Zaniello interviene su opere pubbliche e servizi

È un fiume in piena Massimino Zaninello, per tutti semplicemente “Cimino”, vicesindaco di Porto Tolle, che in un incontro con il nostro giornale coglie l’occasione per fare il punto su una serie di progetti realizzati e da realizzare: in primo piano c’è sicuramente la battaglia per la copertura Adsl del Comune, vicenda che si trascina ormai da anni. “Dal 2007 – spiega con cura – il nostro territorio è coperto dalla banda larga in una percentuale di poco inferiore al 70%: abbiamo sempre richiesto a Telecom di garantirci la copertura totale, anche perché diversi centri abitati piuttosto popolosi rimanevano tagliati fuori”. Dopo due anni di lettere, carte bollate e raccolte firme dei cittadini (oltre 500 quelle raccolte tra Scardovari, Tolle e Polesine Camerini) sembra intravedersi la svolta: il colosso della telefonia per mezzo del proprio responsabile per i rapporti con le istituzioni locali Paolo Di Bartolomei in proposito ha fatto prevenire le proprie rassicurazioni. “Le località sono state comprese — ha spiegato — tra gli interventi previsti entro la fine del 2009”. Non si può quindi parlare di vittoria definitiva ma quantomeno di un punto di partenza, come spiegato di nuovo da Zaninello: “Si tratta di una battaglia politica per rivendicare la dignità della nostra terra, non vediamo perché il nostro Comune debba essere penalizzato su questo versante. Mi duole anche ricordare che solo la metà dei comuni della provincia di Rovigo è raggiunto dalla banda larga, serve sicuramente maggiore autorevolezza da parte degli amministratori locali per ottenere questo importante servizio”.
Un altro argomento su cui il vicesindaco si è dimostrato caparbio è quello della nuova segnaletica turistica, presentata agli albori di giugno assieme ai sindaci dei comuni limitrofi: “Si tratta di una particolare segnaletica eco-sostenibile ideata dagli architetti Emanuele Scabin e Paolo Ballarin che entro la fine dell’anno verrà posta su tutto il territorio: questi particolari cartelli hanno due importanti qualità, in primis la forte caratterizzazione volta a rafforzare la riconoscibilità del nostro territorio e la loro assoluta versatilità visto che non richiedono manutenzione e sono praticamente indeformabili”.
I particolari cartelli hanno recentemente ricevuto particolare attenzione alla fiera di Rimini in quanto particolarmente innovativi. Un terzo progetto che vedrà presto la luce secondo il vicesindaco è quello che prevede la realizzazione di un piccolo campo sportivo polifunzionale nella frazione di Pila: la struttura, inserita nel bando elaborato dalla Figc in accordo con l’Associazione nazionale comuni italiani e l’Istituto per il credito sportivo, fa parte di un lotto di 107 campi che verranno realizzati in tutta la nazione dall’azienda Flooring Srl. “In questo modo potremo andare incontro alle richieste ricevute dai cittadini di Pila — spiega Zaninello – recuperando l’area limitrofa alla chiesa e affidando la gestione del campo alla parrocchia”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento