Don Giovanni Piovan è stato trasferito

Don Giovanni Piovan, per diciotto anni parroco di Calcroci, viene trasferito a Bertipaglia e la scuola materna della frazione di Camponogara riapre con suor Pasqualina a dirigerla.
Tutto questo dopo un anno di proteste, a tratti anche molto dure, da parte di un comitato composto dai genitori dei bimbi dell’asilo che accusavano il parroco di non voler trasferire i piccoli in quel nuovo edificio adiacente alla chiesa, costruito grazie ad uno stanziamento regionale di 50mila euro. I genitori, dopo essersi anche incatenati davanti al cancello della scuola, avevano infine deciso di non iscrivere più i loro figli all’asilo. E cosi non raggiungendo più il numero minimo di iscrizioni, la “Maria Bambina” di Calcroci aveva chiuso i battenti.
Ora però la Curia padovana ha preso la decisione di trasferire in una parrocchia del Padovano don Piovan, che così suo malgrado ha dovuto celebrare la sua ultima messa domenica 6 settembre. “Io non sarei mai andato via — ha detto don Gianni – ma mi affido alla volontà dei miei superiori e del Signore, perché la mia potrebbe essere sbagliata. Diciotto anni non si possono dimenticare. Anche se gli ultimi due anni non sono stati piacevoli, io me ne vado sereno”.
Al suo posto intanto non è stato nominato nessun sostituto. Per un anno si alterneranno alcuni parroci del vicariato. Il vescovo di Padova monsignor Mattiazzo ha scelto suor Pasqualina come dirigente della scuola materna, con il vicario foraneo don Tino Creuso come legale rappresentante.
Contenti i rappresentati del “Comitato genitori di Calcroci” di come sia andata a finire la querelle con il prete. “Ora la nostra frazione sarà libera: la parrocchia e la scuola torneranno al servizio di tutti i cittadini”. Amareggiati invece coloro che fanno parte del movimento neocataecumenale del paese, a cui Don Piovan era molto legato.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento