Censimento della segnaletica

La sicurezza stradale parte anche da una corretta segnaletica sul territorio. Per questo il Comune ha promosso un “censimento” degli oltre 2.500 segnali stradali presenti per decidere come migliorare la segnaletica. I risultati del progetto pilota condotto in queste settimane lungo le strade comunali di Conselve sono stati presentati a fine settembre nel convegno promosso dal Comune per presentare i risultati dello studio condotto dai partner tecnologici Serenissima, che si occupa appunto della segnaletica a Conselve, e l’azienda informatica Gemmlab che ha elaborato i dati.
In trenta giorni lavorativi sono stati passati al setaccio gli 86 chilometri delle 135 vie di Conselve: su circa 1.800 pali sono posizionati oltre 2.500 segnali. “E’ il primo progetto pilota del genere nel nostro territorio. – spiega il vice sindaco Massimo Degan – Adesso disponiamo di una mappa topografica della segnaletica, una sorta di “catasto” che ci dice quanti sono i segnali da eliminare o da sostituire perché vecchi o inadeguati, quali da mettere in ordine e dove intervenire. Ovviamente questo database sarà costantemente aggiornato e ci permetterà di intervenire con tempestività”. Nel corso dell’incontro si è evinto l’approccio metodologico adottato per compiere un serio controllo della segnaletica verticale con una razionalizzazione dei segnali esistenti. Il segnale deve comunicare un’informazione chiara e semplice per svolgere la propria funzione esaustiva e non sovrabbondante. E’ stata l’occasione per far conoscere un caso d’uso, con la verifica dei correttivi adottati e di previsione che l’amministrazione intende intraprendere per una gestione della segnaletica verticale grazie all’utilizzo di moderne tecnologie di acquisizione dati e all’innovativa gestione informatica di trattamento di banche dati territoriali così costituite.
Si è potuto quindi proporre un sensibile contenimento della spesa per la segnaletica verticale organizzata secondo un puntuale piano di interventi annuali ottimizzato. E’ stato un momento di incontro e confronto tra pubbliche amministrazioni, operatori del settore, politici, assessorati alla viabilità.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento