Meneghello e i suoi

Arre, nel segno della continuità l’amministrazione “Casotto-bis”: confermata per tre quarti la giunta uscente. Oltre al sindaco rieletto due assessori su tre continuano il proprio lavoro, Alberto Sturaro e Renzo Boaretti. New entry Patrizia Bruscagin. Nella nuova giunta il sindaco si occuperà di affari generali, bilancio, tributi, personale, urbanistica, edilizia privata, lavori pubblici e patrimonio. Il vice sindaco Alberto Sturaro, 55 anni, seguirà le politiche giovanili, il gemellaggio, la protezione civile, l’ambiente, informazione e i servizi informatici. A Renzo Boaretti, 57 anni, le competenze su attività produttive, rapporti con la Pro Loco e le associazioni, sport e tempo libero. A Patrizia Bruscagin, 48 anni, il compito di occuparsi di sociale, sanità, politiche per la famiglia e pari opportunità.
A Bovolenta si è insediata l’amministrazione guidata da Vittorio Meneghello che ha raccolto il testimone dal sindaco uscente dopo due mandati. Ad affiancarlo cinque assessori. Il sindaco tiene per se le deleghe su Bilancio, Edilizia Privata, Urbanistica, Personale, Tributi ed ogni altra materia non espressamente delegata. Il visecindaco Emiliano Baessato si occuperà di Lavori Pubblici, Pubblica Istruzione, Cultura, Biblioteca, Rapporti con la stampa. Pietro Tangianu seguirà la Sanità, l’Assistenza Sociale, lo Sport e il Tempo Libero, le Associazioni. Patrizio Borile è assessore alla Protezione Civile, Ecologia e Ambiente. Silvano Moreno Taschin seguirà Attività produttive, Commercio, Fiera d’Ottobre, Identità Veneta, mentre Maurizio Boccardo si occuperà di Territorio, Patrimonio, Agricoltura. La minoranza promette un controllo attento e scrupoloso.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento