400 mila euro per nuovi servizi

Una buona notizia per la cooperativa sociale Alambicco, da molti anni impegnata nelle attività di inserimento lavorativo e sociale a favore dei diversamente abili, ad iniziare dai più giovani. La cooperativa opera nella frazione di Palù in collaborazione con l’Anffas e negli ultimi anni ha sostenuto importanti investimenti per ammodernare e ampliare l’intera struttura. Ora una nuova opportunità. La Regione del Veneto, infatti, su proposta dell’assessore alle Politiche Sociali Stefano Valdegamberi le settimane scorse ha deliberato il riparto dei fondi previsti dalla legge regionale “Adeguamento e realizzazione di strutture, impianti e arredi nel settore socio sanitario. Attuazione del programma di investimenti in fondo di rotazione per l’esercizio 2009”. Per la Cooperativa Sociale Alambicco di Conselve è stato stanziato un contributo di 200.000 euro in fondo di rotazione, che va ad aggiungersi ad altri 200.000 a fondo perduto stanziati sempre dalla Regione del Veneto all’interno dei fondi previsti per le Strutture Innovative per la Disabilità, finalizzati al recupero delle ex scuole elementari site in Località Palù, ove è prevista l’attivazione di un servizio di pronta accoglienza SOS 24 H propedeutico allo sviluppo ed alla migliore strutturazione dei servizi residenziali per persone con disabilità del conselvano, con maggiore capienza e spazio scoperto di quelle esistenti ed in grado a regime di accogliere il Servizio Comunità Alloggio o Comunità residenziale per arrivare anche ad un massimo di 20 posti distinti in due nuclei separati.
“Siamo stati sollecitati, come amministrazioni, dalla ULSS 17 sia in Rappresentanza che in Conferenza dei Sindaci a trovare spazi e soluzioni finalizzate ad affrontare l’imminente aumento delle richieste di inserimento di persone con disabilità nei Centri Diurni e nelle Comunità Alloggio che la ULSS 17 ci ha prospettato nel prossimo futuro e che ha contribuito a determinare l’aumento del fondo di solidarietà che i Comuni pagano per la disabilità”, spiega l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Conselve Matteo Lazzarin. “L’amministrazione di Conselve, proprietaria dell’immobile, avendo ricevuto piena disponibilità da parte della Cooperativa Sociale Alambicco a sostenere l’iniziativa, ha sottoposto la richiesta d’inserimento dell’iniziativa nel prossimo piano di zona a tutti i sindaci del conselvano. Il Territorio ha risposto positivamente ed i sindaci di Agna, Anguillara, Arre, Bagnoli, Bovolenta, Candiana, Cartura, Terrassa e Tribano hanno sottoscritto la richiesta presentata alla Ulss”.
Particolare soddisfazione per la notizia ricevuta anche da parte di Marco Tirabosco – Direttore della Cooperativa “Si potrà disporre di un potenziale maggiore di posti nel sistema di offerta residenzialità per il territorio conselvano in coerenza con quanto calcolato come fabbisogno dalla stessa Regione del Veneto, ossia il 7 per mille calcolato sulla popolazione residente. Si potrà inoltre facilitare una razionalizzazione dei servizi diurni e residenziali rivolti alle persone con disabilità del Conselvano, avvicinando le sedi in maniera ottimale rispetto alle sinergie operative fra i servizi. Infatti nella località Palù risiedono già 3 unità di offerta semi – residenziale dotate di infrastrutture, ausili, automezzi e consolidata professionalità”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento