3,5 milioni di euro per il Consorzio di Bonifica Delta Po Adige

E’ di 3milioni e mezzo di euro il finanziamento che la Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Ambiente della Regione del Veneto, Giancarlo Conta, ha approvato a favore del Consorzio di Bonifica Delta Po Adige per la realizzazione di un progetto di bacinizzazione ai fini irrigui dell’ansa del fiume Po di Volta Vaccari. L’intervento, che rientra in un programma di interventi per la tutela quantitativa delle risorse idriche per un importo complessivo di 14 milioni di euro, consentirà di accumulare la risorsa idrica nell’ansa da utilizzare ai fini irrigui con l’obiettivo di ottimizzarne l’uso e ridurre i consumi. “La tutela quantitativa dei bacini acquiferi da parte della Regione — sottolinea l’assessore Conta – è un obiettivo di primaria importanza, che ha trovato pratica attuazione nel Piano di tutela delle acque (Pta), pienamente operante, anche se non ancora definitivamente approvato dal Consiglio regionale”. Il Pta ha infatti consentito l’avvio di attività e interventi finalizzati alla tutela quantitativa dei bacini acquiferi, al rispetto del minimo deflusso vitale, all’aumento della capacità di ravvenamento delle falde e ad un uso della risorsa compatibile con l’ambiente e le disponibilità idriche. “Come detto, siamo ancora in attesa che il Consiglio approvi il Piano di tutela delle acque — ha proseguito l’Assessore — ma noi non vogliamo star fermi.
E’ per questo che abbiamo adottato un programma di interventi per la ricarica delle falde e la migliore gestione delle risorse idriche. “Il programma di interventi — conclude l’assessore Conta — è un’ulteriore dimostrazione, direi l’ennesima, dell’interesse della Giunta regionale per le tematiche dell’ambiente e di come le affronti sempre con concretezza, dando risposte ai problemi e proponendo soluzioni realmente efficaci”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento