Una nuova viabilità per Cavanella

Nessuna viabilità provvisoria per la frazione di Cavanella d’Adige nel periodo di realizzazione delle due nuove conche di navigazione tra laguna e idrovia. Saranno infatti realizzati un ponte fisso sul Canal di Valle e successivamente un sottopasso ferroviario che vanno a delineare, in modo definitivo, una nuova viabilità per l’area con lo scopo di “eliminare per la frazione ogni futura interferenza del traffico stradale pesante con la navigazione”. Lo ha assicurato l’assessore regionale alla Viabilità Renato Chisso lo scorso 23 luglio, in occasione della firma dell’accordo di programma con il Comune di Chioggia.
La realizzazione delle conche di navigazione fa parte di un progetto più ampio di sviluppo del trasporto idroviario sostenuto dalla Regione quale alternativa ad altre modalità. L’opera all’altezza dell’Adige sulla linea navigabile Po-Brondolo, che collega la laguna con l’idrovia padana, permetterà infatti il transito di chiatte lunghe fino a 120 metri e larghe 12, capaci di sostituire circa 130 tir. Un’opportunità interessante per alleggerire le vie di comunicazione dal traffico su gomma ma che rischiava di arrecare non poco disagio ai residenti di Cavanella, sia nel periodo di realizzazione delle conche di navigazione, sia in fase successiva per l’impatto del traffico. All’inizio la società Sistemi territoriali spa, che ha elaborato il progetto esecutivo dell’opera, aveva previsto una viabilità provvisoria per la frazione durante il periodo di costruzione dei manufatti. Successivamente “il Comune di Chioggia, – racconta l’assessore Chisso – constatata la difficoltà ad utilizzare tale viabilità ma soprattutto l’impossibilità per la comunità della frazione in sinistra idraulica di supportare i futuri disagi conseguenti all’ulteriore interferenza del traffico stradale pesante con la navigazione ha predisposto uno studio di fattibilità per una viabilità alternativa”. “E’ un’operazione molto importante — ha commentato l’assessore comunale Gianpaolo Convento — sia per Chioggia sia Cavanella perché collega con opere stabili e non soggette a interferenze e “fermi” la frazione e le stesse conche, con la previsione di un innesto con la Romea facilitato da un sottopasso ferroviario”.
Si stima che il ponte costerà 6milioni e 400mila euro. Sistemi Territoriali ha accertato economie e ribassi d’asta per complessivi 3 milioni 230 mila euro; il Comune di Chioggia si è detto disponibile a cofinanziare l’opera con un milione di euro. La Regione mette a disposizione 2 milioni 170 mila euro.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento