Sono tre le liste alle prossime comunali

E’ finalmente chiaro il quadro delle tre liste che si affronteranno nelle prossime elezioni amministrative di Legnaro. Saranno tre: una civica vicina al centro destra, con candidato Ivano Oregio Catelan; una seconda del Partito democratico, con a capo Stefano Venturini; una terza in rappresentanza di Rifondazione comunista e Comunisti italiani, che schiera in campo Silvia Rocchini.
Oregio Catelan è il candidato prescelto dal sindaco uscente Giovanni Bettini e da buona parte del suo gruppo per trainare la lista “Moderati per Legnaro” verso il terzo mandato a governo del paese. Cinquantadue anni, attuale assessore ai Tributi e al Bilancio, gode della fiducia incondizionata del sindaco Bettini che lo definisce “il candidato migliore sulla piazza, con tutti i requisiti per diventare un bravo sindaco”. Dal canto suo, Oregio Catelan annuncia la volontà del gruppo di lavorare ad un programma aperto anche alle proposte dei cittadini: “Continueremo a lavorare nel solco tracciato da Bettini — aggiunge — per portare avanti tutti quegli impegni che sono già in fase di realizzazione.
Ci batteremo per il 20 per cento dell’Irpef ai Comuni e ci concentreremo sui nodi da sciogliere nel nostro territorio: le code al semaforo centrale, piste ciclabili laddove possibile e maggiore sicurezza”.
E’ invece uscito dalle elezioni primarie il nome del candidato sindaco del Pd. Stefano Venturini, quarantacinquenne alla sua prima esperienza politica, l’ha spuntata tra Simone Meggiolaro e Lorenzino Collesei.
Determinante la sua voglia di mettersi in gioco, forte di un bagaglio maturato nel mondo dell’associazionismo e dello sport. Lo stesso entusiasmo che, appena proclamato vincitore delle primarie, gli ha fatto dire: “Non vedevo l’ora arrivasse questo momento per iniziare a rimboccarsi le maniche.
L’idea è quella di improntare un programma all’insegna dell’innovazione e della trasparenza, coinvolgendo il più ampio numero di persone.
Continueremo a lavorare insieme anche con gli altri candidati del Pd con l’obiettivo di creare un gruppo responsabilizzato e volonteroso”.
Infine, la terza lista “La sinistra per Legnaro”.
La più “rosa” delle altre, con a capo la candidata Silvia Rocchini. I rappresentati locali di Rifondazione comunista, Comunisti italiani e del gruppo “L’argine”, hanno scelto di affidare a lei, che ben conosce il Comune di Legnaro per aver ricoperto il ruolo di dirigente del settore Servizi alla persona, il compiti di rappresentare la lista dai principi e valori chiari: “I valori e i principi che guidano “La sinistra per Legnaro” sono quelli della solidarietà, dell’attenzione verso le fasce più deboli, del confronto, della partecipazione e del coinvolgimento di tutti i cittadini — ha spiegato – l’obiettivo prioritario è quello di portare all’interno del Comune la voce di persone, gruppi e fasce sociali oggi poco rappresentate, attraverso la proposta di obiettivi facilmente raggiungibili e perciò credibili”.

FEDERICA BERTAGGIA

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento