“nasi” elettronici

Chissà se anche i “nasi elettronici” si irriteranno per la puzza che spesso e volentieri si avverte nell’aria di Ospedaletto Euganeo. Da qualche settimana, infatti, nel territorio che gravita attorno agli impianti di compostaggio Sesa di via Comuna sono state installate delle centraline appositamente create per captare ed analizzare gli odori anomali che passano nell’atmosfera.
I “nasi elettronici” (termine tecnico e non fantasioso, per altro) sono in tutto otto. Sono stati dislocati in via Comuna, nella piazza antistante al municipio cittadino, in via Ponticelli, via Gorghi e in altre vie limitrofe alla discarica. I “nasi” avranno il compito di rilevare la quantità di anidride solforosa (elemento che comporta poi il fastidioso puzzo) diffusa nell’aria e di valutarne la consistenza e la provenienza. I dati raccolti dalle centraline saranno poi relazionati e inviati agli organi competenti. E se la tecnologia non bastasse, in queste ultime settimane sono scesi in campo anche i nasi dell’équipe di monitoraggio ambientale degli odori composta da personale Sesa e da tecnici comunali.
Il gruppo, voluto appositamente dalla Provincia, dovrà costantemente compiere un controllo statistico del fenomeno degli odori locali, catalogandone intensità, durata e provenienza. Il monitoraggio dell’ambiente avrà tuttavia un’altra forma di controllo, in questo caso battezzata dal sindaco Antonio Battistella. E’ stato il primo cittadino, difatti, a lanciare le “ronde ecologiche”: “Stiamo individuando un gruppo di residenti che quotidianamente dovrà compiere un giro d’ispezione nel territorio – spiega Battistella – Crediamo infatti necessario coinvolgere anche la cittadinanza, direttamente toccata dal problema degli odori. Ogni dato raccolto da questa sorta di ronda sarà poi trascritto in un registro depositato in municipio”. La stessa Provincia ha più volte prescritto che il monitoraggio degli odori veda coinvolta anche la popolazione di Ospedaletto.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento