Storia e costi degli interventi

Ruspe e operai nei quattro cantoni di Chioggia. Gli interventi in corso in centro storico sono quattro: rialzo della pavimentazione di corso del Popolo davanti il Duomo, apertura di canale Perotolo, rialzo delle calli in fondamenta canal Lombardo e Baby Mose sul Vena. Quattro interventi imponenti che si concluderanno, a scaglioni, entro maggio 2011. Canal Lombardo. L’intervento su canal Lombardo è in corso da 6 anni: a settembre 2003 ci fu la consegna provvisiona di piazzetta Vigo e di riva Merlin, a febbraio 2005 la consegna dei lavori nel primo tratto di riva, a febbraio 2006 le prime calli. Nel complesso il rifacimento di 22 calli (portate in quota di salvaguardia, allacciate all’acquedotto e adeguate nei sottoservizi) e la sistemazione della fondamenta costeranno 18.900.000 euro, finanziati con fondi della Legge Speciale. Attualmente mancano 8 calli e la sistemazione definitiva della fondamenta. “Siamo stati penalizzati dal persistente brutto tempo degli ultimi mesi — spiega l’ingegner Alberto Baggio del Consorzio Venezia Nuova — i lavori nelle calli negli ultimi 3 mesi sono stati rallentati dall’acqua alta. Entro la fine dell’estate chiuderemo il rifacimento delle calli e dei due terzi della fondamenta, poi procederemo con le ultime 5 calli e il resto della riva, il tutto entro febbraio 2010”. Duomo. Il rialzo del primo tratto della pavimentazione di corso del Popolo si chiuderà a maggio prossimo, dall’incontro con la Soprintendenza a fine aprile ci si attendono indicazioni per le soglie dei palazzi e delle chiese che si affacciano sulla piazza. I lavori per ristrutturare il ponte di Santa Maria partiranno ad ottobre. Nel frattempo saranno anche risistemati i giardini del Sagrato accogliendo la richiesta della Curia. “Gli impegni sono stati formalizzati in un piano di lavoro — precisa il sindaco Romano Tiozzo — è chiaro che non si accetterà nulla di diverso da quanto pattuito”. Canal Vena. Il cantiere del Baby Mose ha registrato 40 giorni di ritardo. “Non ne sono ammessi altri — precisa il sindaco — a fine aprile verrà messo in asciutto il cassone, a fine giugno sarà completa la paratoia sud, a fine luglio sarà sbaraccato il cantiere per spostarsi dalla parte opposta. Entro maggio 2011 l’intervento deve essere chiuso, se necessario si lavorerà di sabato e di notte”. Nell’ambito dell’intervento saranno anche intercettate le 15 fognature che ancora scaricano in canale per il collettamento alla rete centrale. Canale Perotolo. L’intervento, ripartito di recente dopo l’approvazione della modifica presentata dall’attuale amministrazione nel dicembre 2007, deve chiudersi entro maggio 2011. La modifica prevede che non sia riaperto l’intero canale, ripristinando la situazione antecedente agli anni ’50, ma che l’ultima parte sia coperta, eliminando uno dei due ponti previsti e creando una piazza. La proposta di modifica è stata approvata, ma la Soprintendenza ha inserito delle prescrizioni con cui chiede che anche nel tratto coperto del canale siano utilizzati degli accorgimenti che comunque facciano percepire ai passanti che sotto la piazza scorre il canale. Nell’incontro del 23 aprile la Soprintendenza dovrà chiarire come realizzare queste prescrizioni.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento