Chioggia sogna le Olimpiadi

Chioggia alle Olimpiadi tra sogno e realtà. Dopo la candidatura di Venezia per organizzare l’evento olimpico del 2020, l’assessore allo Sport Nicola Boscolo Pecchie propone la location della laguna chioggiotta come sede per le relative discipline di canottaggio. Venezia assieme a Roma, Palermo e Bari sono le quattro città che si disputano l’assegnazione della candidatura per l’Italia, in virtù della decisione che prenderà il Comitato Olimpico Nazionale entro la fine del 2010 dopo aver esaminato attentamente i progetti e le possibilità di ciascuna città. “Scriverò al presidente della Regione Giancarlo Galan — riferisce l’assessore Pecchie — Spiegherò come Chioggia è pronta a fare la sua parte all’organizzazione delle Olimpiadi se la candidatura nazionale toccasse a Venezia. La proposta riguarderà gli sport d’acqua dove riteniamo di essere competitivi. Penso ad esempio che la nostra laguna sia il contorno suggestivo e funzionale per ospitare le gare di canoa, kayak, o anche la vela o il surf. Altra disciplina è sicuramente il nuoto di fondo: le spiagge di Sottomarina, allestite con delle strutture adeguate che andremo a costruire, si prestano ad accogliere eventi di questa portata. Questa proposta è suggerita anche dagli sviluppi del piano regolatore dello sport attivato presumibilmente nei prossimi tre o quattro anni”. Una grande ambizione quella di accostare ai cinque cerchi olimpici la città Chioggia, che ha comunque già ben figurato come location per alcune importanti manifestazioni, quali ad esempio i campionati regionali di canoa e kayak e, recentemente, la prima edizione dei Giochi del Veneto-Trofeo delle Province organizzata in collaborazione con la sezione veneta del Coni. “È una grande sfida per la stessa città, ma non impossibile — riferisce l’assessore allo Sport di Chioggia — La città verrebbe rilanciata dal volano olimpico con notevoli benefici per l’economia locale. Logico che per preparare un evento di tali dimensioni sarà richiesto di investire per migliorare la capacità ricettiva di Chioggia, sicuri però di un ritorno importante: si pensi, per esempio, a quale vetrina costituirebbero le gare a Chioggia con le immagini della città trasmesse in tutto il mondo”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento