La nuova sede potrebbe a fianco del Ponte della Torre

Dopo l’ipotesi ormai che pare ormai accantonata di costruire la nuova caserma del vigili del fuoco in zona industriale – a due passi dall’ex Sovema – spunta una nuova proposta, che pare già avviata. Realizzare la struttura a fianco del Ponte della Torre, all’angolo con la rettilinea via Augustea che porta al cimitero maggiore. L’area individuata è quella dove si trovano i resti delle vecchie officine Negrello abbandonate da decenni e talvolta ricovero di qualche senzatetto.
Qui, alle porte di Este, nei pressi del ponte della Torre, potrebbero sorgere la nuova caserma dei vigili del Fuoco, la sede del nuovo distretto di polizia Locale ed il magazzino-officina del Consorzio di Bonifica. All’idea stanno lavorando Comune, Provincia, Consorzio e Parco Colli che per il momento hanno sottoscritto un protocollo d’intesa, mentre Este s’è impegnata a presentare un progetto di massima. L’operazione potrebbe soddisfare diverse esigenze in una ubicazione ideale. Il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco ha previsto il potenziamento del distaccamento di Este, ma necessita di una sede diversa rispetto all’attuale, già troppo angusta e la Provincia è disponibile a realizzare una nuova caserma con eliporto.
Il Consorzio di Bonifica Euganeo ha da pochi anni inaugurato proprio su quella zona la propria nuova sede e avrebbe convenienza a spostare lì la propria officina che attualmente è in località Palugana. E’ poi in corso di formazione il nuovo distretto di polizia locale “PD5B” che avrebbe in zona Torre una ubicazione strategica per l’intero territorio. All’opera è poi interessato anche il Parco Colli: l’area è individuata nel Piano ambientale come Porta del Parco Regionale e lo stesso Ente ha dichiarato l’interesse a realizzarvi strutture per attività istituzionali. Poco distante dovrebbe pure passare la nuova bretella fra sr 10 e sr 247.

CARLO BELLOTTO

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento