Elezioni a Cona, tanto fermento ma tutto tace

Il 6-7 giugno prossimi i cittadini di Cona saranno chiamati a scegliere i propri amministratori comunali e, a poco più di due mesi dalla scadenza elettorale, nessuno schieramento ha ufficialmente presentato il proprio candidato sindaco anche se cominciano ad emergere le possibili alleanze e si fanno le prime ipotesi sui nomi. È noto che il mese di marzo, ieri come oggi, rappresenti un momento cruciale per la politica nel corso del quale la storia insegna siano state prese delle decisioni e intraprese azioni fondamentali per il futuro della cosa pubblica. Mai come quest’anno gli ultimi giorni di marzo sono apparsi così importanti per il futuro della politica locale, così è per le elezioni provinciali per le quali il centrodestra ha aspettato la nascita ufficiale del Popolo della Libertà e la Lega Nord attende ulteriori conferme sul progetto del federalismo, ed è altrettanto vero per le elezioni amministrative a Cona. I rappresentanti dei vari schieramenti che si sfideranno per la carica di primo cittadino nel piccolo comune del Veneziano rimandano infatti qualsiasi dichiarazione ufficiale ai primi di aprile, giorni nei quali saranno presentati i candidati ufficiali e saranno finalmente resi noti gli schieramenti che li sosterranno. Se nel centrosinistra la lista Crescere Insieme ed in via non ufficiale anche la lista Cona 2000 hanno rinnovato la propria fiducia al sindaco uscente Anna Berto, la quale tuttavia non si è ancora ufficialmente espressa, il portavoce dell’opposizione di centrodestra Mauro Cortellazzo afferma che il suo gruppo ha già individuato il proprio candidato sindaco, che si pensa possa essere presentato prima di Pasqua, ed è attualmente impegnato nella fase di ultimazione della composizione della lista con i nomi dei candidati consiglieri e nella pianificazione e stesura del programma che verrà reso noto. Anche la lista Progetto comune, che nel 2004 si era presentata con un proprio candidato sindaco, si è messa in moto e, anche se non ci sono state conferme dal portavoce del gruppo Enzo Pinton sulla partecipazione alle prossime amministrative, è probabile che vi sia in corsa un loro candidato per la carica di primo cittadino. Il segretario della Lega Nord per la circoscrizione di Cavarzere, Chioggia e Cona, Massimiliano Malaspina, interpellato sulle intenzioni del suo partito rispetto alle amministrative di Cona, ha affermato che la Lega ha un suo candidato sindaco e intende presentarsi da sola alla corsa per la carica di primo cittadino. “A meno che il centrodestra non accetti il nostro nominativo — ha detto — ci presenteremo con un nostro candidato, una persona che sa fare politica perché conosce bene i meccanismi dell’amministrazione comunale e ha l’età giusta per fare il sindaco, ossia poco più di quarant’anni”. “Stiamo aspettando l’evolversi a livello nazionale del federalismo — ha affermato — in quanto siamo attenti a quello che succede in Italia e in Veneto e stiamo alle direttive di Bossi. Da quello che so, ad oggi l’unico partito che a Cona si presenterà con il proprio simbolo è la Lega Nord, gli altri non ne hanno il coraggio e proporranno delle liste civiche. La scelta di correre da soli nasce dalla consapevolezza che a Cona la Lega Nord è forte e ai primi di aprile presenteremo ufficialmente il nostro candidato e la nostra lista che è già pronta”. Dal canto suo La Sinistra ha fatto sapere, attraverso la portavoce Michela Ronchi, che la fase delle consultazioni interne in merito alle amministrative di Cona si sta ultimando e che sarà reso pubblico quanto deciso, senza escludere a priori la presentazione di una propria lista e di un proprio candidato. Per saperne di più dunque non rimane che attendere ancora qualche settimana.
di Nicla Sguotti

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento