I sindaci di Cona e Cavarzere sono contro

L’amministrazione di Cona ha fatto sapere di essere attualmente impegnata nella valutazione di quali siano le azioni più efficaci da attuare per contrastare l’insediamento della centrale a turbogas di Cantarana. Nel frattempo, informa il sindaco Anna Berto, il comune di Cona si è attivato a livello politico per instaurare con le amministrazioni locali limitrofe una collaborazione che possa permettere un’azione sinergica e più efficace. Lo studio della prossima azione da intraprendere tiene conto anche delle indicazioni e dei suggerimenti proposti dal Comitato 18 luglio, incontrato dall’amministrazione comunale lo scorso 30 settembre.
Anche l’amministrazione comunale di Cavarzere ha ribadito la propria contrarietà sia alla centrale di Cantarana che a quella di Loreo e si sta preparando a percorrere le vie legali previste. “Confermiamo gli studi già presentati — ha detto il sindaco Parisotto — e ribadiamo l’inutilità di questi due progetti che non portano nulla al territorio, essendo utili a livello nazionale ma non necessari a livello locale”. Il primo cittadino cavarzerano ha poi espresso piena solidarietà all’amministrazione comunale di Cona e la disponibilità a intraprendere un’azione politica sinergica. “Contiamo che la Regione faccia un quadro completo dei vari insediamenti previsti — ha concluso — e sollecitiamo questo ente a impegnarsi per salvaguardare la popolazione ospitante”.
Un’ulteriore conferma del no di Cavarzere alla centrale di Cantarana è giunta dal Consiglio comunale che lo scorso 5 ottobre ha approvato all’unanimità una mozione, impegnando il sindaco a prendere nuovamente posizione contro la centrale di Cantarana e ad assumere un legale per sostenere e tutelare la propria posizione a sostegno dell’amministrazione di Cona che si sta muovendo per contrastare l’iter del nuovo impianto. Tale mozione conferma l’impegno in questo senso già preso, sempre attraverso una mozione, un paio di anni fa dallo stesso Consiglio comunale.

NICLA SGUOTTI

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento