Il centro di Liettoli invaso dal traffico

Il centro di Liettoli a marzo sarà invaso dal traffico per la chiusura della strada dei Vivai e il comune corre ai ripari. Dalla prima settimana di marzo infatti ci sarà la chiusura delle strada dei Vivai che è stata anticipata a prima dell’inizio del centro della frazione. Cioè il traffico non sfocia più all’altezza di via Pave come ora. Cosa succederà?
Il traffico praticamente triplicherà compreso quello pesante. “Sarà un mese di passione per il centro della frazione — spiega il sindaco Roberto Donolato – da 3000 mezzi al giorno si passerà a 10mila. Auto e camion poi si incolonneranno in via Alto Adige per dirigersi verso Piove di Sacco. Abbiamo approntato cartellonistica ad hoc, ma sarà inevitabile che finchè i lavori non saranno completati ci saranno code e ingorghi nel centro del paese in cui si trovano anche due impianti semafori per regolare il traffico“. Saranno messi vigili urbani per tutto marzo nelle ore di punta e cioè dalle 7 alle 9 e dalle 17 alle 19. Ma le novità non finiscono qui. Verso la fine del mese, dopo che è arrivato il via libera dalla Provincia di Venezia partiranno finalmente i lavori per realizzare la rotatoria all’incrocio fra la bretella di collegamento con la strada dei Vivai e la provinciale che porta a Liettoli. a richiesta partita nel novembre scorso dal comune di Campolongo. Per l’ultimo tratto della strada dei Vivai è prevista una doppia deviazione con due bretelle di inserimento, una verso Piove di Sacco e l’altra verso Dolo, con un innesto diretto sulla provinciale Piove di Sacco-Dolo che attraversa Liettoli, Sandon di Fossò e Fossò. Una marea di auto, dirette in uscita dall’arteria che porta nella zona industriale di Padova, a ridosso di Liettoli con un innesto a T, cioè senza un semaforo, ma solo con un segnale di dare precedenza. C’era da risolvere il problema dell’attraversamento di due oleodotti. Quello della Ies e quello di Polimeri Europa. Per poter fare i lavori della rotatoria le due condotte petrolifere vanno protette. Si è calcolato di spendere 20mila euro per quello della Ies e di evitare di intervenire per Polimeri Europa. Quell’intervento infatti sarebbe costato ben 100mila euro. Per ovviare il problema la rotatoria sarà a distanza di sicurezza da questa condotta.
di Alessandro Abbadir

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Il centro di Liettoli invaso dal traffico

Il centro di Liettoli a marzo sarà invaso dal traffico per la chiusura della strada dei Vivai e il comune corre ai ripari. Dalla prima settimana di marzo infatti ci sarà la chiusura delle strada dei Vivai che è stata anticipata a prima dell’inizio del centro della frazione. Cioè il traffico non sfocia più all’altezza di via Pave come ora. Cosa succederà?
Il traffico praticamente triplicherà compreso quello pesante. “Sarà un mese di passione per il centro della frazione — spiega il sindaco Roberto Donolato – da 3000 mezzi al giorno si passerà a 10mila. Auto e camion poi si incolonneranno in via Alto Adige per dirigersi verso Piove di Sacco. Abbiamo approntato cartellonistica ad hoc, ma sarà inevitabile che finchè i lavori non saranno completati ci saranno code e ingorghi nel centro del paese in cui si trovano anche due impianti semafori per regolare il traffico“. Saranno messi vigili urbani per tutto marzo nelle ore di punta e cioè dalle 7 alle 9 e dalle 17 alle 19. Ma le novità non finiscono qui. Verso la fine del mese, dopo che è arrivato il via libera dalla Provincia di Venezia partiranno finalmente i lavori per realizzare la rotatoria all’incrocio fra la bretella di collegamento con la strada dei Vivai e la provinciale che porta a Liettoli. a richiesta partita nel novembre scorso dal comune di Campolongo. Per l’ultimo tratto della strada dei Vivai è prevista una doppia deviazione con due bretelle di inserimento, una verso Piove di Sacco e l’altra verso Dolo, con un innesto diretto sulla provinciale Piove di Sacco-Dolo che attraversa Liettoli, Sandon di Fossò e Fossò. Una marea di auto, dirette in uscita dall’arteria che porta nella zona industriale di Padova, a ridosso di Liettoli con un innesto a T, cioè senza un semaforo, ma solo con un segnale di dare precedenza. C’era da risolvere il problema dell’attraversamento di due oleodotti. Quello della Ies e quello di Polimeri Europa. Per poter fare i lavori della rotatoria le due condotte petrolifere vanno protette. Si è calcolato di spendere 20mila euro per quello della Ies e di evitare di intervenire per Polimeri Europa. Quell’intervento infatti sarebbe costato ben 100mila euro. Per ovviare il problema la rotatoria sarà a distanza di sicurezza da questa condotta.
di Alessandro Abbadir

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Il centro di Liettoli invaso dal traffico

Il centro di Liettoli a marzo sarà invaso dal traffico per la chiusura della strada dei Vivai e il comune corre ai ripari. Dalla prima settimana di marzo infatti ci sarà la chiusura delle strada dei Vivai che è stata anticipata a prima dell’inizio del centro della frazione. Cioè il traffico non sfocia più all’altezza di via Pave come ora. Cosa succederà?
Il traffico praticamente triplicherà compreso quello pesante. “Sarà un mese di passione per il centro della frazione — spiega il sindaco Roberto Donolato – da 3000 mezzi al giorno si passerà a 10mila. Auto e camion poi si incolonneranno in via Alto Adige per dirigersi verso Piove di Sacco. Abbiamo approntato cartellonistica ad hoc, ma sarà inevitabile che finchè i lavori non saranno completati ci saranno code e ingorghi nel centro del paese in cui si trovano anche due impianti semafori per regolare il traffico“. Saranno messi vigili urbani per tutto marzo nelle ore di punta e cioè dalle 7 alle 9 e dalle 17 alle 19. Ma le novità non finiscono qui. Verso la fine del mese, dopo che è arrivato il via libera dalla Provincia di Venezia partiranno finalmente i lavori per realizzare la rotatoria all’incrocio fra la bretella di collegamento con la strada dei Vivai e la provinciale che porta a Liettoli. a richiesta partita nel novembre scorso dal comune di Campolongo. Per l’ultimo tratto della strada dei Vivai è prevista una doppia deviazione con due bretelle di inserimento, una verso Piove di Sacco e l’altra verso Dolo, con un innesto diretto sulla provinciale Piove di Sacco-Dolo che attraversa Liettoli, Sandon di Fossò e Fossò. Una marea di auto, dirette in uscita dall’arteria che porta nella zona industriale di Padova, a ridosso di Liettoli con un innesto a T, cioè senza un semaforo, ma solo con un segnale di dare precedenza. C’era da risolvere il problema dell’attraversamento di due oleodotti. Quello della Ies e quello di Polimeri Europa. Per poter fare i lavori della rotatoria le due condotte petrolifere vanno protette. Si è calcolato di spendere 20mila euro per quello della Ies e di evitare di intervenire per Polimeri Europa. Quell’intervento infatti sarebbe costato ben 100mila euro. Per ovviare il problema la rotatoria sarà a distanza di sicurezza da questa condotta.
di Alessandro Abbadir

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Il centro di Liettoli invaso dal traffico

Il centro di Liettoli a marzo sarà invaso dal traffico per la chiusura della strada dei Vivai e il comune corre ai ripari. Dalla prima settimana di marzo infatti ci sarà la chiusura delle strada dei Vivai che è stata anticipata a prima dell’inizio del centro della frazione. Cioè il traffico non sfocia più all’altezza di via Pave come ora. Cosa succederà?
Il traffico praticamente triplicherà compreso quello pesante. “Sarà un mese di passione per il centro della frazione — spiega il sindaco Roberto Donolato – da 3000 mezzi al giorno si passerà a 10mila. Auto e camion poi si incolonneranno in via Alto Adige per dirigersi verso Piove di Sacco. Abbiamo approntato cartellonistica ad hoc, ma sarà inevitabile che finchè i lavori non saranno completati ci saranno code e ingorghi nel centro del paese in cui si trovano anche due impianti semafori per regolare il traffico“. Saranno messi vigili urbani per tutto marzo nelle ore di punta e cioè dalle 7 alle 9 e dalle 17 alle 19. Ma le novità non finiscono qui. Verso la fine del mese, dopo che è arrivato il via libera dalla Provincia di Venezia partiranno finalmente i lavori per realizzare la rotatoria all’incrocio fra la bretella di collegamento con la strada dei Vivai e la provinciale che porta a Liettoli. a richiesta partita nel novembre scorso dal comune di Campolongo. Per l’ultimo tratto della strada dei Vivai è prevista una doppia deviazione con due bretelle di inserimento, una verso Piove di Sacco e l’altra verso Dolo, con un innesto diretto sulla provinciale Piove di Sacco-Dolo che attraversa Liettoli, Sandon di Fossò e Fossò. Una marea di auto, dirette in uscita dall’arteria che porta nella zona industriale di Padova, a ridosso di Liettoli con un innesto a T, cioè senza un semaforo, ma solo con un segnale di dare precedenza. C’era da risolvere il problema dell’attraversamento di due oleodotti. Quello della Ies e quello di Polimeri Europa. Per poter fare i lavori della rotatoria le due condotte petrolifere vanno protette. Si è calcolato di spendere 20mila euro per quello della Ies e di evitare di intervenire per Polimeri Europa. Quell’intervento infatti sarebbe costato ben 100mila euro. Per ovviare il problema la rotatoria sarà a distanza di sicurezza da questa condotta.
di Alessandro Abbadir

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento