Fossò perde il distretto sanitario

Il braccio di ferro tra Fossò e Camponogara sembra giunto al termine: il tanto dibattuto distretto sanitario dovrebbe essere realizzato nel territorio camponogarese; questo quanto affermato dal Comitato dei sindaci del distretto della Riviera del Brenta nel corso dell’ultima riunione. Il via libera definitivo ai lavori, però, verrà dato a patto che questi vengano avviati entro settembre. Sempre a settembre, poi, a Mira verrà lanciato il bando pubblico per individuare la nuova sede che sostituirà il distretto sanitario centrale di Villa Lenzi. Tornando al bipolarismo tra Fossò e Camponogara, se la nuova amministrazione guidata dal neoeletto Giampietro Menin non avvierà i lavori entro tre mesi, prevedendo la consegna della struttura prima del 31 dicembre 2010, la palla passerà a Fossò. Ma a questo punto, con l’elezione a sindaco di Luciano Compagno, sarà curioso capire come verrà gestita l’intera vicenda: Compagno, infatti, già in passato aveva ritenuto immotivato l’ottimismo dell’ex primo cittadino Guido Carraro sulla possibile realizzazione del distretto a Fossò, confermando come le carte in regola le avesse solamente Camponogara. Se però quest’ultimo comune non affretterà i tempi, a settembre la conferenza dei sindaci riprogrammerà modalità e tempistiche di realizzazione della struttura, sondando nuovamente i progetti e le credenziali di Fossò. Il neo-sindaco di Camponogara Menin ha però subito affermato che il distretto sanitario è in cima alla lista dei suoi programmi, lasciando quindi pochissimi spiragli a un ulteriore cambiamento. “L’obiettivo — ha dichiarato il presidente della Conferenza dei sindaci Bruno Pigozzo – è quello di avere due nuovi distretti sanitari nel territorio, uno a Mira, quello centrale, e uno a Camponogara. Due strutture funzionali, moderne ed efficienti. in grado di soddisfare le esigenze di tutti i cittadini della Riviera del Brenta”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento