Settanta milioni per la Superstrada

Il Piano triennale regionale per l’adeguamento delle opere viarie si ricorda della Bassa con l’arrivo di 70 milioni di euro per la continuazione della nuova Sr 10 “Padana Inferiore”, che attualmente termina a Carceri. In arrivo denaro pure per il primo lotto della complanare di Monselice tra il casello autostradale e l’innesto con la Sr 104 (5 milioni). Seguono il collegamento tra la tangenziale Sud di Padova, il casello autostradale di Padova Sud e la statale Adriatica ad Albignasego (10 milioni), il collegamento tra la Sr 10 e la provinciale 91 (1,5 milioni).
Tornando alla superstrada il finanziamento era atteso: la necessità è quella di collegarsi al più presto alla Valdastico per agevolare il traffico sia verso la montagna che lungo la direttrice dell’A4 Milano – Venezia. “Il tratto avrà lo scopo di veicolare il traffico pesante della direttiva Padova-Verona fuori dai centri urbani durante la settimana – sottolineano i consiglieri regionali Piergiorgio Cortelazzo e Raffaele Zanon – e di favorire il transito dei pendolari durante il weekend. E’ necessario che la Regione attivi l’iter per avviare i lavori nel più breve tempo possibile”.
Nel confermare l’entusiasmo per lo stanziamento regionale, anche l’assessore provinciale Domenico Riolfatto chiede che non venga perso altro tempo: “Veneto Strade ora deve correre e pubblicare in tempi brevi la Valutazione di Impatto Ambientale – illustra l’assessore -. Ogni cittadino, ente, associazione del territorio potrà poi presentare le proprie osservazioni al Via, che saranno messe al vaglio prima dell’ultimo passo, la redazione del progetto definitivo”.
Ragionando in tempistiche, calcolati i quattro mesi per la raccolta delle osservazioni e il tempo necessario alla realizzazione del progetto, i cantieri di Carceri potrebbero essere riavviati a metà del 2010. Lo sperano in molti.

CARLO BELLOTTO

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento