Ciclabile di Arino, il progetto stenta a partire

L’inizio ufficiale della storia della pista ciclabile in via Cazzaghetto risale al lontano 26 gennaio 2005, quando si protocollava una petizione con ben 631 firme, per la messa in sicurezza e l’insediamento di una pista ciclabile in Via Cazzaghetto, per garantire il rispetto e la tutela della pubblica incolumità. In seguito, nel dicembre dello stesso anno, la Giunta Provinciale, approvò il progetto preliminare per una nuova pista ciclabile lungo via Cazzaghetto (Strada Provinciale 28) per risolvere i problemi di sicurezza di pedoni e ciclisti.
L’opera è stata suddivisa in due lotti: lotto n. 1, tratto di pista ciclabile collegata a quella esistente su via Provinciale Sud al centro di Cazzago, incrocio con via Arino ad Arino, avente una lunghezza di circa 1.987 metri; e lotto n. 2, tratto di pista ciclabile a completamento dall’incrocio con via Arino fino in via Torre, avente una lunghezza di circa 573 metri. Il progetto dell’opera coinvolge la Provincia di Venezia in collaborazione con i due Comuni: Dolo e Pianiga. Il piano garantirà un maggior grado di sicurezza lungo la SP28, per la circolazione ciclopedonale e per quella stradale, determinata proprio dalla realizzazione di una pista ciclopedonale bidirezionale e stradale, oltre all’adeguamento delle caratteristiche della strada (nuova asfaltatura, aiuole, ecc).
Il progetto prevede anche la realizzazione di un nuovo impianto d’illuminazione pubblica, un nuovo sistema di raccolta delle acque meteoriche, la riasfaltatura di via Cazzaghetto e la sistemazione idraulica del centro abitato di Arino. In una riunione comunale, tenuta mesi fa, e che ha visto la partecipazione di gran parte degli abitanti della SP28, sono emerse le preoccupazioni di residenti e titolari di attività commerciali ad Arino; preoccupazioni per espropri lungo la strada e per parcheggi riservati a clienti.
Tra le altre cose, alcuni residenti in via Cazzaghetto, hanno evidenziato i loro problemi di smaltimento dell’acqua piovana dalla strada e delle conseguenti enormi pozzanghere lungo il ciglio della strada, buche e asfalto consunto. Alcuni di questi problemi sono stati risolti e la strada e stata riasfaltata ma i lavori di realizzazione della pista ciclabile non trovano l’apertura del cantiere. I tempi per la realizzazione di questa pista ciclabile appaiono lunghi e, con ogni probabilità, saranno inaugurati da una nuova amministrazione.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento