Un comune turistico per l’intera Riviera del Brenta

Un progetto per un comune unico turistico per l’intera Riviera del Brenta. Il progetto sottoscritto prevalentemente dai comuni di Stra, Dolo, Fiesso si propone di rileggere i meccanismi e i sistemi locali attraverso l’arte e l’ambiente; di innescare un sistema aperto di compartecipazione e di valorizzazione che non vada ad inficiare l’autonomia delle singole istituzioni presente nel territorio brentano ma ne esalti, collegandole, le caratteristiche distintive. “Un progetto – dice il sindaco di Mira Michele Carpinetti – che permetta di evidenziare le tipicità insistenti lungo la Riviera (si pensi alle affermate calzature, ai caratteristici locali, alle Ville venete, ai giardini e parchi magnifici, alle istituzioni museali quali Villa Pisani con la sua ricca programmazione culturale, al polo culturale di Mira con l’attività teatrale e la prossima apertura di un centro culturale presso Villa dei Leoni). La “Città della Riviera del Brenta” verrà pertanto attraversata da una via dedicata all’Arte, nell’incrocio tra architettura, cibo, paesaggio, “strada di comunicazione” tra cultura e territorio. Lungo il suo percorso si sosterà per ricordare, ri-conoscere, gustare, comprendere o semplicemente emozionarsi, lasciarsi sorprendere”.
Un “territorio allargato” che individua l’arte come stimolo per una nuova progettualità e creatività, per un ripensarsi rileggendo la storia e i luoghi in cui essa continua ad esplicarsi, per offrire un’immagine di sé nuova e rispondente ai gusti, ai bisogni, agli interessi, alle propensioni del turista, visitatore, fruitore, utente, cliente dei tempi d’oggi. Tra l’altro non si tratta solamente di inventare nuove manifestazioni e nuovi eventi. Pare piuttosto necessario ed utile mettere in collegamento ciò che esiste nei diversi rami dei servizi, delle produzioni doc, dell’enogastronomia, degli eventi locali, delle rappresentazioni, etc., dotando il tutto di alcuni elementi simbolo (eventi, manifestazioni o altro) che siano in grado di far rileggere in termini unitari ciò che oggi è sparato e privo di legami. La Riviera del Brenta con questo progetto diverrà pertanto il palcoscenico, per alcuni periodi, di una programmazione di eventi e attività diversificate ma tutte incrocianti il tema del paesaggio e dell’ambiente, del verde, tutte esplicitanti il fecondo dialogo tra questo e l’Arte, nelle sue varie espressioni, nella storia come nella società attuale.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento