Bagarre sulle opere complementari

Inaugurato il Passante, a Martellago scoppia la bagarre in consiglio comunale per le opere complementari, specie per la viabilità a Sud. Nel consiglio comunale di febbraio si è discusso del futuro viario cittadino alla presenza del vice commissario al Passante Giuseppe Fasiol. L’assemblea ha discusso di tre proposte: la previsione collegamento del nuovo casello col tracciato previsto per la Supercastellana e il mantenimento della bretella via Roma-via Boschi, sostenuta dai gruppi Impegno Comune, Italia dei Valori, maggioranza del Pd; la previsione di collegamento del nuovo casello col tracciato previsto per la Supercastellana e previsione nuova viabilità, complanare al Passante, dalla Castellana alla Miranese in alternativa alla bretella Roma- Boschi, già progettata e finanziata, sostenuta da Pdl, Lega e Gente Comune. Infine la previsione di collegamento del nuovo casello con nuova viabilità, complanare al Passante, dalla Moglianese alla Miranese e la non realizzazione dell’arteria Roma-Boschi, già progettata e finanziata, sostenuta dal consigliere del Pd Francesca Trevisan. Temio caldi e complessi, tanto che il consigliere del Pd Cosimo Moretti ha chiesto una sospensione del consiglio. Al termine sono state illustrate da Pd Gian Luca Gioppato e dalla stessa Trevisan due ordini del giorno. Il primo, con la previsione di riduzione della superficie occupata dal casello, immaginare un collegamento del nuovo casello col tracciato previsto per la Supercastellana, il mantenimento della cosiddetta bretella Roma-Boschi, l’impegno a verificare fattibilità tecnico-economica di una complanare da via delle Motte alla circonvallazione Nord di Spinea. Proposta che otteneva il voto favorevole dei gruppi Impegno Comune, Italia dei Valori, maggioranza del Pd. Il secondo, invece, prevede la costruzione di una complanare da Martellago a Spinea, di non realizzare la bretella Roma-Boschi, costruzione del casello autostradale con unica stazione entrata-uscita e posizionato a Nord del fiume Dese. Questa, invece, otteneva il sì di Trevisan e Moretti, del Pdl, Lega e Gente Comune. Penso sia in ogni caso opportuno — dice Trevisan — continuare a sollecitare Regione e Provincia perché sostengano oltre alla realizzazione del tracciato complanare al passante dalla Moglianese alla Miranese, anche quella del tracciato della Supercastellana fino a Mestre. Se ciò non accadesse è scontato che, anche se deviato dal centro, tutto il traffico, da e per il nuovo casello, è destinato a transitare attraverso il territorio del nostro comune. Inoltre va avviato il confronto e la collaborazione con Scorzè, Salzano, Spinea, per verificare la possibilità e l’opportunità di arrivare a proposte comuni trattandosi in ogni caso di progetti ed opere che non interessano esclusivamente il nostro territorio». «Chiediamo che sia fatta un’arteria — dicono Moreno Bernardi e Paride Costa del Pdl — che da Martellago arrivi alla Miranese per non gravare di traffico la provinciale 36».
di Alessandro Ragazzo

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento