Lo sport della derapata entra in classe

Il campione di speedway Andrea Maida, si sta apprestando a cominciare un’altra stagione agonistica. Nella pista vicentina di Lonigo, il pilota di Loreo ha ripreso confidenza con la moto, con l’intento di vivere un’altra stagione ad alti livelli. Stagione che è partita il 22 marzo con la prima prova del campionato italiano a coppie. Intanto, continuano a piovere trofei per il biker 43enne. Infatti, è stato premiato a Possagno (Treviso) con la coppa per il secondo posto ottenuto nella classifica finale del 2008 ed è stato incoronato, in occasione della cena sociale del Motoclub Olimpia di Terenzano (Udine), per i risultati sportivi conseguiti nella stagione 2008: 2° classificato al campionato Triveneto, 3° classificato campionato italiano Open, 3° classificato nei campionati Internazionali d’Italia a squadre. Nella circostanza Maida ha rinnovato ancora per un altro anno il contratto che lo lega al club Olimpia.
Uno sport, quello dello speedway, che il pilota di Loreo, grazie all’iniziativa “Un campione a scuola” voluta dall’assessore provinciale allo sport Tiziana Virgili, ha fatto entrare anche nelle scuole di Adria e Loreo. L’iniziativa è volta a proporre i vari campioni sportivi della nostra provincia nelle classi delle scuole locali con l’intento di favorire la promozione dei valori dello sport quale strumento di crescita. “Sono stato ospitato alle scuole medie statali di Loreo e al Marino Marin di Adria e con me era presente anche il mio preparatore atletico Alfredo Secondini.
Ho mostrato i filmati della mia disciplina sportiva e spiegato ai giovani tutte le informazioni possibili al riguardo. È stata una bellissima esperienza sia per me che per i ragazzi, e spero di aver reso un servizio allo sport che rappresento. Da anni è in deficit di popolarità in Italia e ultimamente mancano anche piloti che si accostino al mondo della derapata”.
di Cristiano Aggio

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento