Primavera nel segno di Darwin

Dopo il “letargo invernale”, il Parco faunistico Valcorba di Stroppare di Pozzonovo riapre i battenti, con tante novità. “Le cose nuove sono veramente molte quest’anno, in pieno stile Valcorba – spiega il direttore Andrea Mazzonetto – Nonostante l’inverno particolarmente piovoso, i lavori sono proseguiti e i risultati saranno a breve sotto gli occhi di tutti. Fra le novità spiccano i nuovi reparti dei leoni, dei serval e dei procioni. I leoni, una sottospecie dell’Angola, possono scorazzare in uno spazio veramente grande e creato per soddisfare tutte le esigenze ecologiche e comportamentali della specie. Tutta la struttura è completata da spazi dedicati all’osservazione degli animali stessi e alla didattica, attività cardine del nostro parco. Il nuovo exhibit dei procioni è ancora più spettacolare, pavimentato con lastre di rosso ammonitico dei Monti Lessini e arredato con una cascata, alberi e tronchi, posti in varie posizioni, e tane naturali”.
Molte innovazioni sono state apportate anche alla parte didattica e scientifica, altro fiore all’occhiello del Parco di Valcorba. “Il nostro staff ha visitato alcuni dei maggiori bioparchi europei e ha stretto proficue collaborazioni – prosegue Mazzonetto – La cartellonistica è in parte rinnovata, con elementi molto colorati che toccano vari aspetti: animali a rischio estinzione e relativi progetti internazionali di conservazione e reintroduzione, curiosità, temi scientifici. È nostra intenzione cominciare a far capire come si gestiscono gli animali in un parco, mettere in chiaro che ci sono severe norme internazionali, controlli veterinari e attenzioni particolari, che il visitatore non può cogliere osservando il tutto in maniera superficiale. Inutile sottolineare la nostra dedizione verso le attività con gruppi e scolaresche, anche quest’anno, infatti, le proposte sono molteplici e condite da novità”.
L’inverno è stato per lo staff del Valcorba un periodo molto intenso, utilizzato per programmare e preparare al meglio la nuova stagione, senza tralasciare l’aspetto scientifico. Quest’anno la comunità scientifica internazionale festeggia i 200 anni dalla nascita di Charles Darwin, il “padre dell’evoluzione per selezione naturale”. Un anniversario che anche il Parco faunistico di Stroppare intende celebrare il 19 aprile con un’intera giornata a tema, caratterizzata da un convegno e attività didattiche, e con laboratori mirati per le scolaresche.
Francesco Sturaro

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento