L’assessore Luciano Salvò ha posato la prima pietra

Sono in procinto di prendere il via i lavori di ampliamento del polo scolastico di Piove di Sacco. La posa della prima pietra e l’illustrazione delle opere che riguarderanno il Liceo scientifico, linguistico e delle Scienze sociali “A. Einstein” e l’Istituto tecnico commerciale e per geometri “De Nicola”, si sono svolte sul luogo alla presenza dell’assessore provinciale all’Edilizia scolastica Luciano Salvò, del vicesindaco di Piove di Sacco Giorgio Bovo il dirigente scolastico del “De Nicola”, Francesco Bagattella (quello dell’Einstein Simone Meggiolaro era assente per precedenti impegni)..
L’ampliamento del polo scolastico di Piove di Sacco si è reso necessario per dare risposta alle nuove esigenze didattiche dei relativi indirizzi. La più ampia offerta formativa ha “richiamato” anche un maggior numero di studenti, pertanto la Provincia di Padova si è attivata per soddisfare il fabbisogno di nuovi spazi, aule e laboratori moderni e al passo con i tempi. Il costo dell’intervento complessivo, totalmente stanziato dall’Amministrazione provinciale è di 2 milioni 700mila euro.
Il polo scolastico piovese che si estende su 34.626 metri quadri, è costituito dal liceo scientifico, linguistico e delle scienze sociali “A. Einstein”, dall’Istituto tecnico industriale “Cardano” e dall’Istituto tecnico commerciale e per geometri “De Nicola”. Nel complesso, saranno realizzate 10 nuove aule didattiche all’Einstein, mentre per il De Nicola sono previste 3 nuove aule didattiche e 3 laboratori. Nel dettaglio pubblichiamo la localizzazione dei due ampliamenti, che verranno effettuati utilizzando le aree esterne finora organizzate a verde o parcheggi, consentirà anche di garantire un’organizzazione funzionale degli spazi in modo da permettere la flessibilità d’uso dei locali, con facili percorsi di collegamento. Questa soluzione permetterà di modulare nuovi ampliamenti in risposta ad eventuali future esigenze. Da una superficie coperta attuale di 7.665 metri quadri, si passerà così a 8.421 metri quadri con possibilità di arrivare, in futuro, a 11.542 metri quadri complessivi. Le due aree esterne di entrambi gli istituti saranno raccordati con marciapiedi e saranno sistemate anche le aree verdi mediante la piantumazione di essenze autoctone. “Da ben cinque anni stiamo convivendo col problema della mancanza di spazi — ha detto in sede di presentazione del progetto Francesco Bagattella — noi abbiamo anche il corso dei ragionieri e spesso siamo costretti a dividere le classi con le scolaresche che sono nei laboratori o in palestra per le lezioni di ginnastica”. “Con questo intervento – gli ha fatto eco Bovo — si valorizza la centralità della città nella Saccisica anche per quanto concerne il settore scolastico e dell’offerta didattica rivolta agli studenti delle superiori che deve essere costantemente all’altezza delle necessità”. La Provincia — ha chiosato Salvò — è sempre sensibile alle richieste degli studenti in quanto saranno i lavoratori e gli imprenditori del futuro, pertanto offrire loro un’adeguata sistemazione logistica significa investire nel futuro della nostra società”.
Alla cerimonia era presente anche il capo cantiere della cooperativa cui sono stati affidati i lavori di ampliamento dei due istituti superiori. Lavori che dovranno terminare entro il 750° giorno.

GIANNI PATELLA

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento