Inaugurati i nuovi impianti sportivi

Campagna Lupia in festa nelle scorse settimane per l’inaugurazione dei nuovi impianti sportivi in via Salvo D’Acquisto dove si è inaugurata anche la Miniolimpiadi dei ragazzi.
Il centro sportivo comunale ha visto la luce dopo quasi 9 anni di attesa e tre amministrazioni comunali. Per questo al taglio del nastro con il sindaco in carica Fabio Livieri c’erano anche i sindaci precedenti cioè quelli del centrosinistra Angelo Ragazzo e Guido Moresca che simbolicamente hanno tagliato il nastro tutti e tre insieme.
Ma di cosa si tratta? La struttura si compone di due nuovi campi da calcio, con ampie tribune, dedicati a Maurizio Biotto un atleta scomparso in giovane età e ben conosciuto nel territorio, un ampio parcheggio e un palazzetto dello sport con capienza per 400 persone. L’impianto sportivo è costato 3,4 milioni di euro e i lavori per il realizzo sono durati quasi tre anni, mentre l’iter complessivamente ha avuto durata ben nove anni.
“Ho voluto la presenza di tutti e tre i sindaci del paese – spiega Livieri – per il semplice motivo che sono stati anche loro con il loro lavoro a contribuire a realizzare questa struttura sportiva che diventerà la casa delle associazioni del territorio”. Alla manifestazione hanno partecipato quasi 2000 persone con la presenza di centinaia di bimbi delle scuole primarie e secondarie dell’Istituto comprensivo Aldo Moro che hanno dato il via a gare entusiasmanti. “L’Istituto Comprensivo ringrazia – hanno detto gli organizzatori – quanti hanno contribuito alla riuscita della manifestazione: gli alunni per l’impegno e la serietà con cui si sono allenati nei giochi e l’entusiasmo con cui hanno affrontato la giornata, le famiglie per la loro disponibilità e presenza, il personale della scuola che ha contribuito con le Associazioni sportive alla realizzazione dei giochi , la Consulta dello Sport per la parte organizzativa, l’Aido per il dono delle magliette colorate, le Associazioni di Volontariato per la messa in sicurezza del percorso lungo le strade del paese, il comune per il supporto logistico e organizzativo, il Gruppo Genitori e l’Auser per gli ottimi rinfreschi che provvedono a organizzare ogni anno a conclusione della manifestazione”.
Con l’occasione è stato consegnato a tutti gli atleti anche un volume fatto in collaborazione con Legambiente, dal titolo “La natura che ci resta”, un libro che racconta le specie di animali e di piante tipiche del nostro territorio fatto per educare i giovani al rispetto e alla conoscenza del territorio.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Inaugurati i nuovi impianti sportivi

Campagna Lupia in festa nelle scorse settimane per l’inaugurazione dei nuovi impianti sportivi in via Salvo D’Acquisto dove si è inaugurata anche la Miniolimpiadi dei ragazzi.
Il centro sportivo comunale ha visto la luce dopo quasi 9 anni di attesa e tre amministrazioni comunali. Per questo al taglio del nastro con il sindaco in carica Fabio Livieri c’erano anche i sindaci precedenti cioè quelli del centrosinistra Angelo Ragazzo e Guido Moresca che simbolicamente hanno tagliato il nastro tutti e tre insieme.
Ma di cosa si tratta? La struttura si compone di due nuovi campi da calcio, con ampie tribune, dedicati a Maurizio Biotto un atleta scomparso in giovane età e ben conosciuto nel territorio, un ampio parcheggio e un palazzetto dello sport con capienza per 400 persone. L’impianto sportivo è costato 3,4 milioni di euro e i lavori per il realizzo sono durati quasi tre anni, mentre l’iter complessivamente ha avuto durata ben nove anni.
“Ho voluto la presenza di tutti e tre i sindaci del paese – spiega Livieri – per il semplice motivo che sono stati anche loro con il loro lavoro a contribuire a realizzare questa struttura sportiva che diventerà la casa delle associazioni del territorio”. Alla manifestazione hanno partecipato quasi 2000 persone con la presenza di centinaia di bimbi delle scuole primarie e secondarie dell’Istituto comprensivo Aldo Moro che hanno dato il via a gare entusiasmanti. “L’Istituto Comprensivo ringrazia – hanno detto gli organizzatori – quanti hanno contribuito alla riuscita della manifestazione: gli alunni per l’impegno e la serietà con cui si sono allenati nei giochi e l’entusiasmo con cui hanno affrontato la giornata, le famiglie per la loro disponibilità e presenza, il personale della scuola che ha contribuito con le Associazioni sportive alla realizzazione dei giochi , la Consulta dello Sport per la parte organizzativa, l’Aido per il dono delle magliette colorate, le Associazioni di Volontariato per la messa in sicurezza del percorso lungo le strade del paese, il comune per il supporto logistico e organizzativo, il Gruppo Genitori e l’Auser per gli ottimi rinfreschi che provvedono a organizzare ogni anno a conclusione della manifestazione”.
Con l’occasione è stato consegnato a tutti gli atleti anche un volume fatto in collaborazione con Legambiente, dal titolo “La natura che ci resta”, un libro che racconta le specie di animali e di piante tipiche del nostro territorio fatto per educare i giovani al rispetto e alla conoscenza del territorio.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Inaugurati i nuovi impianti sportivi

Campagna Lupia in festa nelle scorse settimane per l’inaugurazione dei nuovi impianti sportivi in via Salvo D’Acquisto dove si è inaugurata anche la Miniolimpiadi dei ragazzi.
Il centro sportivo comunale ha visto la luce dopo quasi 9 anni di attesa e tre amministrazioni comunali. Per questo al taglio del nastro con il sindaco in carica Fabio Livieri c’erano anche i sindaci precedenti cioè quelli del centrosinistra Angelo Ragazzo e Guido Moresca che simbolicamente hanno tagliato il nastro tutti e tre insieme.
Ma di cosa si tratta? La struttura si compone di due nuovi campi da calcio, con ampie tribune, dedicati a Maurizio Biotto un atleta scomparso in giovane età e ben conosciuto nel territorio, un ampio parcheggio e un palazzetto dello sport con capienza per 400 persone. L’impianto sportivo è costato 3,4 milioni di euro e i lavori per il realizzo sono durati quasi tre anni, mentre l’iter complessivamente ha avuto durata ben nove anni.
“Ho voluto la presenza di tutti e tre i sindaci del paese – spiega Livieri – per il semplice motivo che sono stati anche loro con il loro lavoro a contribuire a realizzare questa struttura sportiva che diventerà la casa delle associazioni del territorio”. Alla manifestazione hanno partecipato quasi 2000 persone con la presenza di centinaia di bimbi delle scuole primarie e secondarie dell’Istituto comprensivo Aldo Moro che hanno dato il via a gare entusiasmanti. “L’Istituto Comprensivo ringrazia – hanno detto gli organizzatori – quanti hanno contribuito alla riuscita della manifestazione: gli alunni per l’impegno e la serietà con cui si sono allenati nei giochi e l’entusiasmo con cui hanno affrontato la giornata, le famiglie per la loro disponibilità e presenza, il personale della scuola che ha contribuito con le Associazioni sportive alla realizzazione dei giochi , la Consulta dello Sport per la parte organizzativa, l’Aido per il dono delle magliette colorate, le Associazioni di Volontariato per la messa in sicurezza del percorso lungo le strade del paese, il comune per il supporto logistico e organizzativo, il Gruppo Genitori e l’Auser per gli ottimi rinfreschi che provvedono a organizzare ogni anno a conclusione della manifestazione”.
Con l’occasione è stato consegnato a tutti gli atleti anche un volume fatto in collaborazione con Legambiente, dal titolo “La natura che ci resta”, un libro che racconta le specie di animali e di piante tipiche del nostro territorio fatto per educare i giovani al rispetto e alla conoscenza del territorio.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento

Inaugurati i nuovi impianti sportivi

Campagna Lupia in festa nelle scorse settimane per l’inaugurazione dei nuovi impianti sportivi in via Salvo D’Acquisto dove si è inaugurata anche la Miniolimpiadi dei ragazzi.
Il centro sportivo comunale ha visto la luce dopo quasi 9 anni di attesa e tre amministrazioni comunali. Per questo al taglio del nastro con il sindaco in carica Fabio Livieri c’erano anche i sindaci precedenti cioè quelli del centrosinistra Angelo Ragazzo e Guido Moresca che simbolicamente hanno tagliato il nastro tutti e tre insieme.
Ma di cosa si tratta? La struttura si compone di due nuovi campi da calcio, con ampie tribune, dedicati a Maurizio Biotto un atleta scomparso in giovane età e ben conosciuto nel territorio, un ampio parcheggio e un palazzetto dello sport con capienza per 400 persone. L’impianto sportivo è costato 3,4 milioni di euro e i lavori per il realizzo sono durati quasi tre anni, mentre l’iter complessivamente ha avuto durata ben nove anni.
“Ho voluto la presenza di tutti e tre i sindaci del paese – spiega Livieri – per il semplice motivo che sono stati anche loro con il loro lavoro a contribuire a realizzare questa struttura sportiva che diventerà la casa delle associazioni del territorio”. Alla manifestazione hanno partecipato quasi 2000 persone con la presenza di centinaia di bimbi delle scuole primarie e secondarie dell’Istituto comprensivo Aldo Moro che hanno dato il via a gare entusiasmanti. “L’Istituto Comprensivo ringrazia – hanno detto gli organizzatori – quanti hanno contribuito alla riuscita della manifestazione: gli alunni per l’impegno e la serietà con cui si sono allenati nei giochi e l’entusiasmo con cui hanno affrontato la giornata, le famiglie per la loro disponibilità e presenza, il personale della scuola che ha contribuito con le Associazioni sportive alla realizzazione dei giochi , la Consulta dello Sport per la parte organizzativa, l’Aido per il dono delle magliette colorate, le Associazioni di Volontariato per la messa in sicurezza del percorso lungo le strade del paese, il comune per il supporto logistico e organizzativo, il Gruppo Genitori e l’Auser per gli ottimi rinfreschi che provvedono a organizzare ogni anno a conclusione della manifestazione”.
Con l’occasione è stato consegnato a tutti gli atleti anche un volume fatto in collaborazione con Legambiente, dal titolo “La natura che ci resta”, un libro che racconta le specie di animali e di piante tipiche del nostro territorio fatto per educare i giovani al rispetto e alla conoscenza del territorio.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento