Chillemi non ha ancora sciolto i dubbi sulla sua candidatura

Ariano nel Polesine è sempre stato uno dei paesi più politicizzati della provincia e pur, a meno di tre mesi dalla consultazione elettorale amministrativa di giugno, nessuno ancora ha scoperto le proprie carte. A quanto si dice negli ambienti solitamente bene informati, tutto dipende dalla decisione del sindaco uscente, Giovanni Chillemi, di ripresentarsi o meno alle prossime elezioni.
“Se rimango — ha spiegato l’attuale primo cittadino — intendo portare a compimento progetti in grado di determinare un altro deciso salto di qualità per la nostra comunità. E’ necessario dunque che venga rinnovato il sostegno da parte dei partiti che mi hanno affiancato”
Chillemi, alle ultime elezioni si è presentato alla testa di una lista civica, che comprendeva rappresentanti della Lega, di Forza Italia e di Alleanza nazionale. In questa occasione, a quanto si sa, la compagine dovrebbe venire rinnovata e l’eventuale rimpasto è tenuto sotto stretta sorveglianza dal Partito Democratico. La Lega ancora non si è espressa, pur essendo favorevole, come ci ha dichiarato il rappresentante locale, Giglio Nonato. Sicuramente favorevole, invece, sarebbe Forza Italia e Alleanza nazionale.
E degli attuali assessori? Pur non essendo ancora stato deciso nulla, il vice sindaco, Carlo Orlandini, personaggio di spicco, gradirebbe rimanersene fuori. La scelta sarebbe giustificata dallo stesso con alcune diverse valutazioni con i colleghi di giunta, pur avendo sempre votato tutte le delibere proposte dal sindaco e dalla giunta stessa. Orlandini dice che in consiglio comunale ha “seduto” per quattro legislature: due in minoranza e due in maggioranza, per cui gradirebbe ritirarsi a vita privata. La sinistra Arcobaleno si dice sicura di partecipare alla consultazione elettorale con lista propria e, Nicolino Mangolini, ex sindaco, assicura che in mancanza di un candidato valido per la poltrona di sindaco, è pronto a mettersi a disposizione.
Le prossime settimane saranno quelle decisive, ed allora anche noi saremmo in grado di dire qualcosa di più e di più preciso.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento