Nasce lo sportello energia

Uno “sportello energia” a servizio dei 58 Comuni della Bassa padovana. Da aprile e fino a marzo del prossimo anno, gli Enti di bacino Padova 3 e Padova 4 apriranno al pubblico un nuovo punto di informazione sui metodi migliori per il contenimento dei consumi energetici. Non solo attenzione all’ambiente, ma anche un aiuto concreto alle famiglie sui “trucchi” più efficaci per risparmiare davvero nelle spese di luce, gas e smaltimento dei rifiuti. L’iniziativa dei due consorzi nasce dalla collaborazione con Legambiente e aderisce alla campagna nazionale “Energia Comune” per il risparmio energetico e le energie rinnovabili. Verranno inoltre coinvolte anche le principali associazioni di categoria dell’artigianato, dell’industria e dell’agricoltura tra cui l’Unione Provinciale Artigiani, Unindustria, Confartigianato, Coldiretti, Confagricoltura.
“Dai dati pubblicati dall’Arpav nel terzo rapporto ‘Ambiente e cittadini del Veneto 2006’ – ha spiegato il presidente del Bacino Padova 3 Simone Borile — la nostra regione risulta caratterizzata da forti consumi energetici: il fabbisogno regionale corrisponde a quasi il 10% di quello nazionale. L’aspetto energetico è entrato quindi prepotentemente nella gestione quotidiana domestica e in quella legata al settore produttivo e commerciale ed è proprio per questo che il consorzio Padova Tre ha deciso di proporre lo Sportello Energia che si rivolge ai 260mila abitanti residenti nei 58 Comuni gestiti dai due Bacini”.
Lo “Sportello Energia” fornirà gratuitamente tutte le informazioni sulle normative più recenti, sui contributi economici e sugli sgravi fiscali, sulle migliori tecnologie disponibili, mettendo a disposizione gli indirizzi e i recapiti di istituzioni, aziende e dei professionisti presenti in questo settore.
“Il progetto intende supportare e agevolare i cittadini che intendono intraprendere la via del risparmio energetico e delle fonti rinnovabili — commenta il responsabile regionale energia di Legambiente Davide Sabbadin – offrendo informazioni adeguate, sul mercato e sulle agevolazioni economiche utili per poter affrontare l’iniziale investimento necessario. Lo sportello adotta un taglio molto pratico e di divulgazione, che parla ai cittadini comuni nell’intento di sviluppare una cultura di fattibilità attorno a questi concetti: è importante capire che le energie rinnovabili, anche sul piano economico, non sono le energie del futuro, ma del presente”. Farà parte del programma anche una campagna informativa con mailing, lettere, pieghevoli, locandine e serate formative rivolte alla cittadinanza, al fine di diffondere i concetti principali che riguardano le energie rinnovabili. Gli utenti verranno aiutati a valutare gli interventi più efficaci per ridurre il consumo di energia. È inoltre prevista la creazione di gruppi di acquisto: in pratica, le famiglie che vorranno installare un impianto potranno acquistarlo in gruppo per poter abbattere i costi dei prodotti, ottenere maggiori garanzie e un miglior rapporto tra prezzo e qualità.
“Lo Sportello Energia – ha aggiunto il presidente del Bacino Padova 4 Stefano Chinaglia – è già stato avviato in altre zone d’Italia raccogliendo importanti risultati. Il nostro obiettivo è quello di far raggiungere anche per il nostro territorio notevoli miglioramenti per quanto riguarda la tutela ambientale ed il rispetto dell’energia”. Il risultato raggiunto dove è già presente questo servizio, si è concretizzato nella costituzione di gruppi di acquisto fra i cittadini che ha permesso la fornitura omogenea di prodotti di qualità per tutti, la possibilità di avere un servizio di installazione “chiavi in mano” e ha fatto risparmiare tempo e risorse economiche. Inoltre ha abbattuto i costi di acquisto dei prodotti del 15-20% e ha permesso di ottenere l’accesso agevolato ai titoli di efficienza energetica. Un notevole vantaggio ottenuto con i gruppi di acquisto è stato il grande risparmio economico sulle bollette del gas e dell’elettricità che sono state sensibilmente ridotte grazie all’installazione degli impianti solari. Sono inoltre previsti dei corsi di formazione per tecnici comunali e aperti anche a pubblici amministratori, per metterli a conoscenza del progetto e per trattare i temi riguardanti le energie rinnovabili, le tecnologie più comuni a livello domestico in Italia, gli interventi di efficienza energetica in edilizia, le norme tecniche e le agevolazioni economiche.
Lo “Sportello Energia” sarà attivo nelle sedi di Este del Consorzio Obbligatorio dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 12.30 e il martedì e giovedì dalle 14.30 alle 17, nel Comune di Conselve lunedì dalle 10 alle 13 presso il Municipio, nel Comune di Monselice martedì dalle 15 alle 18 presso il Municipio, nel Comune di Montagnana nella saletta M. Costantin Pavan di Porta Padova giovedì dalle 15 alle 18 e nel Comune di Piove di Sacco nel Polisportello in Viale degli Alpini giovedì dalle 10 alle 13.
Per informazioni contattare il numero verde 800.238.389 oppure alla mail sportelloenergia@pdtre.it.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento