Si accende la discussione fra i partiti

Si scaldano le polveri in vista delle elezioni comunali in programma a giugno. In questo periodo non sono mancati i colpi di scena e le conferme tra i gruppi politici e civici che si stanno preparando a questa sfida che si preannuncia infuocata. Il primo candidato sindaco a presentarsi è Pietro Stefani della lista “Progetto civico” che si presenta sostenendo che “Il comune al servizio del cittadino e non viceversa. Ritengo questo il concetto principale di amministrazione pubblica”. Laureato in medicina e chirurgia all’Universita’ di Padova, esercita la professione di medico odontoiatra a Stra. Ha 56 anni e due figli studenti universitari. Si definisce persona fidata e disponibile e un po’ disordinata. Nel 1992 con altri colleghi padovani ha aperto un ambulatorio odontoiatrico al North Kinagop in Kenia dove ogni anno si reca come volontario. Prima della conferma ufficiale di Stefani si era creato un piccolo terremoto all’interno di Progetto Civico visto che cinque membri avevano deciso di lasciare la civica. Si tratta degli ex assessori Pino Cavallin e Claudio Marcato, l’ex consigliere Alessio Guzzonato e Michele Doro e Bruno Zandarin. I motivi sono spiegati in una nota. “Tra Progetto Civico e il Pdl e la Lega si sono svolti vari incontri per valutare se esistessero i presupposti per presentarsi assieme alle prossime elezioni. Nell’ultima riunione di Progetto Civico si doveva verificare la volontà dei membri di continuare a cercare degli accordi con le altre forze politiche. Avendo la maggioranza scelto di non proseguire nei tentativi di accordo e venendo a mancare i presupposti per i quali avevamo aderito al programma che, al di là delle appartenenze politiche individuali, ricercava un metodo di dialogo, confronto, partecipazione e di armonia che è venuto a mancare in questi ultimi incontri, per noi si è ritenuta conclusa questa esperienza”. L’uscita da “Progetto Civico” non era finalizzata all’entrata in altre forze politiche. “Abbiamo fatto questa scelta sono per una diversa visione politica. Chi di noi vorrà continuare nel proprio impegno politico lo farà ponendo attenzione ai programmi ed ai candidati che le formazioni politiche proporranno”. Intanto Maricla Sartori e Paolo Pizzolato, rispettivamente responsabile di Forza Italia verso il Pdl di Stra e segretario della Lega Nord Riviera, hanno siglato un accordo in vista delle elezioni. “Il mio auspicio è contribuire alla rinascita di Stra — spiega Sartori – e sono felice che la Lega Nord abbia deciso di correre al nostro fianco. Stiamo organizzando incontri in tutti i quartieri per arrivare alla stesura di un programma condiviso con la cittadinanza e miri a risolvere i problemi più sentiti a Stra”.
G.P.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento