Il programma dei prossimi 100 giorni

Un tempo, quando i governi in Italia duravano al massimo qualche mese, al neo premier di turno i giornalisti chiedevano il programma dei primi cento giorni di governo, coscienti del fatto che difficilmente sarebbe rimasto a palazzo Chigi per un periodo superiore a questo termine. Il sindaco di Loreo, Bartolomeo Amidei, sicuramente non ha di questi problemi, visto che i cittadini gli hanno consegnato un altro mandato, ma gli abbiamo comunque chiesto quali saranno le scadenze e le priorità nei prossimi tre mesi.
“Alcuni dei nostri cantieri sono a buon punto — ha spiegato — e dunque nutriamo buone speranze che verranno consegnati alla cittadinanza gli interventi che da tempo attendevano. Innanzi tutto i lavori di restauro al municipio procedono a grande ritmo, si tratta di una notizia positiva visto il tempo che è stato perso in questa grande opera del valore di due milioni di euro. Finalmente, pare, che sul “Monopoli” di Loreo siano finite le carte degli imprevisti e dunque è ragionevole pensare che i lavori possano venire conclusi prima della prossima estate”.
Se fossero queste le tempistiche siamo comunque usciti dai termini dei cento giorni. “Certo — commenta il sindaco — ma l’opera è talmente importante sia dal punto di vista del patrimonio immobiliare comunale che da quello del valore simbolico per la cittadinanza che un aggiornamento sullo stato dei lavori e una previsione sulla conclusione degli stessi mi sembra quanto mai doverosa.
Un’opera, invece, che sicuramente consegneremo a breve sarà la sistemazione di via Reticella: si è trattato della realizzazione dei sottoservizi e di punti luce su un tratto di strada di un chilometro e mezzo. Inoltre, proprio in questi giorni dovrebbe compiersi l’intera riasfaltata della via; il costo dell’intervento è stato di 360 mila euro”. Altri lavori che riguarderanno la sistemazione del manto stradale e dei marciapiedi sono già partiti per via 25 Aprile, in via Dante e Manzoni. Quasi conclusa, invece, l’asfaltatura di via Capinere e di via Duse. “Con questo ciclo di interventi — prosegue il sindaco — andremmo a concludere il primo lotto di lavori, dell’importo di 425 mila euro, finanziati grazie al contributo messo a disposizione da Adriatic Lng ad indennizzo della posa delle tubazioni necessarie al rigassificatore di Porto Levante”.
Pronti ai nastri di partenza anche i lavori che riguarderanno la palestra della scuola media, la spesa in questo caso è di 100 mila euro. “Il bando — prosegue il sindaco Amidei — è già stato esperito, a novembre dovrebbero iniziare i lavori ed entro Natale la serie di interventi sarà conclusa.
Ma c’è un’altra grande opera che mi sta particolarmente a cuore e che a breve potrebbe prendere il via: si tratta del Teatro Zago, per il quale abbiamo inoltrato la richiesta di finanziamento alla Regione.
L’intero importo dell’intervento di ristrutturazione ammonta a un milione e 400 mila euro noi ne abbiamo chiesti un milione e cento a Palazzo Balbi speriamo ci vengano accordati.
Il progetto che abbiamo in mente riguarda una struttura polivalente che ospiterà un piccolo polo museale nel quale verrà esposta la cartografia originale del Taglio di Porto viro avvenuta agli inizi del ‘600”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento