Un nuovo Ceod i città

Alla presenza del direttore generale Azienda Ulss 19 Giuseppe Dal Ben, della presidente della Conferenza dei sindaci Marina Bovolenta e della responsabile dell’unità Materno infantile, famiglia e handicap adulto Maria Chiara Papparella, è stato presentato ufficialmente giovedì 9 aprile il nuovo Ceod attivato ad Adria. Come spiega il direttore generale Dal Ben: “La sede del Ceod che si visita oggi ad Adria, adiacente al centro commerciale Il Porto, è temporanea e sostituisce quella di Garzara di Corbola che aveva bisogno di interventi di risistemazione piuttosto corposi. Nell’ambito di un piano complessivo sulla disabilità, che comprende numerosi progetti, come ad esempio l’ortoterapia, il laboratorio informatico, “mani in pasta” e la pet therapy, è prevista l’edificazione di un nuovo Ceod definitivo qui ad Adria sulla proprietà dell’azienda sita in via Badini n.42, con finanziamento di 750 mila euro già approvato e progetto in via di esecuzione. Con questo intervento si vuole dare una risposta articolata e concreta ai bisogni delle persone disabili inserite nella nostra comunità”. Il centro educativo occupazionale diurno (Ceod) è una struttura a carattere semi residenziale che accoglie, ad Adria, 22 persone con disabilità grave in età compresa tra i 18 e i 45 anni. Questa struttura intende offrire una risposta in continuità con i percorsi scolastici e formativi, per dare un sostegno alla famiglia e per favorire il mantenimento nel proprio contesto territoriale. Il centro è aperto dal 1° settembre al 15 luglio dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 16. Le attività svolte riguardano, principalmente, i laboratori artigianali, coltivazione di piccole piante, scrittura e lettura, musicoterapia e la fisioterapia funzionale.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Un nuovo Ceod i città

Alla presenza del direttore generale Azienda Ulss 19 Giuseppe Dal Ben, della presidente della Conferenza dei sindaci Marina Bovolenta e della responsabile dell’unità Materno infantile, famiglia e handicap adulto Maria Chiara Papparella, è stato presentato ufficialmente giovedì 9 aprile il nuovo Ceod attivato ad Adria. Come spiega il direttore generale Dal Ben: “La sede del Ceod che si visita oggi ad Adria, adiacente al centro commerciale Il Porto, è temporanea e sostituisce quella di Garzara di Corbola che aveva bisogno di interventi di risistemazione piuttosto corposi. Nell’ambito di un piano complessivo sulla disabilità, che comprende numerosi progetti, come ad esempio l’ortoterapia, il laboratorio informatico, “mani in pasta” e la pet therapy, è prevista l’edificazione di un nuovo Ceod definitivo qui ad Adria sulla proprietà dell’azienda sita in via Badini n.42, con finanziamento di 750 mila euro già approvato e progetto in via di esecuzione. Con questo intervento si vuole dare una risposta articolata e concreta ai bisogni delle persone disabili inserite nella nostra comunità”. Il centro educativo occupazionale diurno (Ceod) è una struttura a carattere semi residenziale che accoglie, ad Adria, 22 persone con disabilità grave in età compresa tra i 18 e i 45 anni. Questa struttura intende offrire una risposta in continuità con i percorsi scolastici e formativi, per dare un sostegno alla famiglia e per favorire il mantenimento nel proprio contesto territoriale. Il centro è aperto dal 1° settembre al 15 luglio dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 16. Le attività svolte riguardano, principalmente, i laboratori artigianali, coltivazione di piccole piante, scrittura e lettura, musicoterapia e la fisioterapia funzionale.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento