Soddisfazione al di là del risultato

Mentre la riconfermata amministrazione comunale di Cona si insedia e ricomincia il proprio lavoro all’insegna della continuità, i due blocchi degli sfidanti usciti sconfitti dalle elezioni commentano il risultato esprimendo comunque soddisfazione per la preferenza ricevuta dai non pochi cittadini che hanno scelto di votare per loro.
Il primo atto ufficiale di Enrico Cecchetto, candidato sindaco del Popolo della Libertà e della lista civica Calabrone movimento conense, sono state le dimissioni dalla carica di consigliere comunale. I motivi di tale scelta per ora non sono stati precisati alla stampa ma Emily Marocco, portavoce dello schieramento nonché sostituta di Cecchetto in consiglio comunale, ha annunciato un imminente comunicato chiarificatore.
“È doveroso per noi — ha commentato la neoeletta consigliere — tirare le somme, politiche e umane, di una campagna elettorale faticosa, intensa, difficile che ci ha dato grandissime soddisfazioni. L’avventura di questo gruppo è stata fin dall’inizio costellata di difficoltà ma mai come in questo caso la diversità di esperienze, anche politiche, è stata il sale per la nascita di un giovane gruppo eterogeneo ma compatto”. Ha proseguito ricordando che la scelta di Enrico Cecchetto come candidato sindaco è stata il frutto della convinzione che la sua esperienza e la sua forte personalità sarebbero stati fondamentali per valorizzare il territorio e renderlo più vivibile per sé e per gli altri.
“Molte persone la pensano come noi — ha detto la portavoce di Pdl e del Calabrone — infatti lo scarto tra il riconfermato sindaco ed Enrico Cecchetto è stato di solo 140 preferenze. Per le 767 persone che ci hanno votato e che ci hanno dato fiducia siederemo orgogliosamente in consiglio comunale, per loro vigileremo, saremo le loro orecchie e i loro occhi”. Ha poi sottolineato che il bilancio di questi mesi è per il suo gruppo positivo per l’appoggio ottenuto dal Pdl e per il legame con il territorio. “È nato un gruppo che non si dileguerà tra le nebbie di una campagna elettorale finita — ha concluso — ma continuerà a impegnarsi nel rispetto delle persone che ci hanno dato fiducia per rendere il nostro comune un comune più vivibile”. Anche Mario Zamana, candidato sindaco della Lega Nord, si è detto comunque soddisfatto per il risultato ottenuto e ha ribadito il personale impegno per Cona in Consiglio comunale insieme all’altro consigliere del Carroccio Orazio Bondesan. “Ben 417 cittadini di Cona hanno scelto di darci il loro voto per il nostro impegno concreto su temi importanti come la sicurezza e la salvaguardia del territorio — ha commentato — questo ci spinge ulteriormente a impegnarci facendo un’opposizione consapevole e attenta, in linea con le indicazioni della Lega Nord a livello nazionale”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento