Il comune di Pettorazza Grimani è stato commissariato

Il comune di Pettorazza Grimani è stato commissariato, non era mai successo nella storia del paese rivierasco all’Adige. Si tratta dell’epilogo di una vicenda iniziata in occasione della formazione della nuova lista civica “Ancora insieme”, che a prescindere dal nome aveva invece deciso di separarsi da Mario Soattini, il sindaco sostenuto cinque anni fa. Il Primo cittadino era stato messo al corrente del nuovo candidato solo alla fine degli accordi e sentitosi sfiduciato dalla sua propria parte, con una lettera letta in occasione dell’ultimo Consiglio comunale, ha dato le dimissioni. Malgrado la scelta maturata da Soattini fosse stata per certi versi annunciata, o comunque attesa, è stata un’autentica doccia fredda per la lista civica, “Ancora insieme”, che non ha tardato a dare la propria versione dei fatti attraverso un volantino. Oltre alla scelta, del sindaco, il gruppo non ha digerito le modalità con cui essa è stata espressa durante l’assise in municipio. “(…) alla lettura di un documento ad oggetto le Sue dimissioni — riporta lo scritto — è seguita la sua fuga dall’aula non dando la parola a chi avrebbe voluto spiegare realmente le cose (…)”. Le esternazioni della lista continuano ricordando i sei assessori che in cinque anni si sono avvicendati all’interno della giunta e considerando quell’esperienza come una sconfitta personale di Soattini. A rimetterci, invece, secondo il Polo per Pattorazza, saranno solo i cittadini: offesi da uno spettacolo politico poco decoroso. (M.G.)

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento