Istituito un fondo di rotazione per i nuovi poveri

Una mano tesa dal Comune alle numerose famiglie che stanno combattendo contro i “mostri” della disoccupazione e del licenziamento. L’amministrazione comunale ha istituito un fondo di circa 10 mila euro, al quale potranno attingere equamente sia i cittadini italiani che extracomunitari, regolarmente residenti a Pontelongo, fino ad un massimo di 1500 euro per famiglia. Il contributo non sarà concesso a fondo perduto. Chi otterrà l’aiuto economico per far fronte alle esigenze primarie dovrà, una volta trovato un nuovo lavoro, restituire la somma senza interessi. In questo modo, si punta ad avviare uno speciale meccanismo di “rotazione” che consenta all’iniziativa di durare nel tempo e di essere goduta dal maggior numero di persone bisognose.
“Da sindaco non nascondo la mia difficoltà umana e amministrativa — commenta il primo cittadino, Federico Ossari — di fronte a certe situazioni che mi trovo ad affrontare quando si presentano da me persone che mi chiedono qualcosa per poter comprare da magiare ai loro figli, per pagare le bollette, per comprare le medicine, oppure che stanno per ricevere uno sfratto esecutivo e non sanno dove andare. Alcuni sono arrivati in Comune a piedi per risparmiare i soldi della benzina. E non parliamo di extracomunitari, ci sono anche persone nate in paese, che ora si trovano colpiti dalla crisi e chiedono solo di essere aiutati per mantenere un po’ di dignità”.
Da qui è nata l’idea di istituire il “fondo di rotazione”, “rosicchiando” i soldi non dal bilancio sociale ma da altri capitoli meno importanti in questo momento storico. Il regolamento dell’iniziativa sarà approvato nel prossimo consiglio comunale ma i punti base sono già stati fissati.
“I cittadini che avranno diritto al contributo — specifica l’assessore ai Servizi sociali, Piergiorgio Tamiazzo – saranno chiamati a sottoscrivere un contratto attraverso il quale si impegnano a restituire la cifra in un massimo di dodici mesi dalla data di erogazione del primo contributo, con modalità personalizzate e senza interessi. L’accesso avverrà attraverso una graduatoria che terrà conto di vari aspetti, tra i quali il reddito complessivo del nucleo famigliare e la numerosità di quest’ultimo”.

FEDERICA BERTAGGIA

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento