Elezione del sindaco, a Cona “corrono” in tre

Si è dovuto attendere il 9 maggio, ultimo giorno utile per la presentazione delle candidature alle amministrative, per conoscere i nomi ufficiali di tutti i candidati sindaci del Comune di Cona. Negli scorsi mesi le ipotesi si erano susseguite ma, a parte il candidato della Lega Nord che si era già presentato agli elettori di Cona, gli aspiranti alla carica di primo cittadino hanno atteso fino all’ultimo giorno per rendere pubblica la propria candidatura. I candidati sindaci sono infine tre, come era avvenuto nel 2004, tuttavia vi sono alcune novità e gli schieramenti che scendono in campo quest’anno sono in parte diversi da quelli dell’ultimo appuntamento elettorale.
Due dei candidati sindaci si erano già presentati alle amministrative del 2004, il sindaco uscente Anna Berto ed Enrico Cecchetto. L’altro candidato, Mario Zamana, è invece una novità per la scena politica di Cona. Tutti e tre i candidati sindaci hanno un’esperienza politica alle spalle, Anna Berto è il sindaco uscente e porta con sé le competenze acquisite nel corso dell’ultima legislatura che ha rappresentato per lei l’ingresso nella politica attiva. Enrico Cecchetto presenta agli elettori il proprio bagaglio di conoscenze del mondo politico maturate nei quindici anni di maggioranza nell’amministrazione comunale di Cona, prima come consigliere e successivamente come assessore e vicesindaco. Mario Zamana mette a disposizione del Comune di Cona le competenze acquisite partecipando alla vita politica cavarzerana, è infatti stato assessore nella sua città e ha partecipato alle elezioni provinciali come candidato consigliere.
A sostenerli vi sono tre schieramenti formati da diverse liste, alcune di esse vogliono rappresentare la continuità col passato, altre invece si pongono come novità.
Come era già avvenuto nel 2004, Anna Berto è sostenuta da due liste civiche, Cona 2000 e Crescere Insieme, le quali si sono fuse nell’Intesa per Cona, simbolo dello schieramento che la sostiene. Intesa per Cona e la ricandidatura del sindaco uscente sono appoggiati da Sinistra e libertà, Partito democratico, Italia dei valori e Unione di centro.
Enrico Cecchetto, che nel 2004 era il candidato sindaco della lista civica Vivere Cona, si presenta quest’anno con il sostegno diretto del Popolo della libertà e del neonato movimento politico locale Il calabrone.
Mario Zamana è invece sostenuto dalla Lega Nord che, fin da prima della sua presentazione ufficiale, aveva affermato di voler presentarsi a Cona con un candidato sindaco che fosse diretta espressione del proprio gruppo politico.
Salta all’occhio l’assenza della lista Progetto comune che alle amministrative del 2004 aveva presentato un proprio candidato, conquistando due seggi in consiglio comunale.
Le sfide che attendono il futuro sindaco di Cona sono molteplici. I programmi dei tre schieramenti, consultabili sul sito del Comune di Cona, mettono in evidenza diverse priorità che vanno dalla sicurezza alla necessità di dotarsi di infrastrutture moderne, dall’attenzione alla persona alla trasparenza, senza tralasciare la tutela del territorio. Rimangono accesi i riflettori sulla questione ambientale, in primo luogo sulla centrale a turbogas di Cantarana, alla quale si oppongono concordi i tre schieramenti, e sull’impianto di compostaggio, temi nei quali inevitabilmente il futuro sindaco di Cona sarà chiamato a porre particolare impegno.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento