Obbiettivo viabilità. Una “lenzuolata” di asfaltature

Con l’inizio della bella stagione si dà il via ai lavori di asfaltatura delle strade del Comune che più necessitano di un intervento. “L’anno scorso — ha precisato l’assessore ai Lavori Pubblici Eugenio Migliorini — non sono state eseguite opere di asfaltatura, perciò ora disponiamo di quasi l’intera cifra che avevamo stabilito”. La città di Adria ha già visto all’opera gli addetti del Comune per l’asfaltatura di via Chieppara, la strada è stata riasfaltata, i semafori riassettati e le illuminazioni sistemate. L’intera zona, molto trafficata, è stata riqualificata, ora si attende solo il compimento della segnaletica.
Anche via Canareggio, che costeggia il Canalbianco dalla parte della Casa di riposo, necessitava da tempo di un intervento del manto stradale, ma il piano delle opere prevede anche la risistemazione del muretto che fiancheggia il corso d’acqua e, come per via Chieppara, anche in via Canareggio si sta provvedendo alla disposizione di nuove illuminarie. Il ciottolato di Borgo Forzato, che per qualche tempo è stato messo sotto accusa, è uno dei prossimi interventi previsti dall’ultimo piano delle opere pubbliche di questa amministrazione, che eseguirà a scadere del suo mandato. In questa zona si provvederà a riordinare le parti di ciottolato sconnesso, “Che non vogliamo rimuovere perché patrimonio e caratteristica della nostra città”, come ha spiegato l’assessore Migliorini, si passerà poi a riqualificare la zona ricavando un marciapiede a raso. A breve anche la trafficatissima via Peschiera vedrà la sistemazione del suo manto stradale, messo a dura prova ogni giorno dal passaggio di numerosi mezzi pesanti, costretti a transitare per questa strada per raggiungere la zona industriale di Adria, danneggiando l’asfalto, scavando buche e crepe nel manto, molto pericolose per i ciclisti e pedoni costretti a percorrere la via che attraversa una zona residenziale.
Ma la lenzuolata di asfaltature che sta partendo andrà ad interessare anche molte strade delle frazioni del Comune di Adria. “Purtroppo si è dovuta fare una scelta e intervenire sulle zone che più necessitavano di un intervento, anche se molte sarebbero le vie che richiederebbero una sistemazione”.
Le strade “fortunate”, che rientrerebbero nel Piano di opere pubbliche, sarebbero Strada Traversagno a Bellombra, Località Chieppara nel tratto di via che porta alla frazione di Curicchi, Riviera Eloisa a Ca’ Emo e infine via Fonsati a Mazzorno Sinistro.
“Verificheremo i tratti di strada che hanno subito più danni durante la stagione invernale e interverremo fino ad esaurimento delle risorse”, ha concluso l’assessore ai lavori pubblici. Nota dolente da anni: la sistemazione delle strade bianche, vie non asfaltate di proprietà pubblica o privata, che rivestono in ogni caso l’interesse della comunità. Dopo diverse segnalazioni di Delegazioni comunali e singoli cittadini, si è provveduto ad esaminare la situazione e a stimare un costo per le opere. Ma per asfaltare queste strade “Servirebbero ben 5 milioni di euro”, ha spiegato l’assessore Migliorini.
Le spese si abbattono, ma resterebbero comunque onerose, se si provvedesse ad eseguire l’intervento, del costo di 2milioni e mezzo di euro, utilizzando la tipologia di materiali già impiegata in località Bindola e per la pista ciclabile in zona Coop.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento