Este in prima linea nella lotta ai tumori al fegato

Sono già piùdi 300 le sedute di termoablazione con radiofrequenza fino ad ora eseguite nell’ospedale di Este su pazienti con tumori epatici, ma anche polmonari e renali. Un dato che fa riflettere sulla diffusione dei tumori del fegato. Con questo progetto, è stata creata la nuova Unità Operativa di Epatologia Diagnostica e Interventistica che a pochi mesi dalla sua costituzione evidenzia già un elevato livello di operatività. “Tutta l’operazione avviene con paziente solo sedato, senza dover ricorrere all’anestesia generale — spiega il dottor Mauro Mazzucco, responsabile della nuova Unità Operativa – La valutazione dell’efficacia del trattamento viene eseguita dopo una decina di minuti, utilizzando un mezzo di contrasto ecografico capace di rilevare l’estensione dell’area di necrosi e di eventuali zone di tessuto tumorale residuo, qualora il trattamento sia stato incompleto. Una tomografia computerizzata eseguita dopo un mese confermerà il risultato ottenuto. Dopo l’intervento il paziente può essere dimesso anche il giorno successivo. Noduli tumorali del diametro fino a 3-3,5 cm possono essere trattati con la ablazione mediante radiofrequenza con una singola seduta”. In questo modo viene fornita una risposta innovativa ed efficace ad una patologia che presenta un’incidenza importante: in Italia ogni anno sono circa diecimila i nuovi casi, che rappresentano la quinta causa di morte per tumore. “Negli ultimi anni – prosegue Mazzucco – tali terapie sono state utilizzate non solo per i tumori del fegato, ma sono state estese anche ad altri distretti come il polmone, l’osso e il rene, in stretta collaborazione con le Unità Operative di Radiologia, Ortopedia, Urologia e Oncologia Medica”. Bilancio positivo anche per l’uso delle microonde per il trattamento loco-regionale dei tumori del fegato che a differenza della radiofrequenza, non sottopone il paziente ad un passaggio di onde elettromagnetiche.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento