Turismo, buone premesse tante speranze

Sottomarina, spiaggia per ogni età: questo lo slogan per promuovere le vacanze dell’estate 2009 nel litorale chioggiotto. Oggi infatti Sottomarina è in grado di proporre un’offerta differenziata per giovani, famiglie e per la terza età grazie soprattutto agli sforzi affrontati dagli operatori del litorale ormai da diversi anni. Tali sforzi hanno permesso di specializzare ciascuno stabilimento verso un particolare target legato al turismo balneare: l’esigenza comune è trascorrere una giornata di totale relax lasciando a casa i pensieri del lavoro e lo smog della città, tuttavia chi preferisce leggere un bel libro sotto l’ombrellone o chi invece vorrebbe scatenarsi a ritmo di musica lungo il bagnasciuga è ora presto accontentato. E i turisti si vedono, tempo permettendo. I week-end di sole dello scorso maggio hanno visto infatti l’assalto di un gran numero di pendolari che per una giornata al mare si sono dovuti sopportare anche le lunghe code di traffico in entrata e, la sera, in uscita. Già perchè la viabilità è ancora un grosso problema di difficile soluzione, nonostante l’apertura totale della strada dell’Arzerone che ora sdoppia l’entrata a Chioggia da Nord. Intanto gli operatori della spiaggia fanno le prime considerazioni: “Sicuramente gli sforzi fatti fin ora ci stanno premiando — riferisce Fabrizio Boscolo Nale, presidente del Gebis, il Consorzio che assieme all’Ascot riunisce i gestori degli stabilimenti balneari e gli operatori del litorale di Chioggia e Isola Verde — Il primo riscontro è positivo anche rispetto ai numeri dell’anno scorso. Alcuni clienti hanno opzionato l’estate in spiaggia a Chioggia già ad aprile, ma la gran parte del turismo locale è legata al turismo pendolare e di conseguenza alle condizioni meteorologiche dei fine settimana. La differenziazione del target in ciascuno stabilimento consente sicuramente una minor concorrenza tra gli stabilimenti ed assicura la soddisfazione delle varie esigenze dei turisti”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Leonardo Ranieri, presidente del Consorzio di promozione turistica “Chioggia Sì”: “La presenza di turisti giornalieri durante i week-end di maggio fa ben sperare per il proseguo della stagione. Le spiagge affollate hanno mostrato che almeno in questo settore la crisi si è fatta sentire meno. Forse i più penalizzati sono gli albergatori: ormai la gente non si ferma più negli alberghi oltre una settimana. Inoltre si cerca di prenotare sotto data, avendo sentito prima le previsioni meteorologiche in maniera da sfruttare solo i fine settimana di sole. Ad ogni modo questa è una situazione generalizzata anche per il settore alberghiero e per quello dei locali in affitto di tutta la costa veneta. Purtroppo il mese di giugno non è iniziato nel migliore dei modi con il tempo che ha fatto le bizze soprattutto nei giorni festivi, ci auguriamo tutti che a Sottomarina torni presto il bel tempo”. Marco Fregnan da otto anni è il titolare dei Bagni Lido Sabbiadoro, piccolo stabilimento al centro della spiaggia di Sottomarina: “Ho cercato di migliorare i servizi della spiaggia andando direttamente a studiare i migliori stabilimenti balneari d’Italia e d’Europa — spiega il titolare — Con qualche puntuale intervento ogni anno siamo riusciti ad attrezzare una zona di verde, un’area bimbi, abbiamo aumentato la sicurezza nella percorrenza verso il mare, inoltre ci siamo dotati di nuove cabine rinnovando anche i servizi igienici ed i bar. La sera poi organizziamo delle feste a tema nel chiosco in spiaggia. Come me anche molti operatori si sono dati da fare per offrire tutti i comfort possibili ai turisti. Abbiamo investito perchè ci crediamo: c’è solo bisogno di farci conoscere perchè chi viene a Sottomarina, e prova le nostre spiagge, se ne innamora e ritorna. Nostro è anche il compito di studiare con gli albergatori le sinergie efficaci che valorizzino i nostri sforzi”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento