Massimo De Grandis rinviato a giudizio

Il responsabile dell’Ufficio tecnico del comune di Loreo, il geometra Massimo De Grandis, è stato rinviato a giudizio dal giudice dell’udienza preliminare Carlo Negri, che ha accolto la richiesta del pubblico ministero Sabrina Duò nel merito di una denuncia per abuso d’ufficio inoltrata dalla Bardella costruzioni srl. L’impresa edile di Loreo, infatti si è sentita parte lesa, e per questo ha chiesto un risarcimento di 450mila euro, in merito ad un permesso a costruire al quale il geometra comunale avrebbe allungato l’iter procedurale richiedendo autorizzazioni inutili al fine dell’approvazione della Commissione edilizia. A Giuseppe Bardella, titolare dell’omonima ditta, infatti era stato fatto obbligo di provvedere alla registrazione e alla trascrizione presso la Conservatoria dei registri immobiliari del vincolo di destinazione ad uso pubblico del 51%, un’operazione inutile, come avrebbe dimostrato l’imprenditore con una nota prodotta dell’Agenzia del territorio di Chioggia ma che il responsabile dell’ufficio tecnico avrebbe omesso di esibire alla Commissione. Dietro all’atteggiamento tenuto da De Grandis ci sarebbe un conflitto di interessi, in quanto il geometra oltre ad essere il responsabile dell’Ufficio tecnico è anche socio di alcune imprese che operano nel settore in concorrenza con quella Bardella. Competerà al giudice, a partire dalla prima udienza fissata per 28 settembre, a fare chiarezza sulla situazione.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento