma della prima serata prevedeva infatti la sottoscrizione, da parte dei giovani tra i 14 ed i 30 anni, di un protocollo che elenca cinque regole da seguire per divertirsi nelle serate cogli amici usando la testa e accorgimenti come bere con moderazione in qualsiasi circostanza, non mettersi alla guida di auto e motorino in condizioni non opportune, in ogni serata impegnarsi affinché nella compagnia ci sia una persona che, a turno, non tocchi l’alcool e che riaccompagni tranquillamente tutti a casa, proporre in ogni serata divertimenti alternativi all’uso di alcool o droghe o non farsi coinvolgere da compagnie o luoghi dove circolano droghe leggere o pesanti. Con la sottoscrizione dell’elenco, i ragazzi hanno ricevuto un biglietto omaggio per pattinare sul ghiaccio all’impianto allestito a Saonara e potranno approfittare di ulteriori iniziative e agevolazioni sul territorio che seguiranno nei prossimi mesi. L’adesione al protocollo può avvenire anche via mail all’indirizzo ballomanonsballo@libero.it con scritto “io aderisco” e lasciando i propri dati (nome, cognome, età, email, cellulare).
“Aderendo a questo protocollo — aggiungono gli organizzatori in calce al vademecum – e impegnandoti a seguire queste regole nelle tue serate di divertimento, potrai salvare la tua vita e quella degli altri”.
Gloria Cesarotto

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento