Tre milioni di euro per gli allagamenti

Al Consorzio di Bonifica Sinistra Medio Brenta è stato destinato un finanziamento di tre milioni di euro. Servirà per iniziare la prima fase di interventi per la ricalibratura e potenziamento del sistema scolante di bonifica meccanica per i comuni di Camponogara, Campolongo Maggiore e Campagna Lupia. La decisione di trovare le risorse finanziarie, grazie alla Legge Speciale per Venezia, è stata presa il 21 gennaio scorso dalla VII Commissione “Ambiente e Lavori Pubblici” del Consiglio Regionale del Veneto. A indicare le necessità dei tre municipi era stato il monitoraggio effettuato dal Commissario straordinario all’alluvione Mariano Carraro.
“Con l’impegno personale e sulla base delle istanze raccolte in fase di sopralluogo e in particolare dall’ incontro con la popolazione organizzato dai rappresentanti locali della Lega Nord — ha commentato il Presidente della Commissione Maurizio Conte – questo non può essere che il primo passo che dimostra, oltre l’attenzione da parte delle Istituzioni, l’esigenza di atti concreti investendo risorse che permettano di effettuare interventi prioritari relativi alla messa in sicurezza del nostro territorio”. Per la Lega Nord di Camponogara questa è una vittoria della buona politica. “Il lavoro svolto nel territorio del nostro Comune — ha spiegato la consigliera Lega Nord di Camponogara Elisa Vigolo – ci ha permesso di avvicinare le istituzioni ai cittadini per aiutare le famiglie e le amministrazioni locali colpite dagli allagamenti. A seguito dell’incontro pubblico sugli allagamenti del 13 giugno 2008, al quale hanno partecipato il Presidente VII Commissione Ambiente Maurizio Conte, il Commissario Delegato per le Alluvioni della Regione Veneto Mariano Carraro, i presidenti e i direttori dei consorzi di bonifica Bacchiglione Brenta e Sinistro Medio Brenta, abbiamo incontrato le famiglie colpite dal problema. E grazie al nostro riferimento politico Regionale e alla collaborazione dei Consorzi si è finalmente presa la strada giusta”.La Lega Nord vuole ora continuare a informare i cittadini sulle opere legate al territorio, organizzando altri incontri ai quali dovrebbero partecipare ancora una volta Conte e i Consorzi di Bonifica.
di Alberto Facchinetti

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Tre milioni di euro per gli allagamenti

Al Consorzio di Bonifica Sinistra Medio Brenta è stato destinato un finanziamento di tre milioni di euro. Servirà per iniziare la prima fase di interventi per la ricalibratura e potenziamento del sistema scolante di bonifica meccanica per i comuni di Camponogara, Campolongo Maggiore e Campagna Lupia. La decisione di trovare le risorse finanziarie, grazie alla Legge Speciale per Venezia, è stata presa il 21 gennaio scorso dalla VII Commissione “Ambiente e Lavori Pubblici” del Consiglio Regionale del Veneto. A indicare le necessità dei tre municipi era stato il monitoraggio effettuato dal Commissario straordinario all’alluvione Mariano Carraro.
“Con l’impegno personale e sulla base delle istanze raccolte in fase di sopralluogo e in particolare dall’ incontro con la popolazione organizzato dai rappresentanti locali della Lega Nord — ha commentato il Presidente della Commissione Maurizio Conte – questo non può essere che il primo passo che dimostra, oltre l’attenzione da parte delle Istituzioni, l’esigenza di atti concreti investendo risorse che permettano di effettuare interventi prioritari relativi alla messa in sicurezza del nostro territorio”. Per la Lega Nord di Camponogara questa è una vittoria della buona politica. “Il lavoro svolto nel territorio del nostro Comune — ha spiegato la consigliera Lega Nord di Camponogara Elisa Vigolo – ci ha permesso di avvicinare le istituzioni ai cittadini per aiutare le famiglie e le amministrazioni locali colpite dagli allagamenti. A seguito dell’incontro pubblico sugli allagamenti del 13 giugno 2008, al quale hanno partecipato il Presidente VII Commissione Ambiente Maurizio Conte, il Commissario Delegato per le Alluvioni della Regione Veneto Mariano Carraro, i presidenti e i direttori dei consorzi di bonifica Bacchiglione Brenta e Sinistro Medio Brenta, abbiamo incontrato le famiglie colpite dal problema. E grazie al nostro riferimento politico Regionale e alla collaborazione dei Consorzi si è finalmente presa la strada giusta”.La Lega Nord vuole ora continuare a informare i cittadini sulle opere legate al territorio, organizzando altri incontri ai quali dovrebbero partecipare ancora una volta Conte e i Consorzi di Bonifica.
di Alberto Facchinetti

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Tre milioni di euro per gli allagamenti

Al Consorzio di Bonifica Sinistra Medio Brenta è stato destinato un finanziamento di tre milioni di euro. Servirà per iniziare la prima fase di interventi per la ricalibratura e potenziamento del sistema scolante di bonifica meccanica per i comuni di Camponogara, Campolongo Maggiore e Campagna Lupia. La decisione di trovare le risorse finanziarie, grazie alla Legge Speciale per Venezia, è stata presa il 21 gennaio scorso dalla VII Commissione “Ambiente e Lavori Pubblici” del Consiglio Regionale del Veneto. A indicare le necessità dei tre municipi era stato il monitoraggio effettuato dal Commissario straordinario all’alluvione Mariano Carraro.
“Con l’impegno personale e sulla base delle istanze raccolte in fase di sopralluogo e in particolare dall’ incontro con la popolazione organizzato dai rappresentanti locali della Lega Nord — ha commentato il Presidente della Commissione Maurizio Conte – questo non può essere che il primo passo che dimostra, oltre l’attenzione da parte delle Istituzioni, l’esigenza di atti concreti investendo risorse che permettano di effettuare interventi prioritari relativi alla messa in sicurezza del nostro territorio”. Per la Lega Nord di Camponogara questa è una vittoria della buona politica. “Il lavoro svolto nel territorio del nostro Comune — ha spiegato la consigliera Lega Nord di Camponogara Elisa Vigolo – ci ha permesso di avvicinare le istituzioni ai cittadini per aiutare le famiglie e le amministrazioni locali colpite dagli allagamenti. A seguito dell’incontro pubblico sugli allagamenti del 13 giugno 2008, al quale hanno partecipato il Presidente VII Commissione Ambiente Maurizio Conte, il Commissario Delegato per le Alluvioni della Regione Veneto Mariano Carraro, i presidenti e i direttori dei consorzi di bonifica Bacchiglione Brenta e Sinistro Medio Brenta, abbiamo incontrato le famiglie colpite dal problema. E grazie al nostro riferimento politico Regionale e alla collaborazione dei Consorzi si è finalmente presa la strada giusta”.La Lega Nord vuole ora continuare a informare i cittadini sulle opere legate al territorio, organizzando altri incontri ai quali dovrebbero partecipare ancora una volta Conte e i Consorzi di Bonifica.
di Alberto Facchinetti

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Tre milioni di euro per gli allagamenti

Al Consorzio di Bonifica Sinistra Medio Brenta è stato destinato un finanziamento di tre milioni di euro. Servirà per iniziare la prima fase di interventi per la ricalibratura e potenziamento del sistema scolante di bonifica meccanica per i comuni di Camponogara, Campolongo Maggiore e Campagna Lupia. La decisione di trovare le risorse finanziarie, grazie alla Legge Speciale per Venezia, è stata presa il 21 gennaio scorso dalla VII Commissione “Ambiente e Lavori Pubblici” del Consiglio Regionale del Veneto. A indicare le necessità dei tre municipi era stato il monitoraggio effettuato dal Commissario straordinario all’alluvione Mariano Carraro.
“Con l’impegno personale e sulla base delle istanze raccolte in fase di sopralluogo e in particolare dall’ incontro con la popolazione organizzato dai rappresentanti locali della Lega Nord — ha commentato il Presidente della Commissione Maurizio Conte – questo non può essere che il primo passo che dimostra, oltre l’attenzione da parte delle Istituzioni, l’esigenza di atti concreti investendo risorse che permettano di effettuare interventi prioritari relativi alla messa in sicurezza del nostro territorio”. Per la Lega Nord di Camponogara questa è una vittoria della buona politica. “Il lavoro svolto nel territorio del nostro Comune — ha spiegato la consigliera Lega Nord di Camponogara Elisa Vigolo – ci ha permesso di avvicinare le istituzioni ai cittadini per aiutare le famiglie e le amministrazioni locali colpite dagli allagamenti. A seguito dell’incontro pubblico sugli allagamenti del 13 giugno 2008, al quale hanno partecipato il Presidente VII Commissione Ambiente Maurizio Conte, il Commissario Delegato per le Alluvioni della Regione Veneto Mariano Carraro, i presidenti e i direttori dei consorzi di bonifica Bacchiglione Brenta e Sinistro Medio Brenta, abbiamo incontrato le famiglie colpite dal problema. E grazie al nostro riferimento politico Regionale e alla collaborazione dei Consorzi si è finalmente presa la strada giusta”.La Lega Nord vuole ora continuare a informare i cittadini sulle opere legate al territorio, organizzando altri incontri ai quali dovrebbero partecipare ancora una volta Conte e i Consorzi di Bonifica.
di Alberto Facchinetti

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento